Alla scoperta del gusto del Veneto con i treni regionali

401

Si chiama “In Regionale con Gusto – Scoperte enogastronomiche a portata di treno”, il nuovo viaggio su rotaia capace di fotografare le bellezze italiane dal finestrino di un treno: viste privilegiate dai treni del Regionale di Trenitalia, che ogni giorno collegano capillarmente i piccoli e grandi centri italiani, in un viaggio alla scoperta delle bellezze enogastronomiche dei dintorni di ogni regione. In Veneto, la cultura della buona tavola è un patrimonio da custodire e valorizzare, un mix di fusioni gastronomiche con radici antichissime e influenze dalle diverse popolazioni sbarcate a Venezia nel corso dei millenni. Ricette semplici, gustose, a base di pesce, come le famose sarde in saor o il baccalà alla vicentina, ma anche di carne, come i sostanziosi ragù di selvaggina per condire polenta o bigoli, che possono essere ritrovate anche nei cicheti, ossia le piccole tapas veneziane, da accompagnare a un bel bicchiere di spritz o a un calice di Prosecco.

 

Verso il Sentiero del Brenta: da Venezia a Bassano del Grappa

Il percorso che da Venezia conduce a Bassano del Grappa attraversa borghi ricchi di bellezze artistiche, paesaggi incantevoli da un punto di vista naturalistico e città storiche importanti, come Castelfranco Veneto. In questo luogo medioevale si possono ancora ammirare i resti delle battaglie e delle rivalità con i comuni vicini di Padova, Vicenza e Treviso. Ed è proprio qui, a due passi dalle mura del castello che si trova Feva, il ristorante Due Forchette di Nicola Dinato, chef esperto che ama rivisitare i piatti classici e della tradizione veneta con eleganza, come il suo risotto alla buzara di scampi. E ancora, Noale, con le sue chiese e gli edifici storici che costeggiano le piazze e che testimoniano un passato importante intrecciato alle storie di Treviso e Venezia. Anche qui un Due Forchette, quello di Di Rocco, allievo di grandi maestri, da Ciresa a Cracco, che propone una cucina creativa ma rispettosa delle tradizioni. Per arrivare a Bassano del Grappa, meta di questo primo itinerario, città più famosa del vicentino, conosciuta per il suo ponte, ma anche per la sua grande produzione di vino e di grappa. Qui si trova il ristorante dello chef Cristopher Carraro, il Due Forchette Impronta, capace di elaborare la materia prima in maniera sapiente per proposte accattivanti e contemporanee, dove la gloria locale, ossia l’asparago, trova massima espressione nell’accostamento con l’animella di vitello oppure candito in una versione dolce, accompagnato da una crema inglese alla camomilla.

 

La scalata alle Dolomiti: da Venezia a Belluno

E’ un itinerario che passa dai tratti pianeggianti della Laguna Veneta ai paesaggi più rocciosi delle Dolomiti e che attraversa il cuore del Veneto, Treviso, una città dall’atmosfera magica grazie ai suoi numerosi canali, ricca di storia e locali tipici dove assaporare la cucina tradizionale trevigiana. Il radicchio rosso è un grande classico, una delle principali prelibatezze del luogo, che troviamo in tantissime ricette, una su tutte il risotto. Proseguendo verso nord si incontrano sapori più tipici di una cucina di montagna, a base di zuppe, minestre e l’immancabile polenta accompagnata con patate, formaggi e salumi. Fino a Belluno, città storica ai piedi delle Dolomiti, borgo che affascina i turisti e meta invernale per via della vicinanza a famose località sciistiche. Qui troviamo piatti tipici come i famosi casunziei, i ravioli a mezzaluna ripieni di zucca o di spinaci, ma anche gnocchi e secondi piatti di selvaggina. Il tutto condito da ottime Doc, tra rossi di corpo e bianchi più frizzanti.

 

In Regionale con Gusto è una buona occasione per riesplorare le bellezze e le delizie d’Italia, approfondendo il viaggio che si snoda tra le tre città campane, anche attraverso quei finestrini dai quali – da pendolari – si presta spesso troppo poca attenzione.

 

 

Il viaggio nel Veneto di In Regionale con Gusto – Scoperte enogastronomiche a portata di treno segnala Ristoranti, Trattorie, Wine Bar e gelaterie migliori, tutte con la distanza a piedi dalla stazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here