Bureau Veritas inaugura a Bologna il primo centro per la formazione contro il rischio esplosioni

541

Atmosfere Esplosive: in questo termine sono ricompresi tutti i luoghi di lavoro, in cui, o per la presenza di gas o per quella di polveri, anche una sola scintilla può innescare e provocare un’esplosione. Si tratta quindi banalmente delle stazioni di servizio per il rifornimento di carburante, ma anche degli impianti industriali, come raffinerie, centrali, depositi di carburante o cartiere (con forte emissione di polvere).

Un rischio diffuso specie in tutti i Paesi industrializzati, rispetto al quale Bureau Veritas si è posto in una posizione di assoluta avanguardia puntando su una formazione specifica di tutto il personale, in primis quello addetto alla installazione di impianti elettrici, chiamato a operare in luoghi con presenza di Atmosfere Esplosive.

Il primo corso di formazione CompEx sulla base di uno schema di certificazione delle competenze del personale in ambito Atmosfere Esplosive, si è infatti concluso in questi giorni in quello che è l’unico centro abilitato in tutto il Sud Europa a qualificare persone che, sulla base della certificazione accreditata UKAS, sono preparate a lavorare in aree e ambienti a rischio esplosione.

Mentre sino a oggi questa attività formativa in Europa era monopolizzata dalla Gran Bretagna e da rari centri in Olanda e Norvegia. Il nuovo centro CompEx di Bologna gestito in partnership da Bureau con MMH Malta Academy ed ExVeritas è destinato a polarizzare la richiesta formativa di tutti i Paesi del Sud Europa, Nord Africa e Medio Oriente, da un lato colmando un vuoto formativo sempre più stridente, dall’altro realizzando le basi per più alti standard di sicurezza in Italia e negli altri Paesi in particolare del Mediterraneo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here