Tesmec lancia due nuove iniziative di contrasto al problema del caro carburante a sostegno dei propri dipendenti

182

Tesmec, società a capo di un gruppo leader nel mercato delle tecnologie dedicate alle infrastrutture (reti aeree, interrate e ferroviarie) per il trasporto di energia elettrica, di dati e di materiali (petrolio e derivati, gas e acqua), nonché di tecnologie per la coltivazione di cave e miniere di superficie, da sempre attenta al benessere e alle necessità dei propri dipendenti lancia due nuove iniziative per contrastare il problema del caro carburante: nell’ambito di un percorso condiviso con le Organizzazioni Sindacali Unitarie e Territoriali, il Gruppo assegna un bonus carburante del valore di ben 200 euro a favore di tutti i dipendenti delle sedi italiane e incrementa di un importo di 500 euro o di 750 euro il credito welfare di coloro che devono raggiungere ogni giorno la sede di lavoro.

In dettaglio, il Gruppo Tesmec a partire da metà maggio assegnerà un bonus di 200 euro a favore di tutti i dipendenti delle proprie sedi italiane, erogato sotto forma di carta carburante prepagata, con validità di un anno dalla data di attivazione.

Nella stessa ottica il Gruppo a partire dal mese di giugno 2022 incrementerà il credito destinato a tutti i beneficiari del piano welfare aziendale: a) di un importo pari a 100 euro per un arco temporale di 5 mesi (per un totale di 500 euro) a favore di quei lavoratori che devono percorrere quotidianamente distanze superiori a 20 km per tratta per raggiungere la sede aziendale dal proprio domicilio; e b) di un importo pari a 150 euro sempre per 5 mesi (per un totale di 750 euro) a favore di coloro che percorrono distanze superiori ai 40 km. L’incremento del credito potrà essere utilizzato per fruire di tutti i beni e servizi previsti dal piano welfare di Gruppo (buoni acquisto, istruzione e formazione, sanità, trasporto, previdenza, ecc.) entro 12 mesi dalla data di attivazione.

Tali iniziative, che coinvolgono nel complesso un bacino di circa 600 dipendenti in Italia, si inseriscono nell’ambito dei progetti finalizzati all’integrazione dei principi ESG nel percorso di crescita del Gruppo, con l’obiettivo di portare avanti un business responsabile lungo tutta la catena del valore, in grado di creare impatti positivi e minimizzare quelli negativi, oltre che di generare valore sia per l’azienda che per tutti gli stakeholder.

Numa Pelizzoli, HR Manager del Gruppo Tesmec, ha commentato: “Attraverso questi due nuovi progetti intendiamo confermare il sostegno del Gruppo al benessere dei dipendenti, offrendo una soluzione concreta soprattutto alla luce delle conseguenze dell’incremento del caro vita e in particolare dell’innalzamento del costo carburante. Si tratta di un messaggio significativo che esprime la vicinanza della nostra Società verso le nostre risorse e che fa parte del processo di potenziamento del pacchetto WELFARE CARE FAMILY già avviato nel corso del 2020 con forme di sostentamento e supporto alla famiglia nell’ottica di fornire strumenti che permettano una migliore conciliazione vita–lavoro e che si inserisce nel progetto di sostenibilità del Gruppo, con l’obiettivo di generare valore sociale condiviso e contribuire ad un futuro di sviluppo e inclusione per la crescita della comunità.”

Luca MantovaniFiom-Cgil Bergamo, ha aggiunto: “Considerando il periodo di importanti aumenti dei prezzi dell’energia e il conseguente aumento del costo della vita per i lavoratori, abbiamo chiesto a Tesmec di sfruttare l’opportunità dei Buoni Carburante, come da agevolazione Governativa, per venire incontro al disagio che i dipendenti affrontano e per trovare forme di sostegno alternative. Siamo, quindi, soddisfatti del risultato raggiunto attraverso un accordo sindacale e speriamo sia da sprone per altre Aziende.”

Livio SalvioniFIM CISL Bergamo, ha concluso: “Abbiamo avviato una discussione aperta con la Società tesa a contenere i costi che i dipendenti stavano subendo a causa dell’aumento del prezzo dei carburanti e la trattativa ha portato ottimi risultati. Come FIM CISL riteniamo che questa iniziativa, unita ad altre già in corso ed in discussione in Tesmec, dia l’idea di quanto sia utile per i dipendenti e per migliorare l’ambiente lavorativo sviluppare continuamente piani di Welfare aziendale su diversi temi, specie in relazione alla conciliazione vita/lavoro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here