Marche: a Osimo arriva l’ “eco-card” per la raccolta intelligente

248

Giovedì 11 gennaio, alle 21, in Comune, sarà di scena il primo dei tre eventi informativi ideati per la consegna, agli utenti del centro storico osimano, delle nuove tessere fisiche o virtuali per il riciclo del secco. Da febbraio, infatti, prenderà avvio, in città, la tariffazione puntuale con il nuovo sistema di controllo elettronico dei conferimenti dell’indifferenziato

Ogni giorno è buono per dare inizio al futuro delle comunità che ambiscono a rappresentare un’avanguardia. Eppure alcune date meritano una menzione speciale e attendono di essere cerchiate sul calendario, rigorosamente con il colore verde. A segnare una decisa sterzata in tinta green del comune di Osimo, sarà una serie di appuntamenti ideati dall’Amministrazione e da Astea per la consegna agli utenti del centro storico delle nuove tessere fisiche o virtuali per il riciclo del secco. Da febbraio, infatti, prenderà avvio, in città, la tariffazione puntuale con il nuovo sistema di controllo elettronico dei conferimenti dell’indifferenziato. Si tratta di una sperimentazione- per circa 1500 utenze TARI – propedeutica all’introduzione della tariffa puntuale. Ogni utente sarà dotato di una tessera, fisica o digitale – scaricabile tramite APP da cellulare – attraverso la quale potrà aprire il contenitore del secco nelle isole di prossimità dove saranno presenti nuovi cassonetti intelligenti (perfettamente integrati nella forma e nei colori al contesto architettonico urbano) con cover metalliche di colore grigio, un’icona stilizzata nell’anta frontale e la scritta della tipologia di rifiuto da conferire.

Le apposite cards per l’apertura dei contenitori del secco potranno essere ritirate a partire dall’11 gennaio 2024. Per informare la cittadinanza sulle modalità di utilizzo (il conferimento avviene tramite l’attivazione del pulsante nella parte superiore del contenitore e avvicinando la tessera utente) e per consentire il ritiro delle “eco-cards”, l’Amministrazione ha definito un calendario di incontri pubblici. Il primo è previsto per giovedì 11 gennaio 2024, alla Sala Maggiore del Palazzo Comunale a partire dalle 21. Durante l’iniziativa interverranno il Sindaco Simone Pugnaloni, l’Assessora all’Ambiente e alle Attività Produttive Michela Glorio e alcuni delegati tecnici dell’Astea.

Gli altri due appuntamenti volti a spiegare le novità di questa innovativa sperimentazione sono previsti per il 18 gennaio alle ore 21:00 alle Grotte del Cantinone e per il 1 febbraio alle ore 21:00 al teatro La Fenice.

“Invito i cittadini a partecipare ad un evento informativo che coinvolge tutti gli abitanti del Centro Storico. – ha commentato Michela Glorio. Si tratta di una svolta che, con l’aiuto di tutti, migliorerà l’aspetto estetico del centro e contribuirà a monitorare meglio il conferimento dei rifiuti, apportando i correttivi necessari e mirando a produrre una raccolta differenziata di qualità”.

Per chi non possa recarsi agli eventi pubblici appena menzionati, la tessera sarà disponibile, dall’11 gennaio, presso l’Ufficio Tari di Astea in Via Guazzatore 163

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here