Tech Day Italdesign: nuove opportunità per le imprese della filiera automotive italiana attive sui più innovativi domini tecnologici del settore

388

Oltre 30 aziende – di cui 25 associate ANFIA – provenienti da 8 diverse regioni, hanno partecipato a 55 incontri BtoB con gli esponenti degli enti acquisti di vari marchi del Gruppo Audi/Volkswagen, organizzati ieri mattina presso l’Italdesign Giugiaro Museum

Si è tenuto ieri mattina a Moncalieri, presso l’Italdesign Giugiaro Museum, il Tech Day Italdesign, evento co-progettato da Italdesign e ANFIA, con l’obiettivo di selezionare alcune imprese della filiera automotive italiana attive sui nuovi trend tecnologici del settore come nuovi potenziali fornitori dell’azienda ospitante. Nella sessione plenaria iniziale, all’intervento di apertura di Antonio Casu, Amministratore Delegato di Italdesign, hanno fatto seguito gli speech di Giulia Marcon – Responsabile Settore Promozione Internazionale, Direzione Coordinamento Politiche e Fondi Europei, Turismo e Sport per la Regione Piemonte, Gianmarco Giorda – Direttore Generale ANFIA, Stefano Nigro – Direttore Generale CEI Piemonte (CEIP) e Rocco Guglielmi – Head of Purchasing Direction Italdesign. La mattinata è poi proseguita con 55 incontri BtoB a cui hanno partecipato oltre 30 aziende (di cui 25 associate ANFIA) provenienti da 8 diverse regioni, presentando le loro soluzioni di prodotto e i loro servizi agli esponenti degli enti acquisti di vari marchi del Gruppo Audi/Volkswagen.

Alcune delle aziende facenti parte di questa selezione sono aziende del territorio piemontese proposte dal CEIP a Italdesign. Questo appuntamento è il risultato di un progetto che ha coinvolto, nella fase iniziale, una cinquantina di imprese candidate in riferimento ai domini tecnologici dell’elettrificazione, della guida autonoma e del veicolo connesso, delle applicazioni per sistemi ad idrogeno, delle app e dei software, della sensoristica e dei sistemi di infotainment.

“Quest’anno la nostra azienda compie cinquantacinque anni e da sempre crediamo fortemente nel lavoro di squadra e in quell’insieme di valori che promuovono il supporto reciproco, il confronto costruttivo, la valorizzazione collettiva – ha commentato Antonio Casu, Amministratore Delegato di Italdesign. Operiamo sul territorio da sempre e abbiamo lavorato a stretto contatto con tutti i principali produttori di automobili a livello globale, avvalendoci proprio della collaborazione di molte delle realtà della filiera piemontese ed italiana. Noi possiamo contare sul supporto di 963 fornitori nel mondo e ben 742 sono basati in Italia e sono partner in tutto e per tutto. Questo perché In Italia abbiamo un sistema di imprese estremamente preparate: hanno propensione all’innovazione, sono eccellenze produttive, hanno competenza e capacità manufatturiera, hanno forte e radicata 2 esperienza, ma anche flessibilità, capacità di visione e coraggio per puntare al cambiamento anche radicale, necessario per affrontare sfide ed opportunità poste dal settore automotive. Tutto ciò va valorizzato. L’ho detto spesso – continua Antonio Casu – le nostre eccellenze vanno messe a fattor comune. Serve uno sforzo di sistema, serve creare sinergie per promuovere e valorizzare il nostro ‘saper fare’ a livello internazionale. A tredici anni dall’acquisizione, continuiamo a credere che sia vitale per tutto il sistema italiano valorizzare queste realtà dando loro la possibilità di presentare i propri progetti più innovativi ad una realtà importante come il Gruppo di cui siamo parte”.

“Siamo lieti di aver potuto dare, grazie alla collaborazione con Italdesign, nuove opportunità alle nostre aziende della componentistica – ha commentato Gianmarco Giorda, Direttore Generale ANFIA. Attività come questa rientrano a pieno titolo nella nostra mission, avendo la finalità di valorizzare e promuovere le competenze della filiera autmotive italiana che rappresentiamo sui domini tecnologici di più recente sviluppo, che contribuiscono a definirne in larga parte il posizionamento competitivo presente e futuro. La nostra componentistica conferma la sua vocazione innovativa e viene oggi come ieri apprezzata non solo per le sue avanzate competenze tecniche, ma anche per la sua attitudine al problem solving, la sua flessibilità e la capacità di adeguare la produzione anche alle serie limitate”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here