Senigallia città Gourmet, operatori e professionisti insieme per la nuova identità turistica della città

296

Posizionare la città di Senigallia a livello nazionale anche per le sue straordinarie eccellenze enogastronomiche. Di oggi e di domani.

 

È questo l’obiettivo ambizioso che venerdì 3 febbraio a partire dalle ore 16.30 presso la Rotonda a Mare si cercherà di affrontare in un pomeriggio di confronto e di formazione di altissima qualità.

 

L’iniziativa, denominata “Senigallia Città Gourmet”, è organizzata dalla CNA di Ancona, dal Brand Festival insieme al Comune di Senigallia. Con il sostengo di Camera di Commercio delle Marche e del Confidi Unico.

 

Si inserisce nel più ampio progetto di CNA Marche e Brand Festival chiamato POLI, che ha l’obiettivo di generare una solida e inedita connessione tra il saper fare e il far sapere al fine di tutelare e diffondere il valore unico che nasce nella provincia italiana e arriva in tutto il mondo.

 

L’evento di Senigallia metterà al centro la grande opportunità della città di essere riconosciuta a livello nazionale come una vera e propria “città gourmet“; un titolo che Senigallia si è guadagnata sul campo da tempo, grazie alla straordinaria ed unica concentrazione in pochi chilometri di alcune delle più importanti eccellenze enogastronomiche italiane (da Mauro Uliassi a Morendo Cedroni, passando per Paolo Brunelli) e che ambisce a consolidarsi nel futuro grazie ai tanti nuovi ed emergenti volti della cucina “made in Senigallia”.

 

La vocazione di questa città verso l’altissima qualità di prodotti e esperienze culinarie è oramai conclamata ma ora è necessario fare sistema – Sottolinea Giacomo Mugianesi, segretario CNA di Senigallia – Se cercate “città gourmet” su Google tutti i risultati portano a Senigallia. Questo certifica una volta di più la bontà del percorso. Con il nostro evento vogliamo non solo accendere un riflettore nazionale sulla città in vista della prossima stagione turistica, ma vogliamo sopratutto creare i presupposti cultura e formativi affinché si passi nel più breve tempo possibile ad una vera e propria governance di questa possibile nuova identità turistica cittadina.

 

L’iniziativa di Senigallia, una sorte di seconda edizione dopo il successo della convention dello scorso 1 aprile 2022 firmata da Il Sole 24 Ore sempre sul tema, si dividerà in due parti.

Alle 16.30 il corso di formazione “Gourmet Destination: diventare una meta turistica partendo dal buon cibo” con Roberta Milano, Travel & Tourism marketing strategist, già direttore scientifico FOOD & WINE TOURISM FORUM.

 

Alle 18.00 la tavola rotonda, moderata dal giornalista de Il Sole 24 Ore, Andrea Romano, che affronterà il tema del rapporto fra turismo, eccellenze enogastronomiche e scelte strategiche per la città e la regione attraverso tre specifici panel: “Gli scenari futuri del Food&Wine Tourism”, “Le nuove eccellenze della città gourmet” e “I sapori delle Marche”.

 

Sul palco si alterneranno esperti di livello nazionale, giovani chef e produttori locali e i vertici politici della Regione. Ci saranno:  Francesco Acquaroli (Presidente della Regione Marche), Chiara Biondi (Assessore alla Cultura Regione Marche), Marco Bruschini (Direttore Atim), Otello Gregorini (Segretario Generale CNA), Gino Sabatini (Presidente della Camera di Commercio Unica delle Marche, Maurizio Paradisi (Presidente CNA Ancona), Massimo Olivetti (Sindaco di Senigallia), Roberta Garibaldi (Vice presidente del comitato turismo OCSE – Già CEO Enit), Roberta Milano (Direttrice scientifica “Food&Wine tourism forum”), Francesca Casci Ceccacci (Pandefra), Lorenzo Ranieri (Amaro Canaja), Matteo Cecchini (Pozzo Blend), Niko Pizzimenti (Sepia by Niko)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here