L’International Chamber of Shipping celebra il centenario in vista del grande vertice sul clima a Londra

479

L’International Chamber of Shipping celebra il centenario in vista del grande vertice sul clima a Londra

 

500 partecipanti internazionali parteciperanno alla cena del Centenario ICS per celebrare i 100 anni di rappresentanza del settore la prossima settimana.

La conferenza “Shaping the Future of Shipping” seguirà le celebrazioni del Centenario, riunendo i decisori della catena di approvvigionamento per agire sulla decarbonizzazione del settore.

CEO e ministri discuteranno dell’accelerazione della produzione di combustibili verdi e tecnologie marittime, dopo i limitati progressi della recente riunione dell’IMO.

Giovedì 16 giugno 2022. Londra . L’International Chamber of Shipping (ICS), che rappresenta l’80% della flotta mercantile mondiale, celebrerà il suo centenario la prossima settimana, occasione per  riflettere sui 100 anni di rappresentanza del settore.

Una cena speciale per il centenario, con 500 partecipanti internazionali, avrà luogo lunedì 20 giugno presso il National Maritime Museum del Regno Unito.

ICS è stata costituita in un incontro all’Hotel Victoria 100 anni fa a Londra.

Secondo ICS questa occasione offre l’opportunità di “riflettere su questo settore in continua evoluzione e di guardare al futuro” nel supportare gli armatori, in particolare riguardo alle sfide verso una transizione verde.

Il giorno successivo, il 21 giugno, l’ICS organizzerà il suo vertice “Shaping the Future of Shipping” come opportunità per “un’azione tangibile” sulla decarbonizzazione, dopo i progressi limitati in un recente comitato sul clima dell’IMO.

Il vertice a livello esecutivo e ministeriale riunirà più di 100 importanti CEO con decisori politici di tutto il mondo. ICS ha espresso la speranza che il settore privato possa progredire nell’azione in aggiunta al suo regolatore globale e mettere in moto azioni che consentiranno al trasporto marittimo e alle industrie associate di catalizzare la loro transizione verde.

Il vertice segue il MEPC78 della scorsa settimana, il gruppo di lavoro ambientale dell’IMO, che non è riuscito ad approvare un’iniziativa di ricerca e sviluppo da 5 miliardi di dollari finanziata dall’industria per i combustibili verdi. Lo shipping ha proposto un obiettivo di zero emissioni nette di carbonio per il 2050 guidato dal settore che deve ancora essere codificato dai governi a livello normativo.

Esben Poulsson, presidente di ICS, ha commentato: “ICS rappresenta il settore da oltre 100 anni, ma dobbiamo sempre guardare al futuro nel modo in cui possiamo supportare i nostri membri. In questo momento fondamentale, le lezioni apprese dal secolo scorso ci aiuteranno a prepararci per il prossimo, e nulla è più  importante di come la flotta globale affronterà le sfide della decarbonizzazione”.

“Attualmente siamo a un bivio e sono i vertici come questi che possono svolgere un ruolo cruciale nel determinare la direzione di marcia del settore per il prossimo secolo. Le strategie di decarbonizzazione comportano rischi elevati, motivo per cui è importante avere discussioni critiche per determinare il quadro per il futuro e fornire soluzioni concrete. Lo shipping ha urgente bisogno di combustibili a zero emissioni di carbonio per essere disponibili su scala commerciale e l’unico modo per farlo è accelerarne la produzione”.

“La navigazione non può decarbonizzare senza i governi; tuttavia, non possiamo continuare a metterci in balia della burocrazia. Mentre celebriamo i 100 anni in rappresentanza degli interessi di un settore cruciale a livello globale, intendiamo che questo vertice crei azioni tangibili per guidarci attraverso una delle nostre più grandi sfide”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here