Presentata la #100UniTS Corsa dei Castelli di domenica 20 ottobre

161

UniTS festeggia il centenario sposando l’8^ Corsa dei Castelli
Attesi al via migliaia tra studenti e personale dell’Ateneo
Al via domenica 20 ottobre 10 km competitiva, Non Competitiva Ten e Family Run 8km
Dopo il successo della prima edizione, torna la sfida tra le nazionali under 23

 E’ stata presentata oggi lunedì 25 marzo presso la Sala Cammarata dell’Università degli Studi di Trieste la #100UniTS Corsa dei Castelli, manifestazione podistica di 10 km su strada omologata FIDAL, organizzata da Asd Promorun per domenica 20 ottobre 2024. Promorun mette a segno un nuovo importantissimo sodalizio con l’Università degli Studi di Trieste che quest’anno celebra un secolo di ricerca, eccellenza, creatività e ingegno umano a cui si aggiunge un evento sportivo.

UniTS caratterizzerà fortemente la Corsa dei Castelli 2024: medaglie e magliette di gara riporteranno il logo scelto per il suo Centenario e tocchi del colore ufficiale delle sue celebrazioni: un vivace rosso ciliegia.

Attraverso la realizzazione di manifestazioni che, da anni e con continuità, rappresentano un fiore all’occhiello in termini di qualità tecnica, attenzione per l’ambiente, per il sociale e per le ricadute economiche, Promorun conferma di meritare la fiducia delle istituzioni alle quali, con grande orgoglio, si aggiunge lo storico Ateneo del capoluogo giuliano, suggellando a doppio filo il legame con e per il territorio.

IL CENTENARIO – “Nel palinsesto di eventi che l’Università dedica a Trieste e ai suoi visitatori non poteva mancare una grande manifestazione sportiva – sottolinea il rettore Roberto Di Lenarda – il 20 ottobre la comunità UniTS scenderà in pista con cittadini e sportivi di alto livello per celebrare, tutti insieme, i suoi primi cento anni. Invito tutti a visitare il sito 100anni.units.it per scoprire questo e altri appuntamenti imperdibili”.

Assessore Regionale alla difesa dell’ambiente, energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro: “Sono lieto di essere qui a testimoniare oggi la vicinanza della Regione a questa realtà sportiva in concomitanza con il centenario dell’Ateneo UniTS che festeggia la sua eccellenza. Mi piace pensare che sia un dovere etico e morale per chi, come noi, ha un ruolo nell’amministrazione pubblica, conoscere la propria storia e con questo evento facciamo un vero e proprio viaggio nella storia di questa città. Chi viene da noi rimane affascinato dalla città e dalla sua bellezza, con la Corsa dei Castelli si coniugano i valori dello sport, la sensibilità verso l’ambiente, come testimoniano le medaglie in legno ecosostenibile, l’importanza dell’istruzione e la cultura civica.”

Assessore Regionale alle Autonomie Locali, Funzione Pubblica, Sicurezza e Immigrazione Pierpaolo Roberti: “La Corsa dei Castelli è una manifestazione consolidata, cresciuta negli anni durante i quali alla valenza sportiva tecnica si è aggiunta un’ulteriore apertura all’internazionalità grazie alla International Road Race. Per Trieste, è un simbolo poiché unisce idealmente i due castelli a cui si aggiunge un terzo simbolo, l’Ateneo. Ringrazio tutti gli attori che hanno lavorato per costruire questa partnership grazie alla quale il centenario dell’Ateneo sposa lo sport, correndo insieme verso nuovi traguardi di eccellenza.”

Assessore alle Politiche della Sicurezza Cittadina Caterina de Gavardo: “Porto i saluti dell’Assessore Elisa Lodi e dell’amministrazione comunale, sono orogliosa di essere all’Università, un ambiente sempre molto stimolante e faccio i miei complimenti all’Università e a Promorun perché hanno deciso di correre insieme, confermando la crescita dell’evento che anno dopo anno ha sempre maggiore visibilità, e testimoniando l’importanza dello sport come strumento di benessere e di vita sana. Trieste è da sempre una città molto sportiva, la più sportiva d’Italia e questo evento sta diventando sempre più vetrina per la città. Grazie per quello che fate per la nostra città di Trieste.”

Coordinatore Regionale Friuli-Venezia Giulia di Sport e Salute Erika Dessabo: “Sono favorevolmente colpita dalla comunione tra sport e Università, sport e scuola in passato hanno sempre viaggiato su binari paralleli che non si incontravano. Ora, invece, sport e cultura sempre più spesso si fondono creando delle nuove opportunità come la valorizzazione di studenti che sono anche atleti, la nascita di licei e scuole secondarie a connotazione sportiva e di branche dell’Università che prima non esistevano. In bocca al lupo a tutti.”

Delegato CONI provincia di Trieste Ernesto Mari in rappresentanza di Giorgio Brandolin Presidente CONI Regionale: “Con grande piacere porto i saluti del Presidente del CONI FVG Giorgio Brandolin, oltre ai miei personali e di tutto il movimento sportivo della nostra città, che ho il piacere e l’onore di rappresentare in questa sede. Come certamente saprete, Trieste ogni anno viene annoverata tra le città in assoluto più sportive d’Italia: questa classificazione si basa su diversi parametri, tra i quali il numero di praticanti e la quantità e qualità delle manifestazioni sportive organizzate sul territorio. La Corsa dei Castelli rientra a pieno titolo tra le manifestazioni sportive più prestigiose organizzate in città