Ri-Giochi@mo: i giocattoli tornano a vivere

264

In occasione del Natale si rinnova l’iniziativa benefica ideata dalla uno@uno dal titolo Ri-Giochia@mo, che consente il riutilizzo dei giocattoli, ancora in ottime condizioni e la loro donazione ai bambini meno fortunati si tratta di un progetto benefico e ambientale che oltre a fare felici i bambini permette di evitare che giocattoli dismessi, ma ancora in buone condizioni, di essere riusati, riciclati anziché finire tra i rifiuti.

Quattro le città in cui avrà luogo il progetto grazie alla generosità dei bambini delle scuole di Caltanissetta, Catania, Messina e Palermo, alla Croce Rossa di Caltanissetta e Messina con il supporto logistico di Poste Italiane, tanti bambini meno fortunati in occasione della Befana riceveranno i giocattoli di “Ri-Giochi@mo”.

Nell’edizione passata, con meno istituiti coinvolti, sono stati raccolti oltre 1.000 giocattoli per un peso di circa 600 kg, questo anno grazie al maggior numero di scuole partecipanti la raccolta dovrebbe essere maggiore.

Sono trei giorni in cui i portalettere di Poste Italiane assieme ai volontari di Croce Rossa, con apposita delega di Babbo Natale, andranno a ritirare i giocattoli, infatti il 18 dicembre saranno raccolti i giocattoli di Messina, il 19 quelli di Palermo mentre il 20 sarà la volta di Catania e Caltanissetta.

Grazie all’impegno dei volontari della Croce Rossa di Caltanissetta tutti gli 11 istituti comprensivi di Caltanissetta hanno aderito all’iniziativa.

“Ri-giochiamo è un progetto nato a vocazione ambientale, come appendice al sistema di certificazione ed implementazione della raccolta differenziata. Salvo trasformarsi in breve in un progetto a più ampia responsabilità sociale. Che oggi si pone l’obiettivo di sensibilizzare tutti sull’impatto che determinate azioni, se pur piccole come queste di donare anche solo un giocattolo, possono avere sull’ambiente e in generale sull’uomo. Il progetto insegna la solidarietà e la sostenibilità. La bellezza di non inquinare e di donare qualcosa che porterà anche il sorriso in tante famiglie meno fortunate.”

Ri-giochiamo quindi è uno strumento socialmente utile in quanto consente anche ai bambini meno fortunati di giocare favorendone il benessere psicofisico e nello stesso tempo evita che i giocattoli, ancora in buone condizioni, vadano a finire tra i rifiuti. Bisogna inoltre immaginarsi l’emozione di regalare qualcosa di nostro al prossimo, e vedere l’emozione del bimbo che lo riceve. Come diceva Santa Teresa di Calcutta : “ c’è più gioia nel dare che nel ricevere.

I giocattoli, dopo essere stati verificati e confezionati, saranno poi ridonati, grazie alla Croce Rossa di Caltanissetta il 6 di Gennaio durante la festa delle Befana.

A Palermo, i giocattoli andranno in dono ai bimbi della Kalsa attraverso l’associazione delle Artigianelle di Sant’Anna durante la festa “una pentolaccia per papà”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here