Le Marche alla fiera “Premiere Classe” a Parigi con 17 aziende marchigiane della moda e del tessile

417

I prodotti del tessile e della moda delle Marche in vetrina in una delle manifestazioni più rinomate e di punta del mercato estero

Entra nel vivo la partecipazione della Regione Marche alla prestigiosa fiera internazionale del fashion “Premiere Classe”, in programma dal 3 al 6 marzo, in una delle capitali più importanti della moda internazionale come Parigi. La delegazione regionale, guidata dall’assessore alle Attività Produttive e all’Internazionalizzazione Andrea Maria Antonini – accompagnato dal direttore dell’Atim Marco Bruschini, dalla dirigente del Servizio regionale competente Stefania Bussoletti e dal direttore dell’Ice Luigi Ferrelli – ha fatto visita, in mattinata, agli stand delle 17 aziende marchigiane che sono state selezionate per esporre alla manifestazione. Obiettivo della presenza dell’amministrazione regionale a un evento di così grande richiamo e spessore è, non solo di presentare ad addetti ai lavori, esperti e imprenditori le eccellenze marchigiane nel campo del tessile, della moda, della pelletteria e del calzaturiero, ma anche di promuovere, ancora di più, i rapporti commerciali e gli interscambi fra le Marche e un mercato di straordinario interesse mondiale come quello d’oltre Alpe. “Sull’onda del fattivo incontro avvenuto, ieri, nella sede dell’Ambasciata italiana nel corso del quale sono state gettate le basi per due iniziative di grande interesse e respiro internazionale come l’evento inaugurale per la tratta aerea Ancona-Parigi e la Settimana della cucina italiana a novembre con protagonista la nostra regione – ha sottolineato l’assessore Antonini – si prosegue, con altrettanto entusiasmo e attenzione, anche in questa seconda giornata a Parigi supportando le nostre aziende che, nel settore della moda e del fashion, sono da sempre sinonimo di qualità e creatività. Una presenza delle nostre aziende alla Premiere Classe che testimonia ulteriormente la grande intesa tra i due Paesi. Non è un caso che proprio la Francia sia stato uno dei principali paesi di destinazione dei nostri prodotti nel tessile, nel calzaturiero e nella moda, come dimostrano gli incredibili numeri delle esportazioni effettuate, da gennaio a settembre, dello scorso anno. Un importante tassello che si aggiunge e che riprova il solido legame tra la nostra regione e un partner europeo di assoluto valore come la Francia”. Nel corso del suo intervento, Antonini ha quindi ribadito la volontà dell’Amministrazione, in base alle linee guida indicate dal presidente Acquaroli, di voler concentrare importanti risorse sia regionali, sia attinte dalla Programmazione comunitaria POR FESR 2021/2027 per consolidare, ancora di più, la presenza delle imprese marchigiane nei mercati esteri, con l’obiettivo di rafforzare la filiera nostrana marchigiana sia in Europa, sia fuori dal Vecchio Continente.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here