Donne e motori? Gioie e basta

361
Mostra Donne e Motori, Museo F.lli Cozzi

Anche Silvia Nicolis tra le protagoniste della mostra fotografica “Donne e motori? Gioie e basta” realizzata dal Museo Fratelli Cozzi di Legnano, dove sarà visitabile fino al 1° dicembre, per sensibilizzare sull’urgenza del contrasto ad ogni forma di violenza in favore di una vera parità, che nasce anche dalle iniziative culturali.

Silvia Nicolis con Elisabetta Cozzi, ph Camilla Albertini per Museo F.lli Cozzi

Protagoniste sono 20 donne di alta professionalità a bordo delle auto del Museo Cozzi. La fotografa Camilla Albertini le ritrae alla guida, con le mani sul volante, colpendo con la forza di immagini eleganti e rispettose i luoghi comuni.

Di stereotipi sulle donne ce ne sono tanti e quelli che le collegano al mondo delle automobili sono tra i più difficili da eliminare. La mostra, giunta alla II edizione, vuole essere un contributo per combattere con le immagini i pregiudizi che distorcono la realtà e per superare la cultura discriminatoria.

“Il Museo Nicolis è sempre in prima linea quando si tratta di aderire a progetti che riguardino temi sociali” afferma la presidente Silvia Nicolis “a Elisabetta Cozzi mi lega un rapporto di stima e amicizia di donne cresciute in mezzo ai motori che hanno il grande desiderio di portare un contributo per una cultura sempre più inclusiva e sensibile anche nel motorismo storico”.

Mostra Donne e Motori, Museo F.lli Cozzi

Tra le donne influenti nel settore che hanno posato per questa causa, oltre a Silvia Nicolis, Presidente del Museo Nicolis ritratta a bordo di una Alfa Romeo 2600 Sprint, anche: Lorenza Bravetta Direttrice MAUTO Museo Nazionale dell’Automobile (su Alfa Romeo 1750 GT Veloce), Maria Bussolati Direttrice Museo Mille Miglia (su Alfa Romeo Giulia SS), Monica Mailander Macaluso Presidente Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica (su Alfa Romeo 2600 Sprint), Laura Confalonieri Giornalista, vice Direttrice di Quattroruote e Ruoteclassiche (su Alfa Romeo Montreal) e naturalmente Elisabetta Cozzi Fondatrice e Presidente Museo Fratelli Cozzi (su Alfa Romeo Giulia TI Super).

Silvia Nicolis, Donne e Motori, ph Camilla Albertini per Museo Cozzi

Per maggiori informazioni sulla mostra: link – Tel. (+39) 0331 427923

A posare per “Donne e Motori? Gioie e basta” sono:

. Teresa Alaniz Director of Design Delivery & Strategist – NiEW ALFA ROMEO 4C

. Sara Ambrosetti Responsabile Comunicazione e Organizzazione Eventi Boardwalk Srl e vicepresidente reAct – Associazione di Cultura Liberale – ALFASUD SPRINT

. Sara Ambrosini Sales Marketing Manager Wyler Vetta – ALFA ROMEO SZ SPRINT ZAGATO

. Silvia Arnoldi Responsabile Settore Grandi Clienti e Sistemi Logistici Würth Italia – ALFA ROMEO 75 EVOLUZIONE

. Jessica Berra Consulente finanziario Fideuram – Volontaria orfanotrofio Embu Children’s Home in Kenya – ALFA ROMEO 2600 BERLINA

. Lorenza Bravetta Direttore Museo Nazionale dell’Automobile – ALFA ROMEO 1750 GT Veloce

. Maria Bussolati Direttrice Museo Mille Miglia – ALFA ROMEO GIULIA SS

. Valentina Casella Avvocato Partner Casella e Associati – Board member Mondadori Group, Banco Desio, Italmobiliare, InnovUP – ALFA ROMEO GT JUNIOR Scalino

. Luisa Cazzaro Presidente Delegazione Lombardia AIDDA (Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’Azienda) – ALFA ROMEO AR 51 (Matta)

. Laura Confalonieri Giornalista, vice direttrice di Quattroruote e Ruoteclassiche – ALFA ROMEO MONTREAL

. Elisabetta Cozzi Fondatrice e Presidente Museo Fratelli Cozzi – Presidente Associazione Friends of Museo Fratelli Cozzi – ALFA ROMEO GIULIA TI SUPER

. Francesca De Lucchi Presidente Terziario Donna Confcommercio Milano – Membro consiglio esecutivo CAPAC – Fondatrice e CEO Divina Piadina – ALFA ROMEO GIULIA SPIDER

