Testing the Boundaries and Paving the Way to Democratization: East European Literary Magazines 1945–2004

278

Superare i confini e aprire la strada alla democrazia: è il tema della mostra documentaria organizzata nell’ambito del progetto di ricerca europeo LitMag, di cui l’Università di Trieste, attraverso il Dipartimento di Studi Umanistici, è partner.

La mostra “Testing the Boundaries and Paving the Way to Democratization: East European Literary Magazines 1945–2004″, racconta le iniziative di resistenza e apertura verso la democrazia di cui sono state protagoniste diverse riviste letterarie nel secondo dopoguerra, dal 1945 fino al 2004.

I documenti raccolti sono testimonianze provenienti dall’Italia, dalla Lituania, dall’Ungheria, dalla Repubblica Democratica Tedesca, dalla Polonia e dalla Slovenia, ma non solo. Viene ripercorsa la storia di dodici riviste letterarie, tra cui «La battana», fondata a Fiume nel 1964 nell’ambito delle iniziative culturali dell’Unione degli Italiani di Istria e Fiume, che giocò un importante ruolo di connessione culturale fra l’Italia e la Jugoslavia.

Il progetto ha coinvolto otto partner da sei diversi paesi europei: Beletrina Academic Press (Slovenia), Slovenia National Museum of Contemporary History (Slovenia), Università degli Studi di Trieste (Italia) University of Salzburg (Austria), University of Bielsko-Biala (Polonia), University of Pécs (Ungheria), The Directorates of Vilnius Memorial Museums – Venclovas’ House-Museum (Lituania), Science and Research Centre Koper (Slovenia).

La mostra, realizzata in collaborazione con il Ministero della Cultura della Repubblica Italiana e la Biblioteca Statale “Stelio Crise” di Trieste, sarà visitabile fino al 15 febbraio 2024, con ingresso libero, da lunedì a giovedì, dalle 8.30 alle 18.30.

Il Comitato scientifico-organizzativo che ha curato l’allestimento è composto da Sergia Adamo (Letterature Comparate e Teoria della Letteratura, UniTS), Vesna Mikolič, (Lingua e letteratura slovena, UniTS), Francesca Richetti e Iwan Paolini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here