Porto di Trieste, nuove commesse per Fincantieri

1345

“È con grande orgoglio che assistiamo
alla capacità di Fincantieri di attrarre nuove commesse
importanti, grazie alle quali guardiamo con più fiducia al futuro
per le ricadute che avranno sul comparto e sull’indotto, con
nuove prospettive occupazionali sul territorio regionale”.

Così il capogruppo di Forza Italia, Giuseppe Nicoli, a nome di
tutto il gruppo consiliare regionale, accoglie con soddisfazione
le notizie sulle ultime commesse di Fincantieri.

“Poche ore fa – osserva Nicoli – la società ha annunciato che al
Centro servizi navali di San Giorgio di Nogaro, specializzato in
servizi logistici e lavorazioni per il parco lamiere, ha avuto
luogo il taglio della lamiera della prima di quattro navi da
crociera extralusso di nuova concezione Explora Journeys (nuovo
brand Msc Cruises) che Fincantieri costruirà nel cantiere di
Monfalcone, con consegna prevista nel 2023. Notizia che segue di
poche ore l’intesa con il ministero della Difesa dell’Indonesia
per la fornitura di sei fregate classe Fremm, l’ammodernamento e
la vendita di due fregate classe Maestrale e il relativo supporto
logistico”.

“La costruzione delle fregate assicurerà, come dichiarato dalla
società, notevoli ricadute occupazionali per diversi stabilimenti
italiani del gruppo nei prossimi anni. Il gruppo della
cantieristica – continua Nicoli – ha firmato anche un contratto
con Daewoo Shipbuilding & Marine Engineering (Dsme) per il
supporto al conceptual design della nuova classe di portaerei
“CVX” per la Marina della Corea del Sud. Inoltre, sempre restando
agli annunci delle ultime ore, Fincantieri ha affidato a Somec,
azienda trevigiana con una controllata a Pordenone, commesse per
100 milioni di euro per la realizzazione chiavi in mano di
vetrate e aree pubbliche in nove navi da crociera”.

“Esempi – conclude Nicoli – del gran fermento di operazioni che
interessano una società che non può che inorgoglirci per il suo
radicamento in Friuli Venezia Giulia, regione che potrà trarre
ancor più benefici, in termini occupazionali e di indotto, da
questa presenza”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here