Distretto ceramico, Romani (rb di Sassuolo): ‘Governo latitante nel settore energetico’

413

Esiste un gravissimo problema rappresentato dal costo dell’energia che finora è stato affrontato con dei piccoli aiuti che possono essere paragonati a semplici palliativi. Bisogna che su questo settore si intervenga seriamente: qualsiasi azienda, dalla pizzeria alla mia ditta non potrà sostenere per molto tempo il triplicamento dei costi energetici”

 

E’ l’appello di Brunella Romani che gestisce insieme al marito la Rb Romani di Sassuolo, azienda che dal 1977 si occupa della realizzazione di mosaici in ceramica ed è specializzata nel taglio e nella lavorazione delle lastre di ceramica, lancia, da imprenditrice, un allarme al governo. Prima di esprimere un giudizio pubblico, Romani dice di essersi consultata con il proprio commercialista per verificare se ci fossero già provvedimenti del nuovo governo a sostegno dell’impresa.
“Pur non avendoli votati – sottolinea Brunella – non si può ora esprimere un giudizio su questo governo perché non ha ancora fatto nulla se non discutere e cambiare idea più volte”.
Brunella riferisce delle decine di aziende del suo territorio che hanno fermato la produzione, con tante realtà economiche chiuse e altre in estrema difficoltà. “Per cambiare rotta – aggiunge – è necessario che lo Stato intervenga in maniera decisiva e risoluta contro quelle multinazionali che stanno giocando sul prezzo delle materie prime e che, fra l’altro, pagano le tasse in paesi dove la fiscalizzazione è al minimo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here