Sugli appalti nei Comuni serve vera semplificazione

198

“Le piattaforme digitali, che i Comuni stanno iniziando con estrema fatica a utilizzare, non sono efficaci. La semplificazione auspicata, grazie alla digitalizzazione di tutti i processi, sta mettendo in crisi i Comuni. Uncem lo ripete ai Ministeri e ad ANAC. Troppo tempo si impiega per prendere un CIG. Chiediamo, senza aver finora ottenuto risposte, di eliminare l’obbligo di CIG per affidamenti inferiori ai 5mila euro. Una procedura semplificata esisteva ed è stata eliminata dal 1° gennaio. Risultato, la vita nei Comuni si è fatta più difficile e le piattaforme sono lente, piene di insidie che non garantiscono peraltro la trasparenza. Troppo forte è il rischio di errori, non voluti certo, ma la semplificazione si fa in altro modo. Si torni a modelli semplici e veloci che non blocchino le macchine gestionali dei Comuni, di Comunità montane e Unioni, di tutta la PA”.

Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here