Tipicità Festival chiude col botto, annuncia le date 2025 e lancia il Grand Tour delle Marche

178

Chiusi i padiglioni del Fermo Forum con grande successo di pubblico e social, Tipicità e Comune di Fermo tracciano le traiettorie future ed annunciano che nel 2025 Tipicità Festival si svolgerà dall’8 al 10 marzo, giusto il tempo per volare in Giappone dove, dal 13 aprile al 13 ottobre ad Osaka, si terrà l’Expo universale. Proprio nei giorni della manifestazione marchigiana sono state delineate le linee della partecipazione italiana ad Expo 2025 Osaka dall’Ambasciatore Mario Vattani e dall’Assessore marchigiano Andrea Maria Antonini, rispettivamente Commissario Generale per l’Italia e Coordinatore delle regioni italiane.

Intanto, nell’ultima giornata del Festival è stata lanciata ufficialmente, insieme ad ANCI Marche, la volata verso l’11ª edizione del Grand Tour delle Marche che quest’anno si attesterà intorno ai trenta eventi organizzati tra giugno e dicembre in altrettante località della regione.

Secondo Paolo Calcinaro, Sindaco di Fermo “usciamo da questa edizione con la consapevolezza che Tipicità sta cambiando volto. In questi anni abbiamo lavorato intorno ad un Festival in grado di uscire da Fermo, ed anche dalle Marche, per proiettarsi in Italia e nel mondo. Questo approccio ci ha portato a sviluppare relazioni e collaborazioni importanti che oggi riportano sul territorio i risultati, con tante persone che da altre zone vengono qui a trovarci!”.

Angelo Serri, direttore di Tipicità, sottolinea che “Ciò che ha contraddistinto questa edizione è la qualità, a tutti i livelli! I numeri sono importanti e, fortunatamente, sono al di sopra delle aspettative, ma ciò che è stato evidente in questa edizione è l’alto livello generale, riscontrato particolarmente nel notevole pregio degli eventi del palinsesto, nelle proposte degli espositori e nella presenza qualificata di altre comunità italiane ed internazionali”.

Quasi diecimila persone al Fermo Forum, nei tre giorni della manifestazione, tra visitatori, stampa, operatori ed espositori, con ospiti anche da Cina, Giappone, Emirati Arabi Uniti, Gambia, Germania, Francia, Norvegia, Sud Africa, Ucraina, oltre che da altre dieci regioni italiane.

Sono stati più di centocinquanta gli espositori ed oltre 180 gli eventi proposti in padiglione, con una moltitudine di volti noti ed esperti di fama internazionale impegnati nei vari settori d’interesse dalla manifestazione. Trentasette i partner ufficiali che hanno supportato l’edizione 2024 insieme alla collaborazione di ben quaranta tra associazioni professionali, di categoria ed altri sodalizi.

I numeri dell’edizione 2024 consolidano la soddisfazione del nutrito pool organizzativo, capeggiato dal Comune di Fermo in collaborazione con Regione Marche, Camera di Commercio delle Marche ed ANCI Marche, insieme all’Unione Montana Catria e Nerone ed ai Comuni di Ascoli Piceno, Porto Recanati, Porto San Giorgio, Sant’Elpidio a Mare e Senigallia. Fondamentale l’apporto delle tre Università di Camerino, Macerata e della Politecnica delle Marche di Ancona, insieme al partner progettuale Banco Marchigiano. Ben due i Ministeri che hanno patrocinato questa edizione, quello del Turismo e quello dell’Agricoltura, insieme al Commissariato per la Ricostruzione Sisma 2016 ed al Consiglio Regionale delle Marche, quest’ultimo per la mostra dedicata agli artisti contemporanei della regione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here