Marcia indietro anche a febbraio per il mercato europeo dell’auto: -20,3%

610

Segno negativo per tutti e cinque i maggiori mercati (incluso UK),
che, complessivamente, pesano per il 68,2% del totale immatricolato
e risultano in calo più della media del mercato (-22,2%).
Dei cinque, l’Italia è il Paese che mostra la contrazione più contenuta (-12,3%)
e vede, nel mese, il sorpasso della quota di auto elettrificate (34,8%)
sulla quota di auto a benzina (33%)


Secondo i dati diffusi oggi da ACEA, nel complesso dei
Paesi dell’Unione europea allargata all’EFTA e al Regno Unito1
a febbraio le
immatricolazioni di auto ammontano a 850.170 unità, con un calo del 20,3% rispetto a
febbraio 2020.
Nei primi due mesi del 2021, i volumi immatricolati raggiungono 1.693.059 unità, con una
variazione negativa del 23,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.
Le misure restrittive dovute alla terza ondata pandemica e l’incertezza del
quadro economico continuano a pesare sul mercato auto europeo che, dopo un’apertura
dell’anno in pesante ribasso (-25,7%), conferma un trend negativo anche a febbraio
(-20,3%), il peggior febbraio in termini di volumi dal 2013 –
afferma Paolo Scudieri,
Presidente di ANFIA.
Nel mese, tutti e cinque i major market (incluso il Regno Unito) hanno registrato un calo
a doppia cifra: l’Italia riporta la contrazione più contenuta (-12,3%), seguita da
Germania (-19%), Francia (-20,9%), UK (-35,5%) e Spagna (-38,4%). Complessivamente, il
mercato nei major market si riduce più della media di mercato, con una flessione del
22,2% e vale il 68,2% del mercato totale.
In vari Paesi, i bassi volumi di immatricolazioni hanno toccato livelli record anche
considerando che la campagna vaccinale non è ancora in una fase sufficientemente
avanzata per sospendere le limitazioni alla mobilità delle persone e le restrizioni
vigenti per le attività commerciali, compresi i concessionari in alcuni Paesi come UK.
Oltre ad auspicare rapidi progressi nella battaglia contro la pandemia, anche per
contenerne i pesanti effetti sull’economia, speriamo che, a livello nazionale, la
definizione del PNRR, attualmente all’esame del Senato, possa presto garantire la
messa in atto di un vero piano automotive per il Paese, indispensabile per affrontare la
transizione della filiera verso l’elettrificazione della mobilità e per sostenere gli
investimenti delle imprese nelle nuove tecnologie della green mobility e del veicolo
1 EU 27 + EFTA + Regno Unito (ricordiamo che dal 1° febbraio 2020 il Regno Unito non fa più parte dell’Unione
Europea). I dati per Malta non sono al momento disponibili

connesso e autonomo. Strumenti di politica industriale, programmi di riqualificazione
delle competenze e interventi finanziari a sostegno delle imprese sono necessari per
giocare al meglio questa partita, a livello europeo e internazionale”.
In Italia, le immatricolazioni totalizzate a febbraio si attestano a 142.998 unità
(-12,3%). Nei primi due mesi del 2021, le immatricolazioni complessive ammontano a
277.145 unità, con un decremento del 13,1% rispetto ai volumi dello stesso periodo del
2020.
Secondo gli ultimi dati ISTAT, a febbraio l’indice nazionale dei prezzi al consumo
registra un aumento dello 0,1% su base mensile e dello 0,6% su base annua (da +0,4% di
gennaio). La lieve accelerazione dell’inflazione si deve prevalentemente all’ulteriore
attenuarsi della flessione dei prezzi dei Beni energetici non regolamentati
(da -6,3% di gennaio a -3,6%) e all’inversione di tendenza dei prezzi dei Servizi relativi ai
trasporti (da -0,1% a +1%).
Nel comparto dei Beni energetici non regolamentati, guardando all’andamento dei
prezzi dei carburanti, le flessioni più contenute sono quelle dei prezzi del Gasolio (da
-9,4% a -5,5%; +2,4% il congiunturale) e della Benzina (da -7,5% a -4,0%; +2,1% rispetto a
gennaio), mentre i prezzi degli Altri carburanti da una variazione tendenziale nulla
accelerano a +1%, (+2,3% il congiunturale).
Analizzando il mercato per alimentazione, si conferma, nel mese, il calo delle
alimentazioni tradizionali, mentre continua la sua corsa il mercato delle auto
elettrificate. A febbraio, le auto nuove diesel calano del 37,5% rispetto a febbraio 2020,
con una quota di mercato del 24,6%, mentre nei primi due mesi dell’anno registrano un
calo tendenziale del 34%, con una quota del 25,6%. Le auto a benzina diminuiscono del
35,7% a febbraio (33% di quota) e del 34,5% (34,6% di quota) nel bimestre. Le
immatricolazioni delle vetture ad alimentazione alternativa, invece, crescono nel mese
dell’82%, con una quota del 42,3%, e del 71% nel cumulato gennaio-febbraio, con una
quota del 39,9%, sintesi di un sensibile calo delle autovetture alimentate a gas (-15% a
febbraio e -18% nel bimestre) e di una forte crescita delle elettrificate (ibride non
ricaricabili +146% nel mese e +138% nel cumulato, ed elettriche e PHEV +124% nel mese e
+108% nel cumulato). Ibride ed elettriche insieme, con una quota di penetrazione del
34,8% a febbraio, superano la quota delle auto a benzina (33%), mentre ibride mild e
full, rappresentando il 28,9% del mercato, superano la quota di penetrazione delle
vetture diesel (24,6%).
Le ricaricabili (BEV e PHEV), infine, si attestano al 5,9% di quota
nel mese.
Secondo l’analisi per canali di vendita, sono le immatricolazioni di auto intestate a
società ad arretrare (-37% a febbraio e -35% nel bimestre), mentre le immatricolazioni ai
privati crescono del 12,7% nel mese e del 6% nel cumulato. La quota di auto intestate a
persone fisiche sale al 64% a febbraio, contro il 36% di quelle intestate a società.

