Il Gruppo Filippetti alla guida del progetto I-Labs

3832

Recentemente annunciato, il progetto marchigiano I-Labs vuole creare piattaforme collaborative in ottica Industry 4.0 per creare valore aggiunto

 Gruppo Filippetti, uno dei principali Global System Integrator italiani, si è aggiudicato il bando, indetto dalla Regione Marche, per il progetto I-Labs, che ha l’obiettivo di creare piattaforme collaborative in ottica Industry 4.0, grazie al coinvolgimento delle migliori realtà industriali e scientifiche locali, come l’Università Politecnica delle Marche, l’Università di Camerino, la Fondazione Cluster Marche, il centro di ricerca e trasferimento tecnologico Meccano e numerose aziende marchigiane.

I-Labs è ai nastri di partenza: il 15 novembre si è, infatti, tenuto a Jesi, in provincia di Ancona, presso i locali nella zona ZIPA che ospiteranno per i prossimi anni il laboratorio del progetto, il kick off meeting di progetto.

In qualità di capofila del progetto, il Gruppo Filippetti si pone oggi all’avanguardia nel campo della global system integration, declinata in molteplici ambiti della nostra vita quotidiana nel segno della smartness: dall’industry all’automotive, dalla Pubblica Amministrazione all’agricoltura fino alle Smart City. Il Gruppo ha, in questo caso, il compito di guidare le aziende, coinvolte nel progetto, verso il futuro, occupandosi di robotica, automazione industriale, IoT e realtà aumentata in modo trasversale e applicate a molteplici settori: dal distretto del mobile a realtà emergenti, come food e automotive.

Articolato in cinque linee d’azione, I-Labs include due progetti di R&D, uno di trasferimento tecnologico, un laboratorio innovativo e un’azione trasversale di diffusione e valorizzazione dei risultati, che si rivolge a un tessuto imprenditoriale che opera in molteplici settori. Grazie al progetto, la Regione Marche ospita così un Laboratorio e un Centro di Competenza sulle tecnologie avanzate, che permetterà di mettere a fattor comune eccellenze e best innovation locali e quanto c’è nel campo della ricerca collaborativa applicata all’industria, proiettandole nel contesto di un mercato nazionale e internazionale in continua espansione e che consentirà di attivare collaborazioni anche con i principali vendor e technology provider internazionali.

Oltre a guidare l’intera iniziativa, il Gruppo Filippetti è capofila anche del progetto MERCURY (sMart sEcuRe deCentralized indUstRY) in ambito IIoT, Integration & Data Mining. La gestione di nuovi modelli distribuiti e coordinati nell’ambito dell’Internet of Things Industriale (IIoT) apre, infatti, a nuove sfide tecnologiche che il progetto di ricerca affronta proponendo la progettazione e la realizzazione di una piattaforma di automazione industriale che integri Edge Computing ed elementi di intelligenza artificiale con tecniche di Cybersecurity e DLT.

“Siamo entusiasti di guidare questo progetto e di collaborare con realtà locali così importanti”, ha dichiarato durante il kick off meetingMicol Filippetti, CEO di Gruppo. “Superare noi stessi e i nostri limiti, ponendo le basi per una fattiva collaborazione tra menti, persone e organizzazioni diverse è il nostro approccio che rispecchia appieno la filosofia del progetto I-Labs”.

Nei prossimi anni la spesa mondiale per la trasformazione digitale continuerà a crescere con alcune tecnologie, come IoT, robotica, AI, realtà aumentata e virtuale, stampa 3D e blockchain, che giocheranno un ruolo decisivo in molti settori. Il progetto I-Labs nasce proprio con l’obiettivo di accrescere le capacità di business a livello territoriale attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni tecnologiche all’avanguardia. Il laboratorio del progetto I-Labs avrà la sua sede a Jesi: un luogo che per il Gruppo Filippetti ha un significato rilevante. Quasi quindici anni fa, il Gruppo aveva collaborato con successo insieme al Comune di Jesi e anche Evolvea, azienda del Gruppo, è nata cinque anni fa come start up, grazie ad un bando della Regione Marche, e si è insediata nella sede di Meccano a Jesi, diventando oggi un’azienda di assoluto valore.

“La Regione Marche si conferma quindi partner istituzionale di riferimento per il nostro Gruppo nel sostegno alla crescita e al finanziamento della ricerca e dell’innovazione. Per il presente, ma con l’auspicio che continui ad esserlo anche per il futuro, invito la regione a continuare a offrire il suo supporto all’innovazione e alla crescita attraverso la pubblicazione di altre misure, iniziative e bandi di finanziamento”, ha concluso Micol Filippetti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here