AnconAmbiente: al via anche nel 2024 l’attività di pulizia e sanificazione dei contenitori dell’organico

291

Ad Ancona interessate le aree di: Borgo Rodi, Pinocchio, Tavernelle, Grazie, Colleverde, Corso Carlo Alberto, Vallemiano, Collemarino, Torrette, Via Flaminia, Guasco, Cardeto e Via Panoramica

 

Avviate già dal primo gennaio 2024 le attività routinarie di pulizia e sanificazione dei contenitori dell’organico da parte di AnconAmbiente S.p.A. In particolare ad Ancona, durante tutto il mese di gennaio, saranno interessate dal servizio le aree di: Borgo Rodi, Pinocchio, Tavernelle, Grazie, Colleverde, Corso Carlo Alberto, Vallemiano, Collemarino, Torrette, Via Flaminia, Guasco, Cardeto e Via Panoramica.

Questa attività è svolta dall’azienda tutti gli anni con una calendarizzazione degli interventi e delle aree suddivisa in 12 mesi e tiene conto della stagionalità e delle condizioni climatiche del periodo affinché tali contenitori mantengano uno standard igienico elevato, garantendo lo stoccaggio di rifiuti in tutta sicurezza.

“Come da consuetudine anche in questo nuovo anno abbiamo avviato le attività di pulizia e sanificazione dei contenitori dell’organico – ha dichiarato il Presidente di AnconAmbiente Antonio Gitto – un processo necessario per mantenere puliti contenitori dei rifiuti e cassonetti evitando la produzione di cattivi odori e il proliferare di batteri o insetti. L’attività di lavaggio è svolta da un operatore con automezzo lava cassonetti, mentre la sanificazione è eseguita da un addetto dotato di attrezzatura manuale e prodotto sanificante enzimatico in grado di ridurre la formazione degli odori. L’operazione si svolge in concomitanza dello svuotamento del contenitore stesso durante il regolare ritiro della frazione organica. Tutte le operazioni di lavaggio e sanificazione future saranno fatte seguendo un calendario prestabilito e suddiviso nei 12 mesi del 2024, tenendo conto anche delle condizioni meteo che, particolarmente nei mesi estivi, rende ancor più necessario l’esecuzione del servizio”.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here