Il Gruppo Stellantis ha registrato, in Europa, 198.883 immatricolazioni nel mese di
febbraio (-22,4%), con una quota di mercato del 23,4%. Nel periodo gennaio-febbraio
2021, i volumi ammontano a 377.905 unità (-24,7%).
La Spagna totalizza 58.279 immatricolazioni nel mese di febbraio (-38,4%). Nel
primo bimestre dell’anno, il mercato risulta così in flessione del 44,6%, con 100.242 unità
immatricolate.
Secondo l’Associazione spagnola dell’automotive ANFAC i dati di febbraio confermano
che la tempesta perfetta che si sta abbattendo sulle immatricolazioni di nuovi veicoli sta
peggiorando. La congiunzione della terza ondata della pandemia, della cattiva situazione
economica e del calo della fiducia dei consumatori, a cui si sono aggiunti la fine del
piano di rottamazione RENOVE e l’aumento della tassa di immatricolazione, sta avendo un
impatto molto negativo sulle vendite, soprattutto sul canale dei privati, che ha
registrato, per la prima volta dal 1996 (primo anno con informazioni digitalizzate), meno
vendite rispetto al canale delle società, pur essendo un mercato molto più ampio per
volumi. Di fatto, l’unico segmento di vendita che cresce a febbraio sono i veicoli con più
di 20 anni di età. Questa situazione ritarda la ripresa del mercato e il rinnovo del parco
necessari al raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione, motivo per cui servono
misure urgenti per rilanciare il mercato.
Nel dettaglio, secondo i canali di vendita, il mercato di febbraio risulta così ripartito:
23.154 vendite ai privati (-43,8% rispetto a febbraio 2020), 26.111 vendite alle società
(-18,7%) e 9.014 vendite per noleggio (-57,7%), mentre nel cumulato è ripartito in 42.187
vendite ai privati (-48,4%), 44.506 vendite a società (-31,4%) e 13.549 vendite per
noleggio (-60,7%).
Per quanto riguarda le alimentazioni, a febbraio calano i volumi delle auto diesel
(-48,9% e 23,1% di quota), a benzina (-47% e 47,8% di quota), elettriche (-41,7% e 1,6% di
quota) e a gas (-19,8% e 1,1% di quota), mentre aumentano le vendite di autovetture
ibride ricaricabili (+78,2% e 3,7% di quota) e non ricaricabili (+10,1% e 22,6% di quota).
Anche nel primo bimestre 2021, risultano in calo le immatricolazioni di autovetture
diesel, benzina, elettriche e a gas, mentre aumentano quelle di auto ibride.
Le emissioni medie di CO2 delle nuove autovetture si attestano a 128,8 g/km a febbraio e
a 128,1 g/km da inizio anno.
In Francia, a febbraio, si registrano 132.637 nuove immatricolazioni, con una
flessione del 20,9% rispetto a febbraio 2020. Nel primo bimestre, la flessione si attesta al
14,2%, per un totale di 259.017 immatricolazioni.
Il mercato dell’usato, secondo le stime di CCFA, registra 453.407 unità a febbraio, con
una variazione negativa dell’8,5% rispetto allo stesso mese del 2020. Nel periodo
gennaio-febbraio 2021, i volumi complessivi si attestano a 998.482 unità, con una
