Ancona, presentato l’avvio del cantiere per il Mercato delle Erbe

290

Presentato l’avvio del cantiere per il Mercato delle Erbe per l’intervento di riqualificazione della durata di due anni, finanziato con fondi PNRR per 5 milioni e 800mila euro.

Il mercato sarà fruibile e raggiungibile da parte della clientela per tutta la durata del cantiere, gli esercenti rimarranno al loro interno. Grazie ai marciapiedi che saranno utilizzabili sarà possibile continuare ad usufruire anche degli esercizi commerciali in sede fissa su corso Mazzini. Spostamento invece per i 25 ambulanti di corso Mazzini che troveranno posto in corso Garibaldi dall’8 gennaio.

Alla conferenza stampa di presentazione di questa mattina, svoltasi alla presenza del vicesindaco e assessore alla sicurezza, Giovanni Zinni; degli assessori delle Attività economiche e mercati, Angelo Eliantonio e ai Lavori Pubblici, Stefano Tombolini, erano presenti anche i tecnici dell’Amministrazione, la responsabile di progetto, architetto Viviana Caravaggi Vivian e il comandante della Polizia Locale, Marco Ivano Caglioti. 

Nel suo intervento l’assessore Angelo Eliantonio ha precisato:

Abbiamo dovuto ricostruire un percorso di fiducia tra le istituzioni e gli operatori che operano all’interno del mercato. Abbiamo proposto due strade: quella di andare all’esterno durante due anni di cantiere e quella di rimanere all’interno. Gli operatori hanno deciso di rimanere all’interno noi questa scelta l’abbiamo rispettata supportata. Ed è la ragione per la quale facciamo anche un appello affinché tutti coloro i quali usufruiscono quotidianamente del Mercato delle erbe continuino a farlo perché non cambia assolutamente nulla, a fronte di un cantiere importante impattante. Si tratta di una opera pubblica fondamentale per il futuro di questa città ma che vedrà comunque gli operatori operare al suo interno così come continueranno ad operare, senza nessun tipo di problema, tutte le attività in sede fissa che insistono su corso Mazzini. Quello che cambia è l‘ubicazione degli ambulanti di corso Mazzini che saranno trasferiti in via sperimentale, intanto per i primi 30 giorni, in Corso Garibaldi, quindi nel tratto compreso fra via Castelfidardo e via Marsala e nel tratto tra via Marsala e Piazza Roma.

E’ una sperimentazione per 30 giorni; abbiamo deciso di accogliere la loro richiesta a fronte di un disagio evidente; poi a febbraio ci vedremo con gli ambulanti per capire come muoverci e confermare questa disposizione o andare apportare delle modifiche “.

Nel luogo più rappresentativo del nucleo storico della città, il Mercato delle Erbe vive una situazione di viabilità molto particolare – ha esordito l’assessore Stefano Tombolini –. Abbiamo cercato, coordinando tutti i vari servizi di rendereutilizzabilel’area, garantendo la fruibilità interna agli operatori e anche agli utenti.

Nonostante il cantiere all’interno, ci saranno operative le attività mercatali; per cui coloro i quali sono abituati a fare spesa al mercato continuino a farla perché è importante garantire la sussistenza delle attività presenti.

Per la struttura del mercato, di rilevante valore storico architettonico e monumento della nostra città, interverremo con una riqualificazione che mira al risanamento e alla manutenzione straordinaria, nel rispetto dei caratteri architettonici storico-edilizi che gli sono propri. Ritroveremo un immobile uguale a sè stesso ma sicuramente rinnovato nelle componenti edilizie, con la ridistribuzione degli ambienti interni e la realizzazione di alcuni spazi innovativi, concordati anche con i progettisti e con la Soprintendenza e che interesseranno l’attività di vendita delle pescherieDue strutture interne dove sotto avremo le attività di pescheria e sommitalmente costituiranno un ampliamento del soppalco per garantire che il piano primo del Mercato delle Erbe possa diventare una piazza coperta dove verranno svolte attività enogastronomiche, creando un contenitore attivo per l’intera durata dell’anno”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here