Estra diventa sponsor dell’atteso Trofeo di Monte Urano

198

È una storia lunga più di 30 anni quella del Trofeo di Monte Urano, la competizione ciclistica di rilevanza nazionale che parte dal paesino in provincia di Fermo. Un appuntamento di stagione per i corridori che quest’anno andrà in scena il 12 maggio. Attesi ciclisti da tutta Italia, ma anche dall’estero: saranno infatti presenti una squadra messicana, una svizzera e una inglese. Oggi le emozioni della corsa continuano al fianco di Estra, operatore leader nelle regioni del Centro Italia per la fornitura di gas naturale ed energia elettrica, che ne diventa sponsor.

“Sono mesi che lavoriamo al Trofeo – racconta Enzo Maglianesi, Presidente del Team Studio Moda Asd – nonostante quello dei Master sia una formula collaudata dalla nostra squadra da più di dieci anni. Quest’anno è invece la prima volta, che insieme alla Melampus Asd, organizziamo la gara Elite.

Ogni anno il nostro piccolo paese torna sotto i riflettori del ciclismo, grazie alla storia trentennale di questo Trofeo che viene considerata un’importante gara nel panorama nazionale e internazionale. Per la competizione – conclude – sono centinaia i cittadini e gli appassionati che da tutta la regione affollano il percorso solcato dai corridori”.

Al mattino le due gare Master del campionato regionale: la prima con partenza alle ore 08.30 e la seconda alle 08.35. Subito dopo la gara Elite – Under 23, con partenza alle 14 dal centro di Monte Urano, che si dirigerà verso il comune di Sant’Elpidio a Mare, per passare poi nel comune di Fermo e fare ritorno a Monte Urano. I numeri? Iscritti circa 200 amatori per il Trofeo Studio Moda del mattino e 170 dilettanti per il Trofeo Monte Urano in programma nel pomeriggio.

“Le Marche sono una delle regioni in cui la nostra presenza è più forte – ha dichiarato il Presidente di Estra, Francesco Macrì – grazie agli oltre venti sportelli su tutto il territorio. Qui, dove operiamo da molti anni, ci siamo affermati in maniera estremamente positiva e proficua anche nel tessuto sociale. Da sempre abbiamo a cuore la promozione delle buone pratiche sportive e il Trofeo di Monte Urano ne è un esempio. È per noi motivo di orgoglio essere al fianco di questa competizione che accende i riflettori nazionali sulle promesse del ciclismo”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here