Michele Lignola è il nuovo Direttore Generale di ANIE

475
In una foto d'archivio Michele Lignola, direttore generale dell'Unione degli Industriali di Napoli, commissario ad acta del Teatro San Carlon Napoli, 23 gennaio 2014. ANSA / PRIMA PAGINA

Michele Lignola, avvocato napoletano, 69 anni, da maggio 2023 è il nuovo Direttore Generale di ANIE, la Federazione Nazionale Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche aderente a Confindustria. In precedenza, è stato Direttore Generale dell’Unione Industriali di Napoli, di Confindustria Campania e di Fondimpresa.

Inizia la sua carriera in Intersind. Assume in seguito il ruolo di Responsabile Relazioni Industriali in Cirio Bertolli De Rica SpA (gruppo SME-IRI), a cui segue l’incarico di Direttore del Personale e Organizzazione della società Edi.Me – Il Mattino.

Grazie all’esperienza maturata nel campo della contrattazione collettiva, è nominato esperto di Diritto del Lavoro in numerosi Comitati di Valutazione del Ministero del Lavoro, e componente effettivo del Comitato Tecnico competente per l’istruttoria dei provvedimenti adottati dal CIPI – Comitato per la programmazione industriale. Dal maggio 1995 assume l’incarico di Direttore del Personale e Organizzazione dell’Editoriale La Repubblica, nell’ambito della Direzione Centrale del gruppo Espresso. Dal 1991 al gennaio 1997 è docente di “Relazioni Industriali” presso la Scuola di Giornalismo e Comunicazione di Massa della LUISS.

Dal febbraio 1997 al novembre 2004, e dal 2012 al 2020, ricopre l’incarico di Direttore Generale dell’Unione degli Industriali di Napoli.

Nel 2004 è chiamato a dare vita a Fondimpresa, Fondo interprofessionale per la formazione continua, costituito da Confindustria Cgil Cisl e Uil. Con Decreto Ministeriale del 23.1.2014, il Ministro dei Beni Culturali lo nomina Commissario Straordinario della Fondazione del Teatro di San Carlo con i poteri del disciolto CdA.

 

Federazione ANIE, con oltre 1.400 aziende associate e circa 500.000 occupati, rappresenta il settore più strategico e avanzato tra i comparti industriali italiani, con un fatturato aggregato di 76 miliardi di euro (di cui 22 miliardi di esportazioni) nel 2021. Le aziende aderenti ad ANIE Federazione investono in Ricerca e Sviluppo il 5% del fatturato, rappresentando oltre il 30% dell’intero investimento in R&S effettuato dal settore privato in Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here