Macerata Feltria il 23 marzo capitale dell’agri-cultura

259

Al teatro Battelli il 41° convegno settore agricolo in Montefeltro in occasione di Pesaro 2024, focus su binomio cultura -agricoltura e bilancio del P.i.l., i percorsi dell’esperienza alle origini del Montefeltro

Il rilancio dell’agricoltura passa anche dalla riscoperta delle tradizioni, dall’enogastronomia d’eccellenza, attraverso la tutela del paesaggio e il turismo green, puntando sulla formazione. È così l’Agri-Cultura il tema al centro del 41° Convegno dell’Agricoltura del Montefeltro, organizzato da Comune e Cia di Macerata Feltria, Unione montana del Montefeltro e Ufficio agricolo di zona Regione Marche, in programma sabato 23 marzo, al teatro Angelo Battelli. Per il più importante e longevo ‘tavolo di confronto’ sull’agricoltura del Montefeltro, dalle 9,30 si alterneranno sul palco rappresentanti di istituzioni ed enti locali, associazioni di categoria, periti, imprenditori, studenti degli istituti d’istruzione superiore, esperti del paesaggio. Tra gli ospiti, l’On. Andrea Rossi, membro della Commissione agricoltura alla Camera.

Gli interventi e la premiazione. Affronteranno le tematiche prettamente tecniche il perito agrario Alberto Strapazzini, Lorenzo Bisogni, Dirigente Agricoltura e Sviluppo rurale della Regione Marche e il Prof. Andrea Spaterna dell’Università di Camerino. Il convegno punta poi a valorizzare l’imprenditoria locale più virtuosa: così sabato verrà premiata l’Azienda agricola Valturio di Macerata Feltria (la cui Cantina può vantare i ‘3 bicchieri rossi della Guida del Gambero Rosso). Al titolare Adriano Galli verrà consegnata, dall’Assessore alla Cultura di Pesaro Daniele Vimini, la targa di riconoscimento per il recupero del territorio e la valorizzazione dell’agricoltura.

L’Agri-Cultura. Proprio in occasione di Pesaro Capitale della Cultura 2024, in questa edizione del Convegno viene posta particolare attenzione al binomio agricoltura-cultura. Di particolare fascino sarà l’intervento delle geologhe-paesaggiste Olivia Nesci e Rosetta Borchia che presenteranno al Battelli uno studio sul paesaggio e le opere d’arte. Inoltre si rafforza la collaborazione e la presenza del mondo scolastico del territorio con gli studenti dell’Istituto Raffaello di Urbino, dell’Istituto Agrario Cecchi di Pesaro e dell’Istituto Agrario della Rovere di Urbania che presenteranno progetti dedicati alla sostenibilità ambientale e alle produzioni d’eccellenza. Quest’anno si aggiunge una new entry, la collaborazione con l’Ipssar- Istituto professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione- Santa Marta di Pesaro: gli studenti offriranno a margine del convegno cooking show e una degustazione con prodotti tipici. Infine, per gli alunni della Scuola Primaria di Macerata Feltria saranno preparati e consegnati 100 ‘orti a cassetta’, un modo per sensibilizzare i più piccoli sul valore delle produzioni del territorio.

L’esperienza del P.i.L “I percorsi dell’esperienza alle origini del Montefeltro”. L’AgriCultura ha ricadute positive anche nello sviluppo del turismo green. Nella prima parte del convegno, si terrà un focus sul P.i.l.- progetto integrato locale- e promozione del territorio: è infatti ormai giunta a conclusione l’esperienza coordinata dal Gruppo di azione locale Montefeltro che ha visto la partecipazione di 7 Comuni: in primis Macerata Feltria, quindi Mercatino Conca, Monte Grimano Terme, Montecopiolo, Monte Cerignone, Pietrarubbia e Sassofeltrio. Il progetto “è nato dall’esigenza di potenziare l’offerta turistica dell’intera area del Montefeltro”, chiarisce il Sindaco di Macerata Feltria, Luciano Arcangeli. “Grazie al finanziamento complessivo di 500 mila euro ottenuto dal Psr Marche- prosegue- sono state riqualificate aree di sosta, aree verdi e potenziati i percorsi per il turismo bike”. In particolare, “nel nostro territorio comunale- spiega- è stato riqualificato il suggestivo percorso ecologico pedonale, lungo 1,2 km, lungo il torrente Apsa”. Il primo cittadino traccia infine il bilancio dell’esperienza del P.i.l.: “Creare sinergie tra più attori locali rientra tra le migliori strategie per promuovere lo sviluppo economico dei piccoli centri”, sottolinea. Ma non sono mancate alcune difficoltà, riconosce infine, come l’allungamento dei tempi di realizzazione, dovuto alla crisi per l’emergenza pandemica, e l’aumento dei prezzi delle materie prime, che si è registrato in particolare negli ultimi anni, e ha rappresentato “un ostacolo in più alla luce della previsione di compartecipazione di piccole realtà come le nostre”, aggiunge.

L’Assessore con delega alle Attività produttive, all’Agricoltura e ai Lavori Pubblici Andrea Sartori infine sottolinea la rilevanza del convegno, che apre di fatto il week end della tradizionale Fiera di San Giuseppe a Macerata Feltria. “Siamo alla 41^ edizione di quello che è il più importante evento sull’agricoltura per il nostro territorio- spiega- e che racconta l’importanza di questo settore nel Montefeltro, anche attraverso la premiazione di aziende virtuose e d’eccellenza”. Non solo, “è un convegno di riferimento del Montefeltro che sta crescendo ogni anno- prosegue- per le importanti collaborazioni che mette in campo, a partire dalle scuole del territorio”. In particolare, in questa edizione 2024, “in occasione di Pesaro Città della Cultura, il tema centrale scelto è l’Agri-Cultura, legandolo alla cura del nostro paesaggio, alle iniziative e ai progetti pensati proprio per fare conoscere il bello e il buono dei nostri territori a turisti e visitatori, in un momento in cui- conclude Sartori- il turismo cambia, diventa ‘slow’ e guarda anche ai nostri luoghi e questo richiede sempre più professionalità e qualità”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here