Il Verdicchio di Tombolini al Prowein

501

Tombolini sarà al Prowein di Düsseldorf per presentare le annate 2020 di Castelfiora e Doroverde, entrambi Verdicchio dei Castelli di Jesi Classico Superiore frutto di un lavoro di ricerca e sperimentazione che l’azienda sta portando avanti sul vitigno simbolo delle Marche.
Dal 15 al 17 maggio, presso il Padiglione della regione Marche (Hall 17 – Booth B05) sarà possibile assaggiare i due vini che raccontano il nuovo corso della storica azienda di Staffolo (AN) inaugurato da Carlo Paoloni, pronipote del fondatore Sante e figlio di Fulvia Tombolini, che oggi guida lo sviluppo dell’attività di famiglia portando avanti un progetto improntato al recupero di una storia centenaria che ha pochi eguali nelle Marche e all’esaltazione del carattere unico del Verdicchio dei Castelli di Jesi.
Cura estrema dei 30 ettari di vigneti di proprietà (di cui 8 già certificati bio e i restanti 22 in conversione), raccolta manuale solo dei migliori grappoli e sperimentazione in cantina sono gli ingredienti alla base dell’annata 2020 di Castelfiora e Doroverde che rivela un cambio di stile epocale. A rendere ancora più speciali i vini è la bottiglia che rivisita in chiave contemporanea l’iconica Anfora verde del Verdicchio adottata da Tombolini già nel 1954. Una scelta di rottura per tornare orgogliosi della propria storia e rendere immediatamente riconoscibile il territorio e la denominazione nei contesti più prestigiosi del vino.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here