Ancona e Architettura accessibile: metodi e strumenti

187

Mercoledì 6 dicembre 2023, dalle 9:00 alle 13:00 Sala Ex Fiera della Pesca, Ancona

Mercoledì 6 dicembre il Museo Omero ospiterà un’importante tappa del progetto europeo Invisible (2022 – 2024), di cui è partner. La mattina, presso la Sala Ex Fiera della Pesca di Ancona, sarà organizzato un incontro aperto a tutte e tutti, per conoscere metodi e strumenti utili ad insegnare alle persone cieche e ipovedenti le arti visive, in particolare l’architettura, in ambito d’istruzione superiore e universitaria. L’incontro è il secondo evento moltiplicatore, volto a divulgare gli obiettivi e a mostrare il lavoro fatto finora dai partner europei del progetto Invisible, che nel pomeriggio e il giorno seguente continueranno a lavorare al Museo Omero.

Programma 6 dicembre

9:00 – 9:30 Accoglienza e registrazione dei partecipanti;
9:30 – 10:00 Saluti Istituzionali;
10:00 – 10:25 Aldo Grassini, Presidente del Museo Omero
La Cultura dell’Accessibilità e l’esperienza del Museo Omero;
10:25 – 10:50 Micaela Antonucci, Università degli Studi di Bologna
In-VisiBLe: uno strumento di formazione inclusivo e innovativo per persone cieche e ipovedenti;
10:50 – 11:15 Greta Sturm e Andrea Sòcrati, Museo Tattile Statale Omero
Linee guida per rendere accessibili l’architettura e le arti visive a persone cieche e ipovedenti;
11:15 – 11:35 Coffee break;
11:35 – 12:00 Ramona Quattrini, Università Politecnica delle Marche; Deborah Licastro, Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per le Province di Ancona e Pesaro Urbino; Manuela Alessandrini, Museo Tattile Statale Omero
Un progetto inclusivo di educazione al patrimonio per la Chiesa di Santa Maria di Portonovo;
12:00 – 12:25 Katerina Athanasiadou, Centro di Educazione e Riabilitazione per persone non vedenti di Atene
Linee guida per la progettazione e la realizzazione di modellini architettonici 3D per persone cieche e ipovedenti;
12:25 – 12:50 Rosa Coscia, RAI Accessibilità
Comunicazione accessibile “L’esperienza RAI”
La prenotazione è fortemente consigliata, considerati i posti limitati; per prenotare inviare una mail a info@museoomero.it.
La giornata è particolarmente interessante per docenti, formatori, studenti, operatori museali, persone non vedenti e ipovedenti.
Saranno portati in esplorazione anche modellini 3D già realizzati. Per i docenti il Codice Sofia è 89276: il corso è valido ai fini della formazione.
Il progetto

Il progetto europeo Invisible mira a rendere inclusivo l’insegnamento superiore e universitario delle materie relative all’Arte, all’Architettura e al Design. In particolare vuole rendere accessibili i corsi universitari di Storia dell’Architettura attraverso soluzioni tecnologiche innovative e metodi pedagogici interattivi. L’intento è sviluppare strumenti da condividere con attività formative online di Storia dell’Architettura accessibili, un sistema e un database per la creazione di didascalie e una piattaforma web di apprendimento dove sono disponibili strumenti, materiali e corsi accessibili a tutti.

I partner

Il progetto vanta un considerevole numero di partner di provenienza eterogenea, garantendo il contributo di diverse aree di competenza (architettura, realtà virtuale e modellini 3D, TIC, scienze dell’educazione inclusiva) tra cui:

3 Università: Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, Università Yeditepe Vakif di Istanbul, Turchia, Akademia Humanistyczno-Ekonomiczna w Łodzi, Polonia;
1 istituto internazionale di ricerca: Information Technologies Institute of Centre for Research and Technology Hellas, Greece;
1 un istituto pubblico per ciechi che è il Centro per l’Educazione e Riabilitazione per i ciechi, Grecia;
1 museo statale: il Museo Tattile Statale Omero di Ancona, Italia;
numerosi partner associati quali il Museo MAXXI di Roma e il Liceo Artistico Edgardo Mannucci di Ancona.
I partner si sono già incontrati durante gli incontri internazionali di progetto nelle loro diverse sedi.

Il primo si è svolto a Bologna nell’aprile 2022, per poi continuare con Istanbul nel settembre 2022, poi a Łódź in Polonia nel marzo 2023 e a Salonicco, in Grecia nel luglio 2023 dove si è svolto il primo evento moltiplicatore dedicato alla divulgazione del progetto.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here