flessione del 6,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ancora segno negativo per le autovetture a benzina, in flessione del 28,5% nel mese
(43,7% di quota) e del 21,8% nei primi due mesi dell’anno, e per le vetture diesel, -44% a
febbraio (24,9% di quota) e -36% nel cumulato. Crescono, invece, le alimentazioni
alternative, che, nel secondo mese del 2021, aumentano del 50,6%, con le elettriche in
ribasso del 10,8% e le ibride plug-in in aumento del 133% (nel cumulato le variazioni sono
state rispettivamente -27% e +126,1%). Infine, le ibride tradizionali crescono del 51,2%
nel mese e del 61,6% nel cumulato.
Nel mercato tedesco sono state immatricolate a febbraio 194.349 unità (-19%). A
gennaio-febbraio 2021, le immatricolazioni si attestano a 364.103, in calo del 25,1%.
Nel mese, la flessione più marcata è quella relativa alle vendite ai privati, a -26,8%, che
rappresentano il 30% del mercato, mentre le società immatricolano il 15,2% di vetture in
meno rispetto a febbraio 2020, con una quota del 70%.
Le auto a combustione interna costituiscono ancora la maggior parte del mercato: nel
mese, il 37,7% delle nuove auto è a benzina (73.357 autovetture, ‑41,4%) e il 25,4% è
diesel (49.318 autovetture, -35%). Le vetture a gas rappresentano invece lo 0,3% del
mercato: 287 auto nuove Gpl (0,1%) e 376 a metano (0,2%). Con 18.278 nuove
immatricolazioni (+124%), le auto elettriche raggiungono una quota di mercato del 9,4%.
In riferimento alle auto ibride, sono state immatricolate complessivamente 52.704 unità,
in aumento del 75,7%, con il 27,1% di quota, di cui 21.879 plug-in, in aumento del 162% e
con il 11,3% di quota.
La media delle emissioni di CO2 delle autovetture nuove vendute a febbraio ammonta a
126,5 g/km.
Il mercato inglese, infine, a febbraio, mese dai volumi tradizionalmente
contenuti, totalizza 51.312 autovetture (-35,5%), 28.282 in meno rispetto allo stesso
mese dell’anno precedente. Si tratta del febbraio con la domanda più debole dal 1959
(41.471 immatricolazioni).
Nei primi due mesi dell’anno, le immatricolazioni si attestano a 141.561, il 38,1% in meno
rispetto al primo bimestre 2020.
L’Associazione inglese dell’automotive SMMT fa notare che febbraio è tradizionalmente
un mese basso per le immatricolazioni di auto e, con i concessionari chiusi per tutta la
sua durata, il calo di mercato è stato pesante, ma previsto. Più preoccupante è il fatto
che questa chiusura, che perdura dal 5 gennaio scorso, ha bloccato i preparativi dei
concessionari per il mese di marzo, caratterizzato dal cambio delle targhe, facendo
quindi presagire che si tratterà del terzo mese consecutivo a tinte fosche. Nonostante il
rapido procedere della campagna vaccinale stia portando il Paese verso la fine delle
restrizioni, e nonostante la comprovata esperienza del comparto nei servizi online di
vendita e consegna, è essenziale che gli showroom riaprano il prima possibile in modo

