Pelikan e Festival del Mosciolo, tutelare il mare equivale a preservare gusti e sapori dei suoi frutti

360

Il battello ecofriendly sarà visitabile da tutti venerdì sera alle 21.15 nel momento di riflessione “Basta Plastica”

 Paolo Baldoni: “Il Mosciolo specialità anconetana così come la nostra barca. Tutelare il mare equivale a preservare gusti e sapori dei suoi frutti e la salute di coloro che li apprezzano”

 

Torna puntale per la sua quarta edizione il Festival del Mosciolo che si terrà al Porto Antico di Ancona nelle giornate del 27, 28 e 29 giugno e, quest’anno, vedrà anche la presenza dell’imbarcazione Pelikan, il battello da lavoro per i servizi ecologici dedicato alla raccolta dei rifiuti solidi galleggianti, semisommersi e oleosi negli specchi acquei un progetto al 100% italiano che nasce ad Ancona dall’idea e dalla sinergia di due aziende: Garbage Service specialista nel settore dei servizi ecologici portuali dell’antinquinamento marino negli specchi acquei chiusi e il cantiere navale C.P.N., azienda leader nella costruzione di yacht e barche da lavoro. Il battello potrà essere visitato da tutti i partecipanti alle ore 21.15 di venerdì 28 giugno in un momento di riflessione intitolato “Basta Plastica” dedicato allo stato del nostro mare e del pianeta in generale.

Paolo Baldoni CEO Garbage Service

“La nostra è una partecipazione all’evento quasi obbligatoria – ha dichiarato Paolo Baldoni CEO di Garbage Service – il Mosciolo è una delizia tipicamente anconetana e solo qui la si può gustare in tutto la sua originalità così come il Pelikan che nasce ad Ancona da know – how tutto dorico e si fa ambasciatore della tutela ambientale nei mari di tutto il mondo. Ma a parte la territorialità vi è di più. Prodotti straordinari come il Mosciolo sono figli di un delicato equilibrio biologico marino, il nostro compito, come azienda è di tutelare gli ecosistemi, tanto ad Ancona così come in altre parti del pianeta. 13 milioni di tonnellate di plastica ogni anno finiscono in mare e da lì, attraverso pesci, mitili e crostacei sulle nostre tavole. La nostra attività è quindi legata a doppio filo a specialità a km 0 come il Mosciolo al fine di preservarne le caratteristiche naturali e, cosa di non secondaria importanza, la salute di tutti quelli che amano questo prodotto”.