Una serra in miniatura da portare sempre con sè: è nata Minì

243

Nasce dal concetto di ‘prendersi cura’ e mette insieme il meglio dell’artigianato
per un prodotto all’insegna dell’ambiente e dei Rifiuti Zero: ed è già Bestseller

 

 

Ricordate il Tamagotchi, piccolo grande fenomeno di metà anni Novanta? Dallo stesso principio del ‘prendersi cura’, ma in forma reale e non virtuale, nasce il progetto Minì.

 

Una piccola pianta da portare sempre con sé, rispettosa dell’ambiente secondo la filosofia ‘rifiuti zero’ e realizzata con materiali di qualità dell’artigianato italiano e al sostegno di una delle più importanti associazioni a difesa dell’ambiente: Zero Waste Italy.

 

Tutto questo e tanto altro è il progetto Minì che dalla provincia di Lucca è pronto alla conquista dell’Italia e del mondo allinsegna della semplicità, del design e del rispetto dellambiente.

 

E su Amazon è già fenomeno: in pochi mesi le Minì sono già diventati primo Bestseller nella loro categoria, dimostrando che l’idea piace.

 

Ma cos’è Minì? È una capsula in vetro o in materiale infrangibile che al proprio interno contiene una vera e propria serra in miniatura. L’obiettivo è quello di seguire le istruzioni per far crescere la piantina sana, robusta e forte per poi poterla piantare in un vaso più grande e magari ricominciare ad allevare un’altra Minì.

 

L’universo Minì, però, non si è fermato all’idea originale, che era quella di una capsula in vetro dei mastri vetrai di Murano con base in sughero naturale creata da artigiani della Sardegna. Minì è infatti anche Minì Fun, con capsula in plexiglass infrangibile per una maggiore sicurezza della pianta.

 

Oppure Minì box che contiene il vasetto, il terriccio, il piattino e la pipetta per dare acqua alla Minì, insomma tutto l’occorrente per prendersi cura della propria piccola amica. E ancora Minì – I Gioielli: Minì e Minì Fun possono diventano eleganti collane da indossare grazie a un cordino colorato in cotone naturale o a una catenina di acciaio.

 

Ogni Minì viene venduta nella sua confezione con le istruzioni per far crescere e prosperare la piantina: serve luce, anche se mai diretta, e un filo d’acqua. Le 9 varietà proposte hanno però bisogno di cure diverse che sono indicate nelle card presenti nella confezione. Quando la Minì sarà cresciuta tanto da toccare la capsula è il momento di invasarla e di accompagnarne la crescita fuori dal suo habitat iniziale.

 

L’obiettivo del management di Minì per il futuro è quello di promuovere la vendita on line e fisica (in cartolerie, librerie, tabaccherie, eccetera), realizzare progetti educativi con le scuole e promuovere il merchandising con i personaggi legati al progetto come, ad esempio, la rocker Axel, resistente e molto spinosa e la dolce Eve, delicata e inoffensiva. “I personaggi sono stati disegnati a immagine e somiglianza delle 9 varietà – spiega Matteo Paolicchi, responsabile dello sviluppo del prodotto – e questo aiuta ad avvicinare al progetto anche i più piccoli”.

 

Natura da indossare in ogni occasione, insomma, con una vocazione internazionale. La selezione delle piante, infatti, avviene in Olanda. “Ed è una selezione molto attenta, sia sulla pianta che sul seme – spiega Luigi Paolicchi, responsabile della divisione piante – questo permette di avere piante molto resistenti”.

 

Spetta invece alla divisione italiana lo sviluppo del prodotto, grazie a partner di qualità italiani come Luxury Cork e Vitrea Glass Lab che aiutano il progetto a promuovere la sua valenza green, con l’utilizzo di materiali completamente ecologici e sostenibili come il vetro di murano e il sughero naturale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here