che la filiera industriale possa ripartire e recuperare la perdita di 23 miliardi di sterline
dello scorso anno.
In ogni caso, con le restrizioni in vigore almeno fino al 12 aprile, SMMT ha rivisto al
ribasso le sue previsioni di mercato: 1,83 milioni di nuove immatricolazioni auto per il
2021 (1,89 milioni era la previsione di gennaio). La maggior perdita di volumi dovrebbe
verificarsi a marzo.
Nel mese, la quota di mercato dei privati si attesta al 41,6%, con immatricolazioni in calo
del 37,3%, mentre le flotte si riducono del 33,5% e rappresentano il 57,1% del mercato e
le immatricolazioni di vetture aziendali calano del 56,6% con una quota di penetrazione
dell’1,2%.
Secondo il tipo di alimentazione, sono le vendite di auto ricaricabili a sostenere la
domanda, rappresentando più di un’immatricolazione su otto. SMMT fa notare, tuttavia,
che la penetrazione di questo segmento fino ai livelli richiesti al 2030 rimane una sfida
enorme anche considerando che, nella legge di bilancio approvata a inizio mese dal
governo, mancano misure a sostegno del mercato auto e in particolare della transizione
verso una mobilità low-carbon.
Le auto diesel calano del 61% nel mese e del 61,7% nel cumulato gennaio-febbraio, con
una quota del 13,2% nel mese e del 12,6% nei due mesi; le vendite di auto a benzina si
riducono del 44,5% a febbraio, con il 52,1% di quota, e perdono il 48,5% nel cumulato,
con il 50,6% di quota. Le auto ad alimentazione alternativa, invece, valgono il 34,7% del
mercato di febbraio ed il 36,8% del cumulato. Nel dettaglio, le auto BEV rappresentano il
6,9% del mercato e crescono in volumi del 40,2% nel mese di febbraio (stessa quota nel
cumulato con un aumento dei volumi del 49%). In crescita le vetture ibride ricaricabili,
+52,1%, le mild-hybrid diesel, +37,9%, le mild-hybrid a benzina, +56,8%, mentre le fullhybrid si riducono del 22,8%. Da inizio anno le vendite vetture ibride sono così suddivise:
le ibride plug-in registrano una crescita del 35,2% e conquistano il 6,5% del mercato, le
full-hybrid calano del 23,6% con una quota del 7,1%, le mild-hybrid diesel aumentano del
29,8% e valgono il 6,3% del mercato e, infine, le mild-hybrid a benzina aumentano del
45,9% e valgono il 9,9% del mercato.

Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica
Sedi: 10128 Torino – Corso Galileo Ferraris, 61 – Telefono +39 011 5546511 – Fax +39 011 545464 – E-mail: anfia@anfia.it –
00144 Roma – Viale Pasteur , 10 – Telefono +39 06 54221493 (4) – Fax +39 06 54221418– E-mail: anfia.roma@anfia.it
www.anfia.it
6
ANFIA – Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica
Nata nel 1912, da oltre 100 anni ha l’obiettivo di rappresentare gli interessi delle Associate nei confronti delle istituzioni pubbliche e
private, nazionali e internazionali e di provvedere allo studio e alla risoluzione delle problematiche tecniche, economiche, fiscali,
legislative, statistiche e di qualità del comparto automotive.
L’Associazione è strutturata in 3 Gruppi merceologici, ciascuno coordinato da un Presidente.
Componenti: comprende i produttori di parti e componenti di autoveicoli; Carrozzieri e Progettisti: comprende le aziende operanti
nel settore della progettazione, ingegnerizzazione, stile e design di autoveicoli e/o parti e componenti destinati al settore
autoveicolistico; Costruttori: comprende i produttori di autoveicoli in genere – inclusi camion, rimorchi, camper, mezzi speciali e/o
dedicati a specifici utilizzi – ovvero allestimenti ed attrezzature specifiche montati su autoveicoli.
www.anfia.it
twitter.com/ANFIA_it
www.linkedin.com/company/anfia-it
La filiera produttiva automotive in Italia
5.546 imprese
278.000 addetti (diretti e indiretti), più del 7% degli occupati del settore manifatturiero italiano
106,1 miliardi di Euro di fatturato, pari all’11% del fatturato della manifattura in Italia e al 6,2% del PIL italiano
76,3 miliardi di Euro di prelievo fiscale sulla motorizzazione
UNIONE EUROPEA1 – IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE PER PAESE
EUROPEAN UNION 1 – NEW PASSENGER CAR REGISTRATIONS BY COUNTRY
dati provvisori/provisional data

% Chg % Chg Febbraio/February Gennaio-Febbraio/January-February
2021 2020 21/20 2021 2020 21/20
AUSTRIA
BELGIUM
BULGARIA
CROATIA
CYPRUS
CZECH REPUBLIC
DENMARK
ESTONIA
FINLAND
FRANCE
GERMANY
GREECE
HUNGARY
IRELAND
ITALY
LATVIA
LITHUANIA
LUXEMBOURG
NETHERLANDS
POLAND
PORTUGAL
ROMANIA
SLOVAKIA
SLOVENIA
SPAIN
SWEDEN
19.863
36.536
1.660
3.421
894
14.687
9.912
1.630
8.170
132.637
194.349
6.689
10.892
13.785
142.998
1.078
2.235
3.742
21.862
37.754
8.311
6.897
5.535
4.833
58.279
22.837
21.067
46.775
1.988
3.576
1.033
17.377
15.003
1.691
8.271
167.782
239.943
7.862
11.078
13.138
163.124
1.319
4.254
4.795
29.665
38.508
20.263
8.836
7.220
5.550
94.618
21.694
-5,7
-21,9
-16,5
-4,3
-13,5
-15,5
-33,9
-3,6
-1,2
-20,9
-19,0
-14,9
-1,7
+4,9
-12,3
-18,3
-47,5
-22,0
-26,3
-2,0
-59,0
-21,9
-23,3
-12,9
-38,4
+5,3
33.996
74.271
3.429
6.319
1.735
29.481
20.168
3.612
17.545
259.017
364.103
14.455
19.760
38.935
277.145
2.067
4.541
7.489
57.055
70.016
18.340
12.901
8.860
9.224
100.242
43.410
44.026
98.615
4.318
7.285
2.199
36.509
33.669
3.962
19.072
302.011
486.243
17.647
21.192
43.788
318.991
2.803
8.492
9.114
73.681
77.979
34.686
21.325
13.953
11.765
181.060
38.492
-22,8
-24,7
-20,6
-13,3
-21,1
-19,3
-40,1
-8,8
-8,0
-14,2
-25,1
-18,1
-6,8
-11,1
-13,1
-26,3
-46,5
-17,8
-22,6
-10,2
-47,1
-39,5
-36,5
-21,6
-44,6
+12,8
EUROPEAN UNION (EU) 771.486 956.430 -19,3 1.498.116 1.912.877 -21,7
EU142 679.970 854.000 -20,4 1.326.171 1.701.095 -22,0
EU123 91.516 102.430 -10,7 171.945 211.782 -18,8
ICELAND
NORWAY
SWITZERLAND
554
10.687
16.131
694
10.346
19.108
-20,2
+3,3
-15,6
1.133
20.988
31.261
1.404
19.907
37.896
-19,3
+5,4
-17,5
EFTA 27.372 30.148 -9,2 53.382 59.207 -9,8
UNITED KINGDOM 51.312 79.594 -35,5 141.561 228.873 -38,1
TOTAL (EU + EFTA + UK) 850.170 1.066.172 -20,3 1.693.059 2.200.957 -23,1
WESTERN EUROPE (EU14 + EFTA + UK) 758.654 963.742 -21,3 1.521.114 1.989.175 -23,5

