Donato Iacovone, presidente Webuild, riceve il premio “Best Alumni” 2023

866

Riceve il premio “Best Alumni” 2023 dall’associazione degli ex alunni del Liceo Scientifico Marie Curie. Iacovone  premiato a Giulianova il 20 agosto all’Enoteca Bacaro in piazza Buozzi

Sarà Donato Iacovone, presidente di Webuild S.p.A., gruppo multinazionale italiano che opera nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria, a ricevere il premio della prima edizione di “Best Alumni 2023”, la cerimonia di premiazione che annualmente premia il “miglior alunno” dell’eccellenze diplomate al Liceo Scientifico Marie Curie di Giulianova (Te) organizzata dall’associazione Alumni Marie Curie degli ex alunni del liceo.

Iacovone, che ha ricoperto la carica di Amministratore Delegato di EY – diplomato nel 1978 quando il Liceo era sul viale dello Splendore e si chiamava Galileo Galilei – sarà intervistato da Ernesto Di Giovanni e Antonio Pirozzi, presidente e vicepresidente dell’associazione e disponibile a rispondere alle domande del pubblico. Il premio vuole essere un momento d’incontro su temi di attualità con personaggi che si sono distinti nel panorama nazionale e internazionale e un’occasione per ricordare – tra aneddoti e ricordi – quello che è stato il Liceo Scientifico di Giulianova.

Contestualmente all’incontro si terrà un aperitivo di beneficenza il cui ricavato verrà devoluto all’associazione “Dalla Mia Parte” che dal 2023 è partner locale de “I Bambini Delle Fate”, un’impresa sociale che si occupa di garantire sostegno economico a progetti di inclusione sociale dedicati a bambini con autismo e altre disabilità e che vede alla guida in Abruzzo un altro ex alunno del Liceo Marie Curie, Cosimo Annarumma.

In questo modo, continua l’attività dell’associazione, legata al territorio tramite i suoi partecipanti, ieri studenti oggi professionisti nella vita del Paese, nelle sedi istituzionali e in quelle di lavoro culturale, economico e sociale. Il Liceo Scientifico M. Curie di Giulianova è stato un elemento di congiunzione tra giovani provenienti da tutta la provincia, grazie alle condivisioni di interessi e arti: per questo, l’associazione degli ex alunni del liceo, organizza iniziative che rientrano nel progetto di offrire a tutti i soci, di oggi e domani, l’opportunità di ritrovarsi e riscoprire, insieme, la potenzialità dei benefici di essere comunità.

Donato Iacovone nato nel 1959 si diploma al Liceo Scientifico di Giulianova (Teramo) nel 1978. Dopo la laura in Economia e Commercio a Pescara inizia la sua carriera in Ernst & Young (ora EY) nel 1984 presso l’ufficio di Milano, nel 1996 diventa Partner. Nello stesso anno si trasferisce a Roma dove si occupa di Corporate Finance e nel 1997 viene nominato Responsabile del Settore Pubblico. Dal 2000 al 2005 è alla guida della consulenza in Italia e nel 2005 viene nominato Advisory Leader della Central Western European Area. Dal 2008 al 2010 è Leader del Business Development di Italia, Spagna e Portogallo, mentre da luglio 2010 ne è il Managing Partner. Donato Iacovone è co-autore dei volumi “La crescita è possibile – dibattito teorico ed esperienze manageriali a confronto” (Il Mulino 2012), “Le leve per avviare la ripresa – proposte ed esperienze manageriali a confronto” (Il Mulino 2013), “I servizi di pubblica utilità tra Stato, mercato, regolatore e consumatore” (Il Mulino 2014) e “Problematiche e prospettive nel percorso di riduzione della spesa pubblica in Italia” (Il Mulino 2014). Autore di numerosi articoli pubblicati su alcune delle più importanti riviste tra cui: Sole 24Ore: Un successo per l’Italia nonostante l’affanno, Spending review: la sfida si vince sull’ “execution”; Harvard Business Review: I cinque principi di una corretta execution, Da “operatore sociale” a “imprenditore sociale”: un nuovo modello per il Nonprofit, Il rilancio della competitività italiana dopo la crisi, Talenti per la crescita; Rivista di Politica Economica: Spending review e agenda digitale: due grandi opportunità per innovare il Paese; E&M – Economia & Management” di SDA Bocconi: Le criticità italiane dell’agenda digitale. Dal 2011 ricopre la carica di Vice Presidente di AICEO (Associazione Italiana CEO) di cui è socio fondatore.

 

Webuild S.p.A., fino al 15 maggio 2020 Salini Impregilo S.p.A., è un gruppo multinazionale italiano che opera nel settore delle costruzioni e dell’ingegneria. È attivo in oltre 50 Paesi nella realizzazione di grandi opere di ingegneria civile: dighe e impianti idroelettrici, opere idrauliche, ferrovie e metropolitane, aeroporti e autostrade, edilizia civile e industriale. Il gruppo, nato nel 2014 dalla fusione di Salini S.p.A. ed Impregilo S.p.A. che erano due aziende italiane attive nel settore delle costruzioni, è al primo posto nella classifica delle imprese italiane operanti all’estero.[3] A gennaio 2016, il Gruppo ha acquisito la società di costruzioni statunitense Lane Industries. Webuild è quotata nell’indice FTSE Italia Mid Cap della Borsa di Milano, è partecipata dallo Stato italiano attraverso CDP Equity ed è soggetta ad attività di direzione e coordinamento da parte di Salini Costruttori S.p.A.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here