Non per tutti il Natale è un periodo sereno: a dirlo è l’Ordine degli Psicologi delle Marche

303

Le feste natalizie si avvicinano, ma non per tutti i giorni in rosso sul calendario sono sinonimo di relax e spensieratezza. A dispetto di quanto si possa pensare, il Natale non sempre coincide con il periodo più bello dell’anno: per molti adulti, infatti, l’avvicinarsi del periodo natalizio e, in generale, della fine dell’anno, può trasformarsi in motivo di stress e disagio, se non addirittura in vero e proprio malessere. La causa? Quando tutto si ferma e la frenesia di tutti i giorni lascia spazio alla riflessione, possono emergere sconforto e insoddisfazione.

“Noto come ‘Christmas blues’, il periodo di malessere che potrebbe accompagnare molte persone durante le festività natalizie è in aumento negli ultimi anni;– spiega la Presidente dell’Ordine degli Psicologi delle Marche Katia Marilungo – Questo disagio, avvertito indistintamente da single e da coppie, si intensifica soprattutto alla luce di una serie di concause: in primo luogo dalla corsa ai regali e in generale da uno stato di allerta per organizzare pranzi e cene in famiglia, in secondo luogo da un generale senso di spossatezza, anche fisiologica, che inevitabilmente si avverte alla fine dell’anno”.

E se aspettative e risultati potrebbero non coincidere, alla eventuale malinconia da festa in alcuni casi si aggiunge una sorta di mancanza di voglia di vivere, a dispetto del generale sentimento per cui il Natale dovrebbe essere il momento più bello dell’anno.

“Da questo sentimento di malessere sembrano discostarsi i giovani – spiega ancora la Presidente Marilungo – perché per gli studenti le vacanze rimangono sinonimo di sospensione dei doveri scolastici e dal tram tram quotidiano”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here