La Fontana dei Cavalli torna a nuova vita

740

Dal 1908 è presente in piazza Roma, dopo aver peregrinato in diversi luoghi del centro storico, proprio lì aveva trovato una sua nuova collocazione. Ne ha viste tante di vicende cittadine, testimone delle vicissitudini doriche…la bella fontana è stata anche vittima di sfregio e atti vandalici. Ora, dopo un attento intervento di restauro, torna a nuova vita con una illuminazione adeguata che verrà accesa domani sera, venerdì 28 luglio, alle ore 21.00 alla presenza del sindaco Daniele Silvetti, della Soprintendente Cecilia Carlorosi, dell’assessore ai Lavori Pubblici, Stefano Tombolini, del dirigente del settore, Stefano Capannelli, dell’architetto progettista Giulia Paoloni. (La stampa è invitata a partecipare)

L’intervento di recupero e restauro della Fontana dei Cavalli di Piazza Roma, durato circa sei mesi, è stato condotto con l’obiettivo di garantire la conservazione della fontana monumentale e di restituire la completa leggibilità a tutte le parti che la compongono.

Il restauro, dal costo di circa 125 mila euro con una sponsorizzazione da parte della Confartigianato, ha mirato a ridonare all’apparato scultoreo la “omogeneità” generale, permettendo al contempo di comprenderne la storia che, il tempo e gli eventi, compreso il degrado, hanno depositato su di essa.

Il progetto è stato messo a punto dall’assessorato ai Lavori Pubblici, in particolare dai tecnici dell’unità operativa sul patrimonio storico – artistico monumentale del Comune di Ancona e sottoposto alla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche che lo ha autorizzato.

Gli interventi realizzati sono stati studiati in modo da essere compatibili con la materia e le strutture originali, al fine di rispettare il valore storico della fontana monumentale, nel rispetto dell’autenticità. In pratica, dopo aver proceduto alla rimozione delle incrostazioni mediante strumenti di precisione, si è proceduto alla disinfezione su tutte le superfici, alla ripulitura ad acqua e al risanamento e consolidamento di tutte le parti in pietra che erano risultate distaccate o pericolanti; interventi manuali di restauro e con la microsabbiatrice, realizzazione della riadesione delle ali dei cavalli marini distaccate a seguito di atti vandalici e degrado naturale della materia, oltre a tutta una serie di stuccature con malta di calce, grassello e polvere di travertino e di polveri di marmo di idonee. Infine protezione finale delle superfici con applicazione di protettivo e impermeabilizzazione della vasca. A questi interventi si sono aggiunti quelli tecnologici sul ricircolo dell’acqua, revisione e manutenzione dell’impianto di illuminazione e infine, installazione di un nuovo impianto per l’allontanamento dei volatili

DATI TECNICI DI INTERVENTO

Figure tecniche coinvolte

Dirigente Lavori Pubblici: Ing.Stefano Capannelli

RUP: Geom.Umberto Montesi PROGETTISTA E D.L.: Arch.Giulia Paoloni

C.S.E. :Geom. Alessandro Maiolatesi Ass. cantiere: Ing. Monica Morchio

Valore totale dell’intervento di recupero e restauro: 125.000 € di cui 96.311,48 con fondi “Centro storico” e 28.688,52 € come sponsorizzazione dei lavori da parte di Confartigianato ( contributo complessivo di 35.000 € soggetto ad IVA).

Esecuzione Lavori di restauro: ditta HALT S.A.S. di Borzacchini Valerio & C. di Ascoli Piceno 103.024,22 € oltre IVA

La fontana in Piazza Roma, storia recente

Nel 1996, con il progetto di sistemazione di Piazza Roma, venne  prevista una nuova collocazione per la fontana, avvicinata all’asse di Corso Mazzini entro una sistemazione circolare e senza uno dei gradini di rialzo. Venne completamente smontata consentendo un restauro completo “ a tutto tondo” fuori opera, ed un radicale controllo e rifacimento delle numerose giunzioni tra i pezzi che la compongono. Nel 2006 fu necessario rifare l’impermeabilizzazione interna della vasca inferiore ed il ripristino del fissaggio di un’ala di un cavallo, quest’ultima oggetto di ripetuti atti vandalici, che anche successivamente, hanno comportato la necessità di intervento.

 Nel 2008 la parte sommitale della fontana venne dotata di un impianto elettrostatico per l’allontanamento dei volatili alimentato da un pannellino solare collocato ai piedi del putto, in posizione invisibile dal basso. Tale impianto non è più efficace da quando, nel 2016, una gelata invernale ha divelto un tratto dei conduttori metallici montati sul bordo vasca.

Maggiori informazioni sulla storia della Fontana dei Cavalli, dalla sua realizzazione nel ‘700 fino ad oggi, al link di Ankonmagazine, rubrica RaccontAncona

https://www.comuneancona.it/ankonline/ankonmagazine/2023/07/25/raccontancona-la-storia-della-fontana-dei-cavalli/ 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here