Le sfide della geopolitica alla logistica

283

Le conclusioni di un webinar organizzato dal Freight Leaders Council: diversificare le rotte e adottare tecnologie innovative

 


Diversificare le rotte commerciali per ridurre la dipendenza da zone a rischio e individuare per tempo alternative efficaci; scegliere partner affidabili, creando reti di collaborazione per ottimizzare le operations e mitigare i rischi; adottare tecnologie innovative per migliorare l’efficienza, la visibilità e la tracciabilità delle supply chain; investire in nuove tecnologie e soluzioni per la logistica del futuro. Sono alcune delle strategie di adattamento all’attuale situazione geopolitica emerse dal webinar promosso oggi dal Freight Leaders Council (FLC) , l’associazione che rappresenta gli operatori della logistica, riservato ai soci, ai membri del Gruppo Young e del Comitato scientifico dell’Associazione. L’incontro, intitolato “La situazione geopolitica mondiale e gli impatti sulla logistica italiana”, ha analizzato le sfide e le opportunità che l’attuale contesto geopolitico presenta per il nostro settore logistico.

Alessandro Panaro
, membro del Comitato scientifico FLC, Economista dei Trasporti e Capo Servizio dell’Area di Ricerca di SRM (centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) “Maritime & Energy”, ha introdotto il tema, con particolare riferimento a porti, shipping e logistica. Ha fornito un’analisi approfondita sugli effetti delle tensioni geopolitiche sulla supply chain, a partire dalla crisi del Mar Rosso, e la logistica nazionale. Durante la sessione, è emerso come le tensioni commerciali stiano influenzando le dinamiche contrattuali e le rotte logistiche, richiedendo una maggiore flessibilità nelle strategie di trasporto.

La discussione ha approfondito anche le strategie per gestire le fluttuazioni dei prezzi del petrolio, evidenziando la necessità di adattamenti nella gestione dei costi di trasporto. La pandemia di COVID-19 è stata esaminata come caso di studio, mettendo in evidenza la necessità di resilienza e adattabilità nelle catene di approvvigionamento globali.Infine, il webinar ha messo in luce le opportunità offerte dalla digitalizzazione e dagli sviluppi tecnologici nel settore.

Il FLC – ha commentato il presidente dell’Associazione, Massimo Marciani – incoraggia ora i partecipanti a tradurre le strategie discusse in azioni concrete per garantire una logistica italiana sempre piu’ resiliente, in grado di affrontare le sfide emergenti. L’associazione e’ pronta a supportare i suoi membri nell’attuazione di pratiche innovative e nella navigazione attraverso un contesto geopolitico sempre piu’ dinamico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here