Stile informale e dinamico per Erenstomeda

148

Il nuovo modello di cucina K-Lab, firmato Ernestomeda e ideato da Giuseppe Bavuso, si articola in soluzioni dal forte impatto estetico e allo stesso tempo di sobria eleganza, adottando un linguaggio stilistico informale. Caratterizzato da un sistema di elementi a giorno con struttura in metallo, trae ispirazione dai grandi banchi da lavoro degli ambienti industriali. La sapiente alternanza di volumi pieni e vuoti risponde a esigenze funzionali e conferisce dinamicità all’intero progetto. K-Lab è una cucina dal design innovativo, in cui la tradizione convive armoniosamente con la sperimentazione ed elementi “cult” sono mescolati a linee contemporanee, materiali tecnologici e soluzioni d’uso originali. Il risultato è un progetto di cucina dallo stile raffinato ma dall’anima tecnica, in grado di rispondere a ogni esigenza pratica, senza rinunciare alla componente estetica.

Tra le nuove finiture di K-Lab, Metallix (Platinum, Grafite, Onice) è la finitura sviluppata da Ernestomeda per le superfici metalliche: il metallo grezzo viene pretrattato attraverso alcune fasi di lavorazione che prevedono un particolare procedimento di spazzolatura, di ossidazione e una speciale verniciatura, frutto di una tecnologia brevettata che va oltre la mera laccatura e che permette di mantenere l’effetto metallo originale, ma con elevate caratteristiche anticorrosione.

La gamma dei laccati, in aggiunta alle finiture Flat Matt e lucida, vede oggi l’inserimento di Ernestomeda Zero Gloss™, un’esclusiva laccatura con elevata opacità e morbidezza al tatto, frutto di un articolato processo di ricerca e test di laboratorio. Questo nuovo tipo di trattamento è disponibile anche per il legno e risponde alla richiesta di ottenere superfici eleganti, morbide al tatto e altamente opache, riportando alla luce l’essenza originale del materiale.

Novità anche nelle varianti legno, che si arricchiscono inoltre degli impiallacciati Rovere Nordic, Rovere Nero poro aperto e della nuova versione Rovere Termotrattato, presentando la finitura Zero Gloss per tutte e tre le tipologie elencate. New entries anche nella gamma di Stone+, marmi, graniti e pietre, tra cui spiccano lo Stone+ Cervino Tarmac in finitura bocciardata, il Marmo Sky Grey in finitura semilucida e il Marmo Calacatta oro in finitura levigata opaca.

Tra le caratteristiche peculiari del progetto K-Lab, spicca il sistema a giorno modulare K-System, realizzabile per numerosi elementi: dalle basi alle colonne, dai pensili alla cappa a isola. Le basi a giorno sono caratterizzate da strutture ergonomiche per la zona lavoro, che può essere arricchita da ripiani estraibili o fissi. La penisola K-System è un vero e proprio tavolo con la struttura di sostegno personalizzabile nelle finiture Metallix o nei colori laccati opachi Zero Gloss e Flat Matt e il piano disponibile nelle tre diverse varianti di rovere. In continuità con le basi o come elemento indipendente, il tavolo K-Table utilizza gli stessi elementi con cui è sviluppato il K-System ed è personalizzabile nelle finiture Metallix o nei colori laccati effetto metallo.

Fanno parte dell’universo K-System anche le colonne, che possono ospitare forni, ripiani e cassetti estraibili o fissi e i pensili, che sostengono ripiani in vetro con una struttura personalizzabile nelle finiture Metallix o nei colori laccati opachi Zero Gloss e Flat Matt e offrono la possibilità di essere dotati di un’illuminazione serie Led Line nella parte inferiore.  “Chiude il cerchio” la cappa a isola K-System, armoniosamente integrata all’interno del modello di cucina, che può incorniciare la zona fuochi e lavaggio.

