Aeroporto delle Marche, presto voli diretti per la Cina

668

L’aeroporto Raffaello Sanzio di Falconara si prepara a diventare l’ingresso privilegiato in Italia del turismo cinese grazie ai tre collegamenti settimanali diretti con Shanghai e Shenzhen, previsti nell’accordo bilaterale tra palazzo Raffaello ed il tour operator di Stato Cits.

Si stima che le Marche potranno contare su circa 30mila arrivi di turisti cinesi (cifra esponenzialmente superiore ai 6.032 registrati nel 2017) e 270mila presenze l’anno. Numeri che, tradotti in impatto economico, raccontano di un beneficio diretto di 30 milioni di euro, a cui si aggiungono i 27 di indotto, generato ad esempio allo shopping del made in Italy. Un’occasione unica per far conoscere al mondo il brand Marche e rilanciare l’economia del territorio: ma la regione è pronta ad accogliere un flusso turistico e commerciale di questa portata.

Secondo Massimiliano Polacco, direttore generale di Confcommercio Marche Centrali, ci sono tutti i presupposti per un successo perché, dal primo abboccamento di ottobre alla fiera del turismo di Rimini, sono stati fatti diligentemente tutti i compiti a casa. Al tavolo delle trattative dello scorso 10 gennaio, quando il dg della Cits, Zhang Ciun Lei, è sbarcato al Sazio per testare con mano la validità dell’infrastruttura e visitare in prima persona le bellezze che le Marche hanno da offrire, Polacco aveva avanzato subito una richiesta al potenziale nuovo partner economico.

Oltre alla spinta propulsiva al turismo, dall’accordo con la Cina ci si aspetta un impatto positivo anche da un punto di vista commerciale, con i benefici derivanti dai minori costi sostenuti dal tessuto dell’export manifatturiero regionale che, usufruendo delle capacità di carico dell’aereo (circa 4 tonnellate), potrebbe ridurre di circa 15/20 centesimi/Kg il costo di trasporto della merce. “Abbiamo anche già iniziato una trattativa con gli operatori del trasporto merci (agenti marittimi e spedizionieri) – fa sapere Polacco – per spostare parte dei loro flussi su questi voli”.