Le fantastiche quattro: a Pomaretto premiate le buone pratiche per la produzione di energia termica certificata PEFC

772

A Pomaretto quattro imprese della provincia di Torino sulle cinque su scala nazionale premiate da PEFC Italia e da UNCEM per la loro capacità di produrre energia termica dal legno, in modo sostenibile ed etico. Esempi concreti di come coniugare gestione responsabile del territorio, impresa e ambiente sia non solo fattibile ma anche conveniente per tutti

Le fantastiche quattro: sono imprese, nella Provincia di Torino, in grado di produrre energia termica tramite la valorizzazione delle risorse legnose locali, con un approccio sostenibile, efficiente ed etico. In Italia l’altro esempio è la Monti Industria Legnami di Auronzo di Cadore (BL), premiata durante la Fiera Agrimont di Longarone (BL).
Sono la Green Wood di Pomaretto, La Foresta di Susa, la Impresa forestale Tisserand di Sauze di Cesana e “ralafera energia società agricola di Luserna San Giovanni.
Realtà, premiate da PEFC Italia e UNCEM, nel corso dell’evento “Riscaldamento rinnovabile e sostenibile l’energia termica certificata PEFC per territori e comunità green” a Pomaretto, alla presenza di tanti protagonisti delle istituzioni e delle imprese locali che hanno basato la loro attività sulla sostenibilità e sulla tracciabilità delle filiere energetiche locali di origine forestale.

Quelle sotto la luce dei riflettori, sono imprese che hanno testimoniato di essere in grado di cucire saldi legami con i territori nei quali operano, esempi pratici di come la messa a sistema, intelligente e lungimirante, delle risorse locali sia in grado di apportare benefici reali e tangibili a tutti, opportunità occupazionali e ricadute positive per il territorio.
Si tratta di realtà in grado non solo di fornire materia prima ed energia proveniente da foreste certificate gestite in modo sostenibile, ma anche – come nel caso di Green Wood e della Foresta – di offrire soluzioni tecniche commisurate alle esigenze dei singoli territori, co-progettando insieme alle realtà territoriali il sistema giusto al posto giusto.
Uno degli esempi chiave in questo senso è proprio quello di Pomaretto, realtà che attraverso una rete di teleriscaldamento è in grado di fornire calore per riscaldamento e acqua calda sanitaria agli edifici pubblici (amministrazione comunale, ospedale e scuole) e altre utenze commerciali e private.
E in questo contesto è decisivo il ruolo della Valle Chisone e Germanasca, con la Val Pellice e Pinerolo impegnati nella Green Communities finanziata con 4 milioni di euro dal PNRR. La produzione di energia da rinnovabili e la gestione forestale sono assi portanti della Strategia d’area pinerolese. Territorio che vede migliaia di ettari certificati PEFC, con filiere produttive che partono da Massello e arrivano fino a Perosa Argentina, Villar Perosa, Pinasca e Pinerolo.
L’evento “Riscaldamento rinnovabile e sostenibile l’energia termica certificata PEFC per territori e comunità green” è stato organizzato da PEFC Italia nell’ambito del Progetto pilota Cloudwood (piattaforma cloud a garanzia della tracciabilità delle filiere di prodotti forestali sostenibili certificati, finanziato dal PSR Piemonte) con la collaborazione e il supporto di UNCEM, dei Comuni di Pomaretto e Massello, dell’Unione Montana Val Chisone e Germanasca, della Federazione Interregionale degli Ordini dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali del Piemonte e della Valle d’Aosta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here