Il 23 maggio sarà la Giornata della Legalità: un lenzuolo bianco e un minuto di silenzio nei Comuni

318

Mangialardi, Presidente Anci Marche: “Per non dimenticare Giovanni Falcone ma anche Paolo Borsellino, uomini giusti che hanno dato la vita per lo Stato”

Il 23 maggio si celebra la Giornata Nazionale della legalità, data dell’anniversario della strage di Capaci in cui, il 23 maggio 1992, persero la vita Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo e gli uomini della scorta.

L’Anci ha accolto con favore la proposta di Maria Falcone, presidente della Fondazione intitolata a suo fratello Giovanni, di dedicare questa giornata a tutti coloro che, in questi mesi, si sono prodigati, con abnegazione e grande senso del dovere, nella difficile gestione dell’emergenza sanitaria.

Anche Anci Marche ha accolto con spirito di grande partecipazione l’invito del Presidente Decaro a partecipare al flashmob con l’esposizione, sabato 23 maggio, di un lenzuolo bianco dal palazzo del Comune e osservando, alle 17.57, un minuto di silenzio, indossando la fascia tricolore, simbolo dell’unità nazionale e dei valori costituzionali.

“E’ un momento molto importante per non dimenticare chi ha dato la vita per lo stato e per la legalità come il giudice Falcone e la sua scorta, ma anche Paolo Borsellino il 19 luglio dello stesso anno, uomini giusti la cui memoria va preservata e tramandata ai giovani”.

“Come Anci Marche ho invitato i colleghi sindaci a partecipare all’iniziativa e io stesso, come sindaco del Comune di Senigallia esporrò un lenzuolo bianco alle 17.57 osservando un minuto di silenzio” – ha concluso Mangialardi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here