Porto di Civitavecchia, pacco bomba per il Presidente dell’Authority Musolino

828
Pino Musolino

Il presidente di Assoporti Giampieri: “le azioni intimidatorie non otterranno alcuno scopo”

Un pacco bomba, appoggiato allo scalino di un marciapiede in una via al centro di Civitavecchia, è stato disinnescato dai carabinieri intervenuti sul posto a pochi metri dall’abitazione di Pino Musolino, presidente dell’Autorità di sistema portuale del Mar Tirreno centro settentrionale. “Il grave gesto intimidatorio di cui è stato vittima il Presidente dell’Autorità portuale di Civitavecchia Pino Musolino è un atto vile che condanniamo con fermezza. Auspichiamo che le forze dell’ordine possano risalire al più presto all’autore di questo atto, che suscita sgomento”, ha dichiarato il presidente di Unindustria Angelo Camilli.

Musolino è stato presidente dell’Autorità portuale dell’Alto Adriatico, dei porti cioè di Venezia e Chioggia.

Rodolfo Giampieri

“Assoporti si stringe attorno al collega Pino Musolino al quale è stato consegnato un pericoloso ordigno davanti alla porta di casa”, ha dichiarato il Presidente di Assoporti, Rodolfo Giampieri, “Insieme a tutti i colleghi presidenti ribadiamo con forza che le azioni intimidatorie non otterranno alcuno scopo. Continueremo a testa alta ad operare nella piena legalità e trasparenza,” ha concluso Giampieri.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here