Si rafforza il ruolo dell’Ordine degli Architetti di Ancona

415

Cresce il numero degli iscritti, aumenta il “peso” dell’Ordine sui tavoli istituzionali regionali e nazionali, si moltiplicano le occasioni di formazione e si consolida la riconoscibilità del ruolo mantenendo i conti in ordine. E’ sereno il cielo sopra l’Ordine degli Architetti PPC di Ancona i cui iscritti si sono ritrovati in assemblea a Jesi per approvare il bilancio ma anche per alcuni momenti formativi e informativi con illustri ospiti. “E’ stato un anno particolarmente intenso e ricco di impegni – ha detto Viviana Caravaggi Vivian Presidente dell’Ordine degli Architetti Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Ancona nella sua relazione introduttiva – che ci consente oggi, risultati alla mano, di affermare che, grazie all’impegno di tutti i consiglieri e la disponibilità ad adoperarsi generosamente per la crescita della riconoscibilità del nostro ruolo e delle nostre competenze sui tavoli istituzionali, siamo sulla strada giusta e sentiamo di poter contare di più”.

Il lavoro del Consiglio parte dai conti in ordine e il bilancio illustrato dalla tesoriera Federica Teodosio ha confermato il rigore e l’oculatezza con cui sono gestite le finanze e l’affidabilità di un’istituzione ha raggiunto nel 2023 i 730 iscritti.

“In questo anno non solo abbiamo contribuito a creare la Federazione Regionali degli Ordini di cui esprimiamo il coordinamento pro tempore – ha aggiunto – ma abbiamo sottoscritto protocolli di intesa e di collaborazioni con varie istituzioni tra le quali l’Anci Marche, Arcivescovato, Upi, e intensificato i momenti di confronto con i colleghi Ingegneri, Geometri, Geologi, per valorizzare il ruolo delle professioni tecniche pur nel rispetto delle competenze e peculiarità”. La volontà di essere presenti sul territorio è stata confermata dalla decisione di prevedere l’assemblea a Jesi, presente per i saluti di benvenuto l’Assessore Loretta Fabrizi. “L’idea è di scegliere ogni anno una città diversa” – ha assicurato la Presidente. La presenza dell’On. Antonio Baldelli all’appuntamento assembleare ha confermato il dialogo aperto con le istituzioni anche ai massimi livelli. “Siamo riusciti a presentare emendamenti che recepiscono le osservazioni presentate dagli architetti riferibili ai concorsi di progettazione” – ha ricordato il Deputato membro della IX Commissione “e dialoghiamo con tutte le professioni tecniche per un tema di strettissima attualità come quello dell’Intelligenza Artificiale che influisce sul trattamento dei dati personali e sul diritto d’autore che riguarda anche la vostra professione”. L’interlocuzione con la Giunta Regionale è stata confermata dalla presenza all’evento dell’Assessore Chiara Biondi che ha sottolineato “il prezioso lavoro sinergico con questo Ordine su varie materie, dalla cultura, ai lavori pubblici, alla valorizzazione di tutto quanto riguarda il decoro e l’architettura”. All’assemblea è giunto anche il videosaluto di Dino Latini, Presidente dell’Assemblea Legislativa delle Marche.

“C’è molto da fare e c’è bisogno di tutte le energie disponibili per agevolare il lavoro delle Commissioni – ha concluso la Presidente Caravaggi Vivian – perché le sfide che affrontiamo nella nostra professione sono enormi, consapevoli che il PNRR come la ricostruzione post sisma e tutte le altre partite aperte siano un’occasione per rendere le nostre città più belle e vivibili e il nostro ruolo più apprezzato e riconosciuto”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here