Silent-Yachts vara il primo catamarano elettrico Silent 60

598

Il varo avvenuto nel Porto di Fano dove l’azienda ha un proprio cantiere 

SILENT-YACHTS ha raggiunto un’altra importante pietra miliare nella sua entusiasmante crescita. Il cantiere ha varato per la prima volta un catamarano elettrico solare nel proprio cantiere navale di Fano, in Italia, che è stato acquisito nella primavera del 2022. La prima unità varata è un modello della serie SILENT 60.

Siamo felici che il nostro cantiere italiano lavori davvero bene. Acquistarlo e svilupparlo in linea con la nostra strategia aziendale a lungo termine è stata la decisione giusta”, ha affermato Michael Köhler, fondatore e CEO di SILENT-YACHTS.

Il nuovo SILENT 60 è dotato di 42 pannelli solari per 16 kWp di energia solare che alimentano due motori elettrici da 2 x 250 kW. Grazie a una batteria con capacità fino a 210 kWh, sarà in grado di navigare in modo efficiente e a emissioni zero solo con l’energia solare, fino a 100 miglia nautiche al giorno per settimane.

Layout flessibile

Il SILENT 60 dispone di quattro luminose cabine ospiti sul ponte inferiore (i diversi layout permettono di avere fino a sei cabine + una cabina equipaggio), inclusa una spaziosa suite armatoriale a prua. A bordo gli spazi sociali sono numerosi: tra questi spicca un ampio salone principale, il pozzetto di poppa, l’accogliente area di prua e il flybridge. Notevoli le altezze a bordo, che raggiungono, nel salone principale, 2,32 metri.

Grazie a un pescaggio inferiore a 1 metro, il SILENT 60 può accedere a baie poco profonde: un aspetto cruciale per le crociere ai Caraibi e nel sud-est asiatico. Due plancette a poppa possono essere estese, su richiesta dell’armatore, per trasportare due moto d’acqua elettriche. La piattaforma idraulica di sollevamento tra le due piattaforme può trasportare un tender di 4 metri.

Una gamma oceanica

Il SILENT 60 è progettato per andare ovunque, dimostrandosi un vero yacht per crociere a lungo raggio. Il sistema solare-elettrico è configurato per alimentare tutti i sistemi di bordo senza la necessità di combustibili fossili.

I catamarani SILENT-YACHTS sono costruiti per durare e sono affidabili modelli oceanici”, sottolinea Michael Köhler. “Non richiedono praticamente alcuna manutenzione, soprattutto rispetto agli yacht con motori a combustione tradizionale. Inoltre, la garanzia per batterie e pannelli solari sono rispettivamente di 8 e 25 anni”.

Caratterizzato da una forma dello scafo ad alte prestazioni, con una linea di galleggiamento lunga e prua rovesciata, questo catamarano ha una velocità di crociera di 6-8 nodi, ma se necessario può raggiungere fino a 18 nodi con la motorizzazione più potente disponibile (2 x 340 kW). Il SILENT 60 appena varato è dotato di 2 motori da 250 kW per una velocità massima di 14 nodi.

Gli altri modelli in produzione

I prossimi mesi saranno molto impegnativi per il cantiere italiano di SILENT-YACHTS. Nel 2023 saranno consegnati molti altri modelli della serie SILENT 60, incluso il primo SILENT 62 a 3 ponti.

A Fano, su un’area di 22.000 metri quadrati, abbiamo altri cinque siti produttivi completamente attrezzati per la costruzione e l’allestimento delle nostre barche”, ha spiegato Köhler. “Dopo una prima fase di start up e ristrutturazione, la crescita è stata esponenziale. Nel 2022 abbiamo triplicato il numero dei dipendenti e abbiamo investito molto in infrastrutture e macchinari”.

 Nel cantiere di Fano, SILENT-YACHTS ha creato il Centre for Research & Development per lo sviluppo di nuove tecnologie: l’obiettivo è quello di attrarre talenti altamente qualificati nell’ambito dell’industria nautica e confermare la propria posizione di leadership come produttore di yacht di lusso ecosostenibili senza compromessi. Il cantiere ha sviluppato una forte rete di fornitori e appaltatori, con particolare attenzione alle collaborazioni con le aziende locali. Dal dicembre 2022 è inoltre affiliata a Confindustria (Confederazione Generale dell’Industria Italiana).

Questo mese abbiamo iniziato a produrre a Fano anche la nuova serie SILENT Tender”, conclude Köhler.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here