Tra gli elementi funzionali e dinamici che contraddistinguono K-Lab, l’anta telaio, dallo spessore di 28 mm, caratterizzata da una maniglia Shell per basi e colonne o senza maniglia per i pensili con apertura push-pull o fondo sagomato. Il telaio e il pannello frontale propongono svariate finiture, dalle più moderne in laccato opaco Zero Gloss e Flatt Matt, alle raffinate con telaio in legno Zero Gloss e pannello in vetro diamantato o, ancora, alle classiche con telaio in legno e pannello nei tre rovere di K-Lab. Finiture Metallix e laccate per l’anta vetro con telaio in alluminio per armadi e pensili.

L’anta piana NEXUS (spessore 28 mm), per basi, colonne e armadi è disponibile in diverse versioni: impiallacciata Zero Gloss, laccata Opaca Zero Gloss, laccata effetto metallo satinato e laccata Opaca Flat Matt. Ulteriori varianti dell’anta piana, la maniglia ad incasso Lever per colonne e armadi; l’assenza di maniglia per pensili, sopra pensili, sopra armadi e sopra colonne.

K-Lab è arricchita inoltre dal monoblocco cottura/lavaggio Dual, dotato di piano cottura con comandi frontali. La vasca lavello è realizzata nello stesso materiale del piano, mentre per il piano cottura è possibile scegliere tra diverse tipologie di incasso. Il piano cottura Gourmet, disponibile da incasso o saldato con comandi integrati o sul bordo frontale del piano di lavoro e ideale anche per la cottura wok, è poi una vera e propria “chicca di design” sviluppata da Ernestomeda: le griglie geometriche in ghisa, durevoli e resistenti come quelle delle cucine professionali, creano un percorso geometrico e funzionale che consente di adagiare pentole e tegami di ogni dimensione in equilibrio sui fuochi, in un perfetto mix di praticità ed eleganza. Un’alternativa ai fuochi è rappresentata dal particolare piano cottura a induzione caratterizzato da un’originale serigrafia disegnata dallo stesso Bavuso che richiama il disegno delle griglie del piano cottura a gas.

Il modello si caratterizza, inoltre, per la cantina che si integra nel sistema cucina e ne diventa l’estensione: un perfetto ambiente living per i cultori del vino.

Gli ambienti della cucina e la cantina dei vini sono legati tra loro grazie a un passaggio fluido e dal forte impatto architettonico, realizzato con il sistema brevettato Inside System ad ante rototraslanti a impacchettamento laterale. Il sistema Inside System è totalmente integrato nell’arredo della cucina ed è personalizzabile negli stessi materiali e finiture degli spazi circostanti, garantendo così continuità estetica e armonia tra le superfici.

Ulteriori elementi che contraddistinguono K-Lab sono la Vetrina Show, disponibile nelle versioni sospesa a parete e a terra, dotata di cerniera a scomparsa totale e apertura push-pull; la collezione di madie prevista dal progetto, risponde con coerenza a ogni esigenza di arredo dell’ambiente cucina; il tagliere Cook con invaso per l’incasso degli accessori portaoggetti; il Sistema Surf, caratterizzato da attrezzature interne modulari per cassetti con sponde Legrabox e dalla struttura in alluminio.  Grazie a una vasta scelta di elementi personalizzati per le più svariate esigenze – dal portacoltelli al portaspezie, dal portacapsule al porta-barattoli, fino al porta-pellicole – e grazie alla fruibilità dei divisori removibili e di diverse dimensioni, gli spazi all’interno dei cassetti sono altamente modulabili e personalizzabili, per garantire ordine, capienza e funzionalità.

E a ordine e funzionalità contribuisce anche la mensola Order, vera e propria mensola d’appoggio inseribile nello spazio tra base e pensile, dotata di struttura in alluminio ed elementi in legno. Applicata allo schienale, la mensola è corredata da una serie di accessori curati in ogni dettaglio – come porta-tablet e prese cablate, scaffaletti porta-barattoli e bottiglie, porta-bicchieri e portarotolo, porta-pellicole e vaschette portaoggetti – ed è dotata di illuminazione serie Led Line sia nel lato inferiore che superiore.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here