Sei influencer americani impegnati a rafforzare il legame Marche – USA nel settore calzature/pelletteria

460

L’America sempre più vicina alle Marche, grazie al progetto ‘Oltre Frontiera’, voluto dalla Regione, in collaborazione con Ice-Agenzia, Svem e Linea-Azienda Speciale della Camera di Commercio delle Marche. Dal 24 al 27 luglio prossimi sei influencer statunitensi, da oltre cinquecentomila follower, faranno base nelle Marche, visitando aziende e territori, a partire dal Conero, fino a Villa Lattanzi di Fermo, dove saranno realizzati, in particolare, dei corner dedicati alle aziende partecipanti al progetto, che avranno la possibilità di esporre prodotti iconici del brand, da veicolare tramite gli influencer. Un viaggio da raccontare, costruito sulla singolarità marchigiana che plasma manifatture e stile di vita. Arriveranno nelle Marche: Olga Ferrara, 300mila follower; Ann Caruso, 67mila follower; Diego Dandy in the Bronx, socializzato in men’s style, 47mila follower; Domenico Vacca, 60mila follower, Eleonora Pieroni, ambasciatrice del Made in Italy, della Cultura italiana e del Turismo delle Radici a New York e la giornalista Tijana Ibrahimovic, che porta, a sua volta, altri migliaia di follower. Il progetto prevede anche la partecipazione di otto aziende, opportunamente selezionate, alla Project/Magic di Las Vegas, dal 7 al 9 agosto prossimo: una manifestazione riconosciuta come il più importante evento moda negli Stati Uniti, per consentire un contatto diretto con gli operatori della moda del mercato americano. Una partecipazione realizzata in collaborazione con l’ICE di New York. “Il mercato USA è un mercato sicuramente interessante, dalle enormi potenzialità di sviluppo ma complesso e diversificato. Per questo la Regione Marche ha voluto strutturare un progetto, articolato e sistemico, di approccio verso il mercato americano”, spiega l’assessore regionale alle Attività Produttive e all’Internazionalizzazione Andrea Maria Antonini. “Un progetto che ci ha visto organizzare, in primavera, alcuni webinar di informazione/formazione, a giugno uno studio di settore e incontri personalizzati proposti alle imprese, e ora anche il coinvolgimento degli influencer perché siamo convinti che i social media oggi siano fondamentali per comunicare un messaggio in modo rapido, diretto, creare interesse, farsi conoscere a una platea molto più vasta. La collaborazione di influencers è un ulteriore mezzo per scoprire l’eccellenza delle nostre produzioni manifatturiere e, contemporaneamente, il territorio marchigiano e il suo mix perfetto di bellezze naturalistiche, storiche e artistiche, in cui le nostre imprese affondano le proprie radici”. “Conosciamo il potenziale di un mercato che, a livello di moda, che si parli di pelle, calzature o cappelli, importa quasi tutto. Ma sappiamo anche che è una realtà complessa, con grandi differenze al suo interno. Nessuno vuole partire tanto per fare qualcosa; chi varca l’Oceano deve avere la struttura interna e di supporto adeguata”, continua l‘assessore Antonini, ricordando che “la Regione Marche ha stanziato 220mila euro per la realizzazione del progetto”. Molto importante, per la sua riuscita, è stata la collaborazione con tutti i soggetti istituzionali del territorio. In primo luogo dell’ente in house della Regione Marche: Svem. “Un piano di ingresso nel mercato americano a più fasi. Dopo il primo step, ovvero lo studio delle aziende marchigiane interessate a lavorare con gli Stati Uniti, i seminari informativi e lo studio del mercato americano, ecco un’altra azione: la visita degli influencer americani nelle Marche. Un modo per far vedere, oltre che testare, la qualità del nostro made in Marche e i luoghi dove viene realizzato”, spiega Andrea Sartori, presidente della Svem. Nel piano predisposto con la Regione e la Camera di Commercio delle Marche, che ha messo a disposizione l’azienda speciale Linea, guidata dalla presidente Francesca Orlandi, ci sarà poi un terzo step, che è la partecipazione alle fiere di settore pelli e calzature in America, a cominciare appunto da quella di Las Vegas. “La diversificazione dei mercati di vendita è fondamentale per le imprese e gli ottimi risultati delle performance del mercato USA, ci hanno spinto a organizzare progetti mirati e articolati con più iniziative – evidenzia la presidente di Linea, Francesca Orlandi – L’arrivo del gruppo di influencer mette a disposizione delle imprese partecipanti al progetto, uno strumento di comunicazione e promozione nuovo: è l’occasione per una narrazione social del Made in Marche che utilizzerà i prodotti dei settori fashion e calzature per raccontare qualità e storia delle aziende, tutto coniugato con l’accoglienza straordinaria del territorio. Bellezze non solo nei prodotti che verranno toccati con mano, ma anche le tante bellezze naturali del territorio che verranno fotografate durante l’incoming”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here