Donne (stra)ordinarie. Itinerari e percorsi storici

174

Con il patrocinio del Comune di Ancona, l’ Associazione Culturale Vista Mare, realtà sempre attiva nel panorama anconetano, e il Museo Archeologico Nazionale delle Marche venerdì prossimo 15 marzo alle 17.30 celebreranno il ruolo della donna nella storia a partire dal Medioevo per arrivare al ‘900. Nell’ambito del convegno, che si terrà nell‘Auditorium del Museo Archeologico quattro storici illustreranno le vicende di donne valorose che hanno lasciato il segno nella nostra cultura. Si inizierà da Margherita di Domenico Bandini nella Firenze della seconda metà del 1300 che andrà in moglie a Francesco Datini, titolare di una compagnia mercantile. Si proseguirà con Laura Maria Caterina Bassi una delle prime donne laureate in Italia e la prima al mondo a ottenere una cattedra universitaria. Nel mondo dell’arte, a cavallo tra il 1800 ed il 1900, si parlerà di Eleonora Gallo, pittrice marchigiana, esponente dell’Arte rustica italiana. Si concluderà l’incontro con la vita di Joyce Lussu, partigiana, scrittrice, traduttrice e poetessa italiana. Argomenti diversi e importanti come l’Arte, l’Istruzione, la Cultura, la Medicina e la Salute, storie di donne oltre l’ordinario che hanno espresso con coraggio e fermezza i propri ideali ed hanno perseguito i propri obiettivi.

Intervengono:

Elisabetta Graziosi:

La moglie del mercante: Margherita Datini da Prato

Vanessa Sabbatini:

Laura Maria Caterina Bassi filosofa e scienziata nella Bologna del ‘700.

Michele Servadio

Eleonora Gallo e l’arte rustica italiana

Maria Laura Belloni:

Abitare il mondo: la vita di Joyce Lussu

Modera l’incontro Marco Bellardi.

Ingresso gratuito all’auditorium, accesso al percorso espositivo con biglietto ordinario.

Posti limitati, prenotazione consigliata al numero 071.202602

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here