AnconAmbiente, da lunedì parte il “Sondaggio per le utenze di AnconAmbiente”

145

Il sondaggio, totalmente anonimo, potrà essere compilato con la App Junker, sul sito di AnconAmbiente o presso i CentrAmbiente e Uffici al Pubblico

 

Partirà lunedì 14 giugno il “Sondaggio per le utenze di AnconAmbiente” aperto a tutti gli utenti di Ancona, Cerreto d’Esi, Fabriano, Sassoferrato e Serra De’ Conti. Un’azione di customer satisfaction utile al fine di misurare la percezione dell’utente in relazione all’offerta dei servizi dell’azienda. Il sondaggio, completamente anonimo, potrà essere compilato telematicamente utilizzando la App di AnconAmbiente Junker o il sito aziendale www.anconmbiente.it cliccando il seguente link https://survey.zohopublic.eu/zs/vXB8Bv e, inoltre, lo stesso sarà proposto  a tutti coloro che si recheranno, nei prossimi giorni,  in tutti i CentrAmbiente e agli sportelli al pubblico dell’azienda.

Antonio Gitto Presidente AnconAmbiente

“Abbiamo avviato questa iniziativa – ha dichiarato il Presidente di AnconAmbiente Antonio Gitto – giacché la soddisfazione dell’utenza è fondamentale per AnconAmbiente. Invito tutti a partecipare anche perché, compilando il questionario, gli stessi utenti avranno un percepito chiaro di quella che è l’attività della nostra azienda e, sono sicuro, che questi pochi minuti dedicati alle risposte delle domande saranno di accrescimento tanto per i cittadini che per tutta la nostra organizzazione. Voglio sottolineare che il sondaggio è aperto a tutti i comuni gestiti dall’AnconAmbiente così da avere un quadro, il più completo possibile, della situazione”.

Roberto Rubegni Amministratore Delegato AnconAmbiente S.p.A.

“I dati raccolti – ha aggiunto Roberto Rubegni Amministratore Delegato di AnconAmbiente – saranno utilissimi anche per tutti i nostri addetti, al fine di razionalizzare e migliorare i servizi, nonché uno strumento fondamentale per programmare gli investimenti sulle attività che l’utente stesso ritiene di maggior importanza al fine di individuare i punti di forza e quelli che devono essere migliorati”.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here