Crescita contenuta per l’indice della produzione dell’industria automotive italiana ad aprile: +4,9%

331

L’indice della fabbricazione di autoveicoli si mantiene in rialzo ad aprile (+8,9%) nonostante il calo dell’8% registrato nel mese, secondo i dati preliminari ANFIA, dalla produzione di autovetture – che, comunque, chiude il quadrimestre a +14,2% superando le 183.000 unità – mentre l’indice della produzione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori risulta in ripresa, con un aumento del 3,5% rispetto ad aprile 2022, dopo la variazione nulla riportata nel terzo mese dell’anno corrente e la flessione del secondo

 

Ad aprile 2023, secondo i dati ISTAT, la produzione dell’industria automotive italiana nel suo insieme registra una crescita del 4,9% rispetto ad aprile 2022, mentre nel primo quadrimestre del 2023 aumenta del 4,2%. Guardando ai singoli comparti produttivi del settore, l’indice della fabbricazione di autoveicoli (codice Ateco 29.1) registra una variazione tendenziale positiva dell’8,9% ad aprile 2023 e cresce del 12,3% nei primi quattro mesi dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo del 2022; quello della fabbricazione di carrozzerie per autoveicoli, rimorchi e semirimorchi (codice Ateco 29.2) cala del 6,4% nel mese e del 4,3% nel cumulato, e quello della fabbricazione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori aumenta del 3,5% ad aprile e diminuisce dell’1,8% nel cumulato 2023. Secondo i dati preliminari di ANFIA, la produzione domestica delle sole autovetture ad aprile 2023 risulta in calo dell’8% rispetto allo stesso mese del 2022, mentre nel cumulato del quadrimestre aumenta del 14,2%. Il comparto produttivo automotive si colloca nel contesto di una produzione industriale italiana complessiva in calo rispetto ai livelli dello scorso anno: ad aprile 2023, infatti, l’indice della produzione industriale nel suo complesso chiude a -7,2% rispetto ad aprile 2022 e risulta in flessione del 2,9% nei primi quattro mesi dell’anno in corso rispetto allo stesso periodo del 2022.

Il fatturato dell’industria in senso stretto (escluso il comparto Costruzioni) è in aumento del 26,7% a marzo 2023, ultimo dato disponibile (+27,8% sul mercato interno e +24,4% su mercati esteri) e chiude a +7,3% i primi tre mesi del 2023 (+7,7% il mercato interno e +6,6% il mercato estero). “Ad aprile, l’indice della produzione automotive italiana conferma il segno positivo (+4,9%), sebbene con una crescita più contenuta rispetto al mese precedente – afferma Gianmarco Giorda, Direttore Generale di ANFIA. Nel dettaglio, l’indice della fabbricazione di autoveicoli si mantiene in rialzo ad aprile (+8,9%) nonostante il calo dell’8% registrato nel mese, secondo i dati preliminari ANFIA, dalla produzione di autovetture – che, comunque, chiude il quadrimestre a +14,2% superando le 183.000 unità – mentre l’indice della produzione di parti e accessori per autoveicoli e loro motori risulta in ripresa, con un aumento del 3,5% rispetto ad aprile 2022, dopo la variazione nulla riportata nel terzo mese dell’anno corrente e la flessione del secondo. Agire presto sulle misure di incentivazione attualmente in vigore per l’acquisto di vetture a bassissime e zero emissioni, potenziando e rimodulando lo strumento e riallocando le risorse avanzate dall’ecobonus 2022, è fondamentale per ottenere migliori risultati a livello di diffusione di mercato delle tecnologie green, a beneficio del rinnovo del parco e della stessa filiera produttiva nazionale”. A gennaio-febbraio 2023 (ultimo dato disponibile), l’export di autoveicoli (autovetture e veicoli industriali nuovi) dall’Italia vale 3,1 miliardi di Euro, mentre l’import vale 5,3 miliardi di euro. Gli Stati Uniti rappresentano, in valore, il primo Paese di destinazione dell’export di autoveicoli dall’Italia, con una quota del 20,1%, seguita da Germania (18,2%) e Francia (11,1%). Nello stesso mese, l’export della componentistica automotive vale 4,2 miliardi di Euro, con un saldo positivo di 1 miliardo di Euro. Il fatturato del settore automotive nel suo complesso presenta una variazione positiva del 54,4% a marzo (ultimo dato disponibile), grazie ad una componente interna in crescita del 74,6% e ad una componente estera a +29,8%. Nel periodo gennaio-marzo 2023, il fatturato aumenta del 24,6% (+37,7% il fatturato interno e +9,4% quello estero). Infine, il fatturato delle parti e accessori per autoveicoli e loro motori presenta una crescita del 28,6% nel mese di marzo, con una componente interna a +28,8% e una componente estera a +28,4%. Nei primi tre mesi del 2023 l’indice del fatturato di questo comparto registra un incremento del 13%, con una crescita del 13,1% della componente interna e del 13% della componente estera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here