. Anna Gervasoni Prorettore università Cattaneo Liuc, Direttore generale AIFI – Associazione italiana del private capital – ALFA ROMEO GTV

. Paola Longo Owner Longo un Mondo di Specialità – Vicepresidente Associazione Le Donne del Vino -Enotecaria – ALFA ROMEO ALFASUD 1.2 GIARDINETTA

. Monica Mailander Macaluso Presidente Fondazione Gino Macaluso per l’Auto Storica – ALFA ROMEO 2600 SPRINT

. Silvia Nicolis Presidente MUSEO NICOLIS – LAMACART – Vice Presidente MuseImpresa – Componente di Giunta, Camera di Commercio di Verona – ALFA ROMEO 2600 SPRINT

. Lorena Pelliciari CFO e Presidente Comitato Manageriale di Sostenibilità FinecoBank – ALFA ROMEO SPIDER 2.0

. Federica Simonetto Presidente Gruppo Giovani Imprenditori Alto Milanese – Owner SF&A Serramenti Simonetto – Founder Lemonlights srl – ALFA ROMEO FORMULA BOXER

. Patrizia Toia Europarlamentare e Vice Presidente ITRE Commissione per l’industria, la ricerca e l’energia – ALFA ROMEO 6C 2500 Freccia d’oro

. Riccarda Zezza CEO e Founder Lifeed – autrice di “Cuore Business per una storia d’amore tra persone e lavoro” e co-autrice di MAAM Maternity as a Master” – ALFA ROMEO 1900 SUPER

MUSEO NICOLIS

Tra le più emozionanti e suggestive esposizioni private nel panorama internazionale, il Museo Nicolis di Verona narra la storia della tecnologia e del design del XX secolo. Il riconoscimento dell’eccellenza gli deriva oggi dall’attribuzione del più ambito e prestigioso premio nel panorama mondiale dell’auto classica: Museum of the Year a The Historic Motoring Awards a Londra e del Ruoteclassiche “Best in Classic – Museo dell’Anno”, il gran galà del motorismo storico più ambito nel panorama dell’automobilismo. Ulteriore testimonianza del valore delle sue collezioni viene sancito con l’entrata di Villafranca nel circuito Città dei Motori, la rete che unisce i 27 Comuni italiani, che propongono il meglio del nostro Paese in questo campo assieme a brand internazionali come Pagani, Lamborghini, Ferrari, con cui il Museo collabora attivamente.

La nascita del Museo si deve alla grande passione di Luciano Nicolis. La storia di una vita che ha trovato la sua collocazione in uno spazio espositivo di 6000 mq nel duemila, anno della sua inaugurazione. I suoi capolavori sono stati suddivisi in dieci diverse collezioni con l’obiettivo di costruire un percorso organico, professionalmente qualificato e strutturato per soddisfare il visitatore più esigente.
Un percorso nella storia del Novecento fra storie, stili di vita, sport e miti nei diversi periodi storici. L’opportunità di conoscere i nostri tesori che compongono le dieci prestigiose collezioni: ore speciali per ricaricarsi, pronti a tornare alle occupazioni quotidiane con un’esperienza unica nel proprio bagaglio. Impossibile non rimanere sorpresi e affascinati da oggetti e opere d’arte che l’ingegno dell’uomo ha saputo creare.

Non è un caso che il Museo Nicolis rappresenti un “unicum” nel suo genere e venga indicato come emblematico della moderna cultura d’impresa. Concetti di “raccolta e riutilizzo” che hanno guidato la crescita del Gruppo Lamacart, sono gli stessi che hanno alimentato la passione di Luciano per il collezionismo, consentendogli di percepire il pregio di raffinati prodotti al momento dimenticati e ritenuti senza valore.

Il talento del suo Fondatore spiega solo in parte il successo del Museo Nicolis; alla base della sua affermazione c’è la gestione imprenditoriale della struttura affidata a Silvia Nicolis, presidente del Museo e figlia di Luciano, che ha puntato sulla promozione della cultura, sul turismo e sulla valorizzazione del territorio, esprimendo appieno la propria vocazione imprenditoriale. Silvia Nicolis ricopre il ruolo di vice presidente di Museimpresa, l’associazione che fa capo ad Assolombarda e Confindustria per la valorizzazione del patrimonio di storia industriale italiana. È inoltre membro di Giunta di Camera di Commercio Verona con delega al Turismo e componente del Gruppo Tecnico Cultura di Confindustria nazionale e Commissario della Commissione Nazionale Storia e Musei ASI Automoclub Storico Italiano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here