Viva Servizi ha premiato i giovani vincitori del concorso “Impara, Prova, Recita”

1160

E’ il momento del trionfo per i vincitori del concorso “Impara, prova, recita”. L’atto finale del concorso organizzato da Viva Servizi Spa in collaborazione con “Fosforo, la festa della scienza”, è andato in scena alla Rotonda di Senigallia. Una poesia sul ciclo dell’acqua, un esperimento e un video finale sono stati valutati dalla giuria che ha stilato la classifica finale.

Dopo i saluti di Simonetta Bucari, Assessore alla Cultura ed Istruzione del Comune di Senigallia è stato il momento delle premiazioni. Nella categoria scuola primaria ha vinto la classe 4’ C della scuola Sperandei di Camerano, al 2’ posto le classi 4’ A e 4’ B della scuola Monte Tabor di Jesi, al 3’ posto a pari merito la 4’ della scuola Sant’Angelo di Senigallia e la 4’ A della scuola Gianni Rodari di Senigallia. Nella categoria scuola secondaria i vincitori ex aequo sono la 1’A e la 1’C della scuola Montessori di Falconara, che hanno preceduto la 1’C della scuola Spontini di Moie. Podio anche per la 1’ D della scuola Lorenzini di Jesi.

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato circa 180 ragazzi in una mattinata organzzata dagli animatori di Fosforo e conclusasi con la merenda. Tutti i partecipanti a questo concorso erano tra i 1400 studenti dei 43 comuni del territorio che hanno visitato le sorgenti Gorgovivo partecipando al progetto “In viaggio alle sorgenti”.

I premi sono stati consegnati ai vincitori da Chiara Sciascia, Presidente di Viva Servizi e da Moreno Clementi, Vice Direttore. “Mi congratulo con tutti voi perché fare parte della giuria e scegliere non è stato facile considerando il grande impegno che tutti avete messo e la qualità dei vostri lavori” – ha detto la Presidente. “Il ringraziamento va anche ai dirigenti e docenti che si sono dimostrati sensibili al tema e disponibili a guidarvi in questa attività. La nostra azienda organizza queste iniziative mirate con l’obiettivo di contribuire a far sì che i cittadini di domani siano sempre più consapevoli di un uso responsabile della risorsa idrica e delle necessità di non sprecarla” – ha concluso l’Avv. Sciascia.

Il primo premio nelle due categorie è un assegno di 1000 euro per acquistare materiale didatico. Ai secondi classificati vanno 800 euro, al terzo invece 600 euro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here