L’Aeroporto Marconi di Bologna riceve da Bureau Veritas l’attestazione ISO56002 sulla gestione dell’innovazione

311

 

È il primo gestore aeroportuale italiano ad ottenere l’importante riconoscimento

 

Aeroporto Marconi di Bologna è la prima società di gestione aeroportuale in Italia ad ottenere l’attestazione di conformità della gestione dei sistemi di innovazione in base alla Linea Guida internazionale ISO56002:2019.

 

L’importante riconoscimento, arrivato alla fine dell’attività di audit, con misurazione degli indicatori specifici e delle procedure interne e con interviste alle funzioni competenti, è stato consegnato ufficialmente oggi da Roberta Prati, Industry & Facilities Director di Bureau Veritas Italia, all’Amministratore delegato e Direttore Generale di Aeroporto di Bologna Nazareno Ventola.

 

“Si tratta – ha commentato Ventola – di un risultato molto significativo, che premia il lavoro fatto in questi anni da Aeroporto di Bologna, con un approccio sistemico che ci ha consentito di strutturare il processo di innovazione integrandola in tutti i livelli aziendali, al fine di creare e cogliere opportunità per lo sviluppo di nuovi servizi e processi organizzativi in grado di generare valore per l’impresa e per il territorio. Voglio ringraziare le colleghe e i colleghi della Direzione Innovation ICT & Quality, l’Innovation Team e il Direttore Silvia Lombardi, per il grande lavoro svolto sui temi dell’innovazione e dello sviluppo tecnologico in aeroporto, al servizio dei nostri passeggeri e della qualità complessiva”.

 

Per Roberta Prati, “L’attestazione di conformità della gestione dei sistemi di innovazione secondo la linea guida internazionale 56002:2019 rappresenta un importante traguardo che evidenzia quanto l’innovazione sia oggi un fattore determinante per la competitività delle organizzazioni. Introdurre best practice per gestire l’innovazione è sempre più necessario, in un contesto socio-economico in cui lo stesso concetto di innovazione è in costante evoluzione.

Bureau Veritas è al fianco delle aziende che, come l’Aeroporto di Bologna, giocano un ruolo di leadership sul fronte dell’innovazione.”

 

L’attestazione, che ha una validità di tre anni con un monitoraggio annuale, attesta che il sistema di gestione di Aeroporto di Bologna è conforme ai requisiti della norma per garantire un processo di identificazione, organizzazione e realizzazione di progetti di gestione del cambiamento e di trasformazione digitale di servizi/processi, in riferimento ai servizi alla clientela, alla comunicazione, alla infrastruttura tecnologica e operativa e alla gestione dei dati.

 

Dal 2018 Aeroporto di Bologna si è dotato di un Piano di Innovazione, aggiornato annualmente, che copre otto aree tematiche: Big Data e BI, Comunicazione, Customer Service, Cyber Security, Infrastruttura Tecnologica, Sistemi interni, Rapporti con il territorio e Tecnologie operative.

 

Tra i progetti già sviluppati dall’Innovazione ricordiamo: il servizio di assistenza ai passeggeri attraverso il chatbot, la misurazione della soddisfazione dei passeggeri con il sistema a totem, le postazioni Scan & Fly per imbarcare in autonomia e velocità il bagaglio da stiva, le macchine Logiscan Compact per misurare peso e dimensioni del bagaglio a mano, il servizio Tellis per l’assistenza dei passeggeri sordi, il tracking wifi per monitorare flussi e accodamenti in aeroporto, il servizio wayfinding per guidare il passeggero all’interno del terminal e l’attivazione di diverse collaborazioni con Start Up innovative per la generazione di nuovi servizi.

 

 

L’Aeroporto Guglielmo Marconi di Bologna, classificato come “aeroporto strategico” dell’area Centro-Nord nel Piano nazionale degli Aeroporti predisposto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha fatto registrare nel 2022 8,5 milioni di passeggeri, classificandosi come il settimo aeroporto italiano per numero di passeggeri (Fonte: Assaeroporti – Aeroporti2030). Situato nel cuore della food valley emiliana e dei distretti industriali dell’automotive e del packaging, l’Aeroporto ha una catchment area di circa 11 milioni di abitanti e circa 47.000 aziende con una forte propensione all’export e all’internazionalizzazione e con politiche di espansione commerciale verso l’Est Europa e l’Asia.

Per ciò che riguarda l’infrastruttura aeroportuale, l’Aeroporto ha tra gli obiettivi strategici dei prossimi anni un importante piano di sviluppo relativo soprattutto all’espansione del Terminal passeggeri, in particolare nell’area dei controlli di sicurezza e dei gate di imbarco. Obiettivo della società è quello di fare dell’Aeroporto di Bologna una delle più moderne e funzionali aerostazioni d’Italia, importante porta di accesso alla città ed al territorio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here