Presentato alla Bit di Milano il progetto “Le Marche per Tutti”: 1,6 milioni di euro per interventi a favore del turismo accessibile

265

La Regione Marche accessibile a tutti. E’ l’intento del progetto “Marche for all” avviato nel mese di ottobre 2022 con una durata di 18 mesi  dall’assessorato alla Sanità e ai Servizi Sociali guidato da Filippo Saltamartini, è  presentato questa mattina alla Bit di Milano in un incontro allo stand delle Marche.

La Regione Marche infatti sta facendo un altro passo avanti nell’affermazione dei diritti di chi vive le difficoltà connesse a una condizione di disabilità agevolando  il soggiorno di questi turisti e dei loro familiari nelle Marche. L’obiettivo è un turismo accessibile fatto da un insieme di strutture e servizi messi a disposizione di persone con disabilità o bisogni speciali in modo che possano godere della possibilità di viaggiare, alloggiare e prendere parte ad eventi senza incontrare problematiche o difficoltà in condizioni di autonomia, ma anche di sicurezza e comfort.

Il progetto, finanziato dall’Ufficio per le politiche in favore delle persone con disabilità della Presidenza del Consiglio dei ministri per 1.200.000 euro a cui si aggiungono circa 400.000 euro di cofinanziamento regionale, è realizzato in collaborazione con gli enti locali e le associazioni del terzo settore. Prevede interventi lungo il litorale costiero e nelle aree montane nella Provincia di Pesaro Urbino e di Macerata, un progetto pilota dedicato ai non udenti, che partirà nella sua sperimentazione nella Provincia di Fermo e  “Percorsi di arte e spettacolo”, abbinati alle Stagioni Liriche di Jesi, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Fano, oltre alla possibilità per le persone con disabilità di avviare tirocini lavorativi nell’ambito dei servizi turistici”.

Quattro le linee progettuali: – la I^ Linea progettuale prevede interventi lungo la litorale costiera. Partner il Comune di Pesaro, il Comune di Numana, il Comune di Civitanova Marche e Comete Impresa Sociale (AP); – la II^ Linea progettuale prevede interventi sia nell’area montana della Provincia di Pesaro Urbino sia nel territorio regionale centro-meridionale. Partner la Cooperativa Sociale di Comunità “La Macina Terre Alte” (PU) e il Comune di Macerata capofila dell’Ambito Territoriale Sociale n. 15; – la III^ Linea Progettuale prevede la realizzazione di un “progetto pilota” “Fermo Deaf Friendly City” dedicato ai non udenti: dalla spiaggia “deaf friendly” al punto informazioni turistiche aeroportuale in lingue dei segni, dalla video-guida turistica in lingue dei segni, applicazione gratuita per mobile device, al software gestionale per strutture ricettive che consentirà la comunicazione visuale con i turisti sordi. Saranno coinvolti anche gli operatori del settore e soprattutto i giovani sordi delle associazioni locali che verranno formati per diventare “Deaf Ambassador” delle attrazioni turistiche locali e godranno di borse di lavoro. La sperimentazione inizierà in una zona circoscritta, la provincia di Fermo, con l’auspicio di poterla replicare su scala regionale. Partner di questa azione è l’Associazione OSSMED (FM); – la IV^ Linea progettuale si posiziona anch’essa trasversalmente all’intero territorio marchigiano, si rivolge al turismo culturale attraverso “Percorsi di arte e spettacolo”, abbinati alle Stagioni Liriche di Jesi, Macerata, Fermo, Ascoli Piceno e Fano, con lo scopo di arricchire l’esperienza turistica accessibile anche attraverso la fruizione di attività intellettuali, nell’ottica di offrire un prodotto complementare alle attività montane e balneari. Partner di questa azione è il Comune di Jesi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here