SOURCE: NATIONAL AUTOMOBILE MANUFACTURERS’ ASSOCIATIONS
1 Data for Malta n.a. 3 Member States having joined the EU since 2004
2 Member States before the 2004 enlargement
ANFIA – Studi e statistiche
EU 271 – IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE PER MARCA
EU 27 1 – NEW PASSENGER CAR REGISTRATIONS BY MAKE
dati provvisori/provisional data

Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
%
2021
%
2020
%
2021
%
2020
VW Group
VOLKSWAGEN
SKODA
AUDI
SEAT
PORSCHE
OTHERS2
25,8
11,3
5,7
4,9
3,4
0,5
0,0
25,2
11,3
5,3
4,6
3,6
0,4
0,0
199.128
87.279
44.164
37.692
25.977
3.833
183
241.015
107.601
50.547
44.377
34.114
4.101
275
-17,4
-18,9
-12,6
-15,1
-23,9
-6,5
-33,5
25,6
11,2
5,8
4,6
3,4
0,5
0,0
25,9
11,8
5,4
4,8
3,5
0,5
0,0
384.174
168.516
86.408
69.403
51.301
8.091
455
496.356
224.903
103.677
91.013
67.499
8.659
605
-22,6
-25,1
-16,7
-23,7
-24,0
-6,6
-24,8
STELLANTIS
PEUGEOT
FIAT
CITROEN
OPEL/VAUXHALL
JEEP
LANCIA/CHRYSLER
DS
ALFA ROMEO
OTHERS3
24,4
8,1
4,9
4,8
4,2
1,3
0,5
0,4
0,2
0,0
25,2
7,5
5,5
5,0
4,6
1,1
0,6
0,6
0,3
0,0
188.491
62.581
37.821
37.138
32.145
10.083
3.869
2.887
1.780
187
240.817
71.317
52.358
47.652
44.307
10.488
5.951
5.446
3.059
239
-21,7
-12,2
-27,8
-22,1
-27,4
-3,9
-35,0
-47,0
-41,8
-21,8
23,6
8,0
4,7
4,5
4,0
1,3
0,5
0,4
0,2
0,0
24,2
7,3
5,1
4,8
4,5
1,1
0,6
0,5
0,3
0,0
353.517
119.243
70.593
67.444
60.013
19.024
7.919
5.440
3.393
448
463.759
139.968
96.936
91.991
85.533
20.514
12.207
10.024
6.096
490
-23,8
-14,8
-27,2
-26,7
-29,8
-7,3
-35,1
-45,7
-44,3
-8,6
RENAULT Group
RENAULT
DACIA
LADA
ALPINE
9,3
6,0
3,3
0,0
0,0
10,5
7,4
3,0
0,0
0,0
72.132
46.666
25.287
96
83
100.048
71.094
28.694
208
52
-27,9
-34,4
-11,9
-53,8
+59,6
9,8
6,2
3,5
0,0
0,0
10,2
7,0
3,1
0,0
0,0
146.241
93.094
52.836
157
154
194.568
134.425
59.651
394
98
-24,8
-30,7
-11,4
-60,2
+57,1
HYUNDAI Group
KIA
HYUNDAI
7,1
3,6
3,5
7,1
3,5
3,6
55.024
27.697
27.327
67.697
33.039
34.658
-18,7
-16,2
-21,2
7,1
3,6
3,5
7,1
3,3
3,7
106.465
54.619
51.846
134.882
63.811
71.071
-21,1
-14,4
-27,1
BMW Group
BMW
MINI
6,5
5,4
1,2
5,8
4,8
1,0
50.509
41.488
9.021
55.569
45.913
9.656
-9,1
-9,6
-6,6
6,9
5,7
1,2
6,1
5,1
1,0
103.352
86.012
17.340
116.908
97.193
19.715
-11,6
-11,5
-12,0
TOYOTA Group
TOYOTA
LEXUS
6,2
5,9
0,3
5,6
5,3
0,3
47.728
45.504
2.224
53.854
50.588
3.266
-11,4
-10,0
-31,9
6,6
6,3
0,3
6,0
5,6
0,4
98.366
93.641
4.725
114.580
107.842
6.738
-14,2
-13,2
-29,9
DAIMLER
MERCEDES
SMART
5,4
5,1
0,3
5,4
5,3
0,1
42.019
39.671
2.348
52.045
50.665
1.380
-19,3
-21,7
+70,1
5,8
5,5
0,3
5,5
5,4
0,1
87.105
82.260
4.845
104.604
102.468
2.136
-16,7
-19,7
+126,8
FORD 4,8 4,8 37.050 46.035 -19,5 5,0 4,8 74.258 91.910 -19,2
VOLVO CAR CORP. 2,5 2,1 19.452 19.966 -2,6 2,6 1,9 38.329 37.221 +3,0
NISSAN 2,0 2,5 15.472 24.358 -36,5 2,0 2,5 29.745 47.559 -37,5
MAZDA 1,0 1,1 7.902 10.179 -22,4 1,0 1,1 14.794 21.101 -29,9
JAGUAR LAND ROVER Group
LAND ROVER
JAGUAR
0,7
0,5
0,2
0,8
0,6
0,3
5.430
4.168
1.262
7.805
5.371
2.434
-30,4
-22,4
-48,2
0,7
0,5
0,1
0,8
0,6
0,2
9.783
7.591
2.192
14.914
10.577
4.337
-34,4
-28,2
-49,5
MITSUBISHI 0,5 1,0 4.107 9.845 -58,3 0,5 1,0 7.579 19.222 -60,6
HONDA 0,4 0,5 2.704 4.748 -43,0 0,3 0,5 5.164 9.671 -46,6
Febbraio/February Gennaio-Febbraio/January-February

