Aumentano a causa del caro mutui le case all’asta

344

Aste immobiliari in forte aumento. Secondo i dati dell’osservatorio Save Your Home/Nomisma, nel corso del 2024 il caro mutui porterà a un crescita del 10% del numero di abitazioni vendute dai tribunali per un totale di circa 150.000 transazioni.

Un numero importante che nasconde al suo interno anche grandi opportunità per chi vuole avvicinarsi al mercato immobiliare con un approccio speculativo. Basti pensare che il prezzo finale di acquisto di una abitazione all’asta può arrivare, molto spesso, a garantire all’acquirente uno sconto fino al 40% del valore di mercato.

Ma come fare per finanziare l’acquisto di una casa all’asta? Il mercato dei mutui presenta numerosi prodotti ad hoc che consentono di coprire di solito l’80% del valore di aggiudicazione dell’immobile, arrivando, in rari casi, a garantire anche il 100% dell’importo richiesto.

«Si può procedere alla richiesta del mutuo anche con il solo bando di asta che va presentato a corredo della documentazione che solitamente si deve preparare per un mutuo ordinario», spiega Angelo Spiezia, amministratore delegato di Telemutuo. «Insieme al bando d’asta in genere si può scaricare anche la perizia del Tribunale che consente di farsi un’idea del valore corrente dell’immobile. A quel punto, si possono percorrere due strade: la prima è quella di ottenere dalla banca una sorta di voucher prima ancora di partecipare attivamente all’asta in modo da presentarsi con la tranquillità di avere un mutuo pre-approvato. In alternativa – continua Spiezia – si può procedere con la richiesta di finanziamento ipotecario dopo l’aggiudicazione della abitazione da parte del Tribunale. Per legge, il versamento dell’importo a copertura del saldo di aggiudicazione deve essere effettuato in un periodo compreso tra i 90 e i 120 giorni. Un lasso temporale solitamente sufficiente per ottemperare a tutti gli adempimenti richiesti dagli istituti di credito per la concessione del mutuo. Tutto questo, tenendo sempre presente che non può rientrare nella richiesta di mutuo l’importo cauzionale di solito del 10% del prezzo base che è necessario versare per partecipare all’asta».

Ma quanto costa un mutuo per l’acquisto di una abitazione attraverso le procedure del Tribunale? Secondo le rilevazioni dell’Ufficio studi di Telemutuo, ipotizzando una vendita di una abitazione per 200.000 euro e l’erogazione di un mutuo pari all’80% del valore dell’immobile aggiudicato (ovvero 160.000 euro), si dovrà mettere in conto di versare una rata mensile che va dai 952 euro al mese per un finanziamento a 20 anni che scende fino a 745 euro al mese allungando la durata del mutuo a 30 anni. Valori che salgono nel caso di un finanziamento pari al 100% del prezzo di aggiudicazione dell’asta. In questo caso, per un importo di 200.000 euro, il valore della rata mensile si porterà infatti a 1.217 euro nel caso di un mutuo a 20 anni che scende a 961 euro al mese su una durata di 30 anni.

 

ACQUISTO CASA ALL’ASTA

(Prezzo di aggiudicazione 200.000 euro)

80% di intervento sul prezzo

Durata (anni)

Rata per € 160.000

TAN

TAEG

20

€952

3,79%

4,06%

25

€826

3,79%

4,03%

30

€745

3,79%

3,99%

100% di intervento sul prezzo *

Durata (anni)

Rata per € 200.000

TAN

TAEG

20

€1.217

4,05%

4,28%

25

€1.061

4,05%

4,26%

30

€961

4,05%

4,24%

* se entro l’ 80% della perizia tecnica richiesta dalla banca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here