Ancona, decoro urbano, proseguono le operazioni di sfalcio

164

“Sono iniziati ieri e proseguiranno anche nei prossimi giorni i lavori riguardanti lo sfalcio dei bordi strada nella zona a Sud di Ancona, nelle vie che interessano il Poggio, Portonovo fino a Varano. Oggi l’intervento di manutenzione sta riguardando la strada che dal Trave porta fino alla croce di  Varano, poi si proseguirà per la via del cimitero, gli Angeli, le due strade che portano al centro collinare  (circonvallazione e strada diretta) e a seguire le altre terminando con la Cameranense. Questo era l’impegno che ci eravamo presi con il presidente del Ctp 8 e che stiamo rispettando”. Così l’assessore alle manutenzioni, Stefano Foresi riguardo lo sfalcio bordi strada.

 

“Come sempre – prosegue Foresi – AnconAmbiente interviene, come da programma,  ogni mercoledì per la pulizia delle strade e degli arredi pubblici del Paese. Inoltre, l’ufficio manutenzioni ha già all’esame l’intervento per la chiusura di alcune buche segnalate dalla presidente del Ctp  in zona a Varano.  Non ci siamo dimenticati della frazione, a testimonianza ci sono gli asfalti su alcune strade, la riqualificazione di tutti gli impianti di illuminazione sia del centro storico  che della circonvallazione, passando per la creazione del passaggio pedonale rialzato e dossi per la sicurezza delal viabilità e dell’attraversamento dei pedoni. Questo come richiesto dal Ctp.  A questo si aggiunge l’installazione delle telecamere per la videosorveglianza all’ingresso della frazione.

In passato avevamo proceduto anche alla manutenzione della locale scuola di infanzia con  la sistemazione del camminamento esterno, della scalinata,  cancelli,  recinzioni, ristrutturazione della facciata, e ripristino lo spazio verde. Rispondo personalmente e direttamente, ribadendo che c’è attenzione da parte della amministrazione per le frazioni e che i ritardi che ultimamente si sono verificati sono da imputare al rallentamento delle attività dovute al lockdown per il Covid 19”.

SAPPANICO

Riguardo invece la vicenda della struttura in degrado di proprietà comunale situata a Sappanico, l’Amministrazione informa che un tecnico è stato già incaricato dal Comune di redigere un progetto definitivo di demolizione (progetto che prevede successivamente la realizzazione di un parcheggio a raso). Attualmente il tecnico sta svolgendo una indagine per ricercare il vincolo di interesse storico dell’edificio. Infatti, il manufatto dovrebbe essere stato realizzato tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900. A questo accertamento seguirà un parere  della Soprintendenza, indispensabile per la demolizione e per la realizzazione dell’opera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here