SOURCE: ACEA MEMBERS
1 ACEA estimation based on total by market
2 Includes Bentley, Lamborghini and Bugatti
3 Includes Dodge, Maserati and RAM
ANFIA – Studi e statistiche
EUROPA (EU271+EFTA+UK) – IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE PER MARCA
EUROPE (EU27 1 +EFTA+UK) – NEW PASSENGER CAR REGISTRATIONS BY MAKE
dati provvisori/provisional data

Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
%
2021
%
2020
%
2021
%
2020
VW Group
VOLKSWAGEN
SKODA
AUDI
SEAT
PORSCHE
OTHERS2
25,7
11,1
5,7
5,1
3,4
0,5
0,0
25,4
11,3
5,2
4,8
3,6
0,4
0,0
218.885
94.242
48.193
43.081
28.755
4.365
249
270.380
120.327
55.893
51.047
38.003
4.706
404
-19,0
-21,7
-13,8
-15,6
-24,3
-7,2
-38,4
25,5
10,9
5,6
4,9
3,4
0,6
0,0
25,8
11,6
5,3
5,0
3,5
0,5
0,0
431.392
184.929
94.888
83.170
57.745
9.962
698
568.739
254.335
115.891
109.473
77.797
10.249
994
-24,1
-27,3
-18,1
-24,0
-25,8
-2,8
-29,8
STELLANTIS
PEUGEOT
FIAT
CITROEN
OPEL/VAUXHALL
JEEP
LANCIA/CHRYSLER
DS
ALFA ROMEO
OTHERS3
23,4
7,8
4,6
4,5
4,2
1,2
0,5
0,4
0,2
0,0
24,0
7,1
5,1
4,7
4,7
1,0
0,6
0,5
0,3
0,0
198.883
66.080
38.744
38.638
36.003
10.402
3.869
3.014
1.909
224
256.190
75.304
54.139
50.298
50.108
10.980
5.952
5.727
3.407
275
-22,4
-12,2
-28,4
-23,2
-28,1
-5,3
-35,0
-47,4
-44,0
-18,5
22,3
7,5
4,3
4,2
4,1
1,2
0,5
0,3
0,2
0,0
22,8
6,8
4,6
4,5
4,6
1,0
0,6
0,5
0,3
0,0
377.905
126.986
72.444
70.876
69.887
19.786
7.919
5.738
3.708
561
502.121
149.620
101.291
97.952
101.101
21.857
12.208
10.656
6.808
628
-24,7
-15,1
-28,5
-27,6
-30,9
-9,5
-35,1
-46,2
-45,5
-10,7
RENAULT Group
RENAULT
DACIA
ALPINE
LADA
8,7
5,7
3,1
0,0
0,0
9,8
6,9
2,8
0,0
0,0
74.298
48.141
25.972
89
96
104.044
73.717
30.056
63
208
-28,6
-34,7
-13,6
+41,3
-53,8
9,0
5,7
3,2
0,0
0,0
9,3
6,4
2,9
0,0
0,0
151.834
96.778
54.733
166
157
204.709
141.440
62.747
128
394
-25,8
-31,6
-12,8
+29,7
-60,2
HYUNDAI Group
KIA
HYUNDAI
7,2
3,7
3,5
7,1
3,5
3,6
60.878
31.373
29.505
75.216
36.888
38.328
-19,1
-15,0
-23,0
7,3
3,9
3,4
7,0
3,4
3,6
123.278
65.344
57.934
154.809
74.819
79.990
-20,4
-12,7
-27,6
BMW Group
BMW
MINI
6,9
5,6
1,3
6,3
5,2
1,1
58.436
47.537
10.899
67.240
55.112
12.128
-13,1
-13,7
-10,1
7,2
6,0
1,3
6,6
5,4
1,1
122.746
101.518
21.228
144.237
119.318
24.919
-14,9
-14,9
-14,8
TOYOTA Group
TOYOTA
LEXUS
6,2
5,9
0,3
5,6
5,3
0,4
52.800
50.181
2.619
59.862
56.043
3.819
-11,8
-10,5
-31,4
6,6
6,2
0,4
6,0
5,6
0,4
110.953
105.001
5.952
132.131
123.277
8.854
-16,0
-14,8
-32,8
DAIMLER
MERCEDES
SMART
5,5
5,3
0,3
5,6
5,4
0,1
47.120
44.702
2.418
59.223
57.747
1.476
-20,4
-22,6
+63,8
5,9
5,6
0,3
5,6
5,5
0,1
100.456
95.448
5.008
124.159
121.794
2.365
-19,1
-21,6
+111,8
FORD 5,0 5,2 42.669 55.047 -22,5 5,3 5,3 88.902 117.612 -24,4
VOLVO CAR CORP. 2,7 2,2 23.354 23.042 +1,4 2,8 2,1 47.232 46.120 +2,4
NISSAN 2,2 2,6 18.355 28.025 -34,5 2,2 2,7 37.822 60.239 -37,2
JAGUAR LAND ROVER Group
LAND ROVER
JAGUAR
1,0
0,7
0,2
1,1
0,7
0,3
8.100
6.327
1.773
11.478
7.895
3.583
-29,4
-19,9
-50,5
1,0
0,8
0,2
1,2
0,9
0,4
17.600
13.763
3.837
26.916
18.989
7.927
-34,6
-27,5
-51,6
MAZDA 1,1 1,1 8.945 11.601 -22,9 1,0 1,1 17.140 25.001 -31,4
MITSUBISHI 0,6 1,0 4.715 10.966 -57,0 0,5 1,0 8.883 22.382 -60,3
HONDA 0,4 0,6 3.393 6.660 -49,1 0,4 0,7 7.018 14.871 -52,8
Febbraio/February Gennaio-Febbraio/January-February

SOURCE: ACEA MEMBERS
1 ACEA estimation based on total by market
2 Includes Bentley, Lamborghini and Bugatti
3 Includes Dodge, Maserati and RAM
ANFIA – Studi e statistiche
EUROPA OCC.1 (EU14+EFTA+UK) – IMMATRICOLAZIONI AUTOVETTURE PER MARCA
WESTERN EUROPE 1 (EU14+EFTA+UK) – NEW PASSENGER CAR REGISTRATIONS BY MAKE
dati provvisori/provisional data

Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
Unità
Units
2021
Unità
Units
2020
Var %
% Chg
21/20
%
2021
%
2020
%
2021
%
2020
VW Group
VOLKSWAGEN
AUDI
SKODA
SEAT
PORSCHE
OTHERS2
25,1
11,3
5,3
4,4
3,5
0,5
0,0
24,8
11,5
5,1
4,0
3,7
0,5
0,0
190.356
85.399
40.387
33.568
26.725
4.047
230
239.043
110.864
48.758
38.817
35.863
4.377
364
-20,4
-23,0
-17,2
-13,5
-25,5
-7,5
-36,8
24,7
11,0
5,2
4,4
3,6
0,6
0,0
25,2
11,7
5,3
4,0
3,7
0,5
0,0
376.375
167.492
78.381
66.414
54.076
9.363
649
501.157
232.974
104.885
79.230
73.488
9.657
923
-24,9
-28,1
-25,3
-16,2
-26,4
-3,0
-29,7
STELLANTIS
PEUGEOT
FIAT
CITROEN
OPEL/VAUXHALL
JEEP
LANCIA/CHRYSLER
DS
ALFA ROMEO
OTHERS3
24,6
8,2
4,8
4,8
4,4
1,2
0,5
0,4
0,2
0,0
25,0
7,4
5,1
4,9
4,9
1,0
0,6
0,6
0,3
0,0
186.754
62.452
36.329
36.423
33.642
9.171
3.866
2.956
1.709
206
240.624
71.491
49.579
47.607
46.918
9.904
5.951
5.676
3.233
265
-22,4
-12,6
-26,7
-23,5
-28,3
-7,4
-35,0
-47,9
-47,1
-22,3
23,4
7,9
4,5
4,4
4,3
1,2
0,5
0,4
0,2
0,0
23,7
7,2
4,6
4,7
4,8
1,0
0,6
0,5
0,3
0,0
356.436
120.421
67.718
67.197
65.821
17.854
7.912
5.614
3.373
526
472.331
142.390
92.244
92.731
95.269
19.916
12.205
10.531
6.440
605
-24,5
-15,4
-26,6
-27,5
-30,9
-10,4
-35,2
-46,7
-47,6
-13,1
RENAULT Group
RENAULT
DACIA
ALPINE
LADA
8,7
5,9
2,8
0,0
0,0
9,5
7,1
2,4
0,0
0,0
66.124
44.836
21.113
88
87
91.767
68.424
23.094
62
187
-27,9
-34,5
-8,6
+41,9
-53,5
9,0
6,0
3,0
0,0
0,0
9,0
6,6
2,4
0,0
0,0
137.087
91.234
45.544
163
146
179.268
130.521
48.259
124
364
-23,5
-30,1
-5,6
+31,5
-59,9
BMW Group
BMW
MINI
7,2
5,8
1,4
6,6
5,4
1,2
54.695
44.113
10.582
63.925
52.125
11.800
-14,4
-15,4
-10,3
7,6
6,2
1,4
6,9
5,7
1,2
115.357
94.726
20.631
137.174
112.899
24.275
-15,9
-16,1
-15,0
HYUNDAI Group
KIA
HYUNDAI
6,6
3,5
3,1
6,6
3,3
3,3
50.036
26.366
23.670
63.387
31.389
31.998
-21,1
-16,0
-26,0
6,8
3,7
3,1
6,6
3,2
3,4
103.560
55.894
47.666
131.736
64.574
67.162
-21,4
-13,4
-29,0
DAIMLER
MERCEDES
SMART
5,7
5,4
0,3
5,8
5,7
0,1
43.253
40.844
2.409
55.900
54.457
1.443
-22,6
-25,0
+66,9
6,1
5,8
0,3
5,9
5,8
0,1
92.533
87.550
4.983
117.707
115.403
2.304
-21,4
-24,1
+116,3
TOYOTA Group
TOYOTA
LEXUS
5,6
5,3
0,3
5,1
4,8
0,3
42.572
40.541
2.031
49.460
46.284
3.176
-13,9
-12,4
-36,1
5,9
5,6
0,3
5,5
5,1
0,4
90.377
85.804
4.573
109.114
101.564
7.550
-17,2
-15,5
-39,4
FORD 5,1 5,4 38.631 51.772 -25,4 5,3 5,6 80.917 111.344 -27,3
VOLVO CAR CORP. 2,8 2,2 21.292 21.034 +1,2 2,9 2,2 43.948 42.946 +2,3
NISSAN 2,2 2,7 16.740 25.771 -35,0 2,3 2,8 35.010 55.624 -37,1
JAGUAR LAND ROVER Group
LAND ROVER
JAGUAR
1,0
0,8
0,2
1,1
0,8
0,4
7.667
5.964
1.703
10.916
7.465
3.451
-29,8
-20,1
-50,7
1,1
0,9
0,2
1,3
0,9
0,4
16.830
13.122
3.708
25.813
18.182
7.631
-34,8
-27,8
-51,4
MAZDA 1,0 1,1 7.846 10.303 -23,8 1,0 1,1 15.010 22.508 -33,3
MITSUBISHI 0,6 1,0 4.278 9.986 -57,2 0,5 1,0 8.004 20.477 -60,9
HONDA 0,4 0,6 2.805 5.619 -50,1 0,4 0,6 5.987 12.521 -52,2
Febbraio/February Gennaio-Febbraio/January-February

SOURCE: ACEA MEMBERS
1 ACEA estimation based on total by market
2 Includes Bentley, Lamborghini and Bugatti
3 Includes Dodge, Maserati and RAM
ANFIA – Studi e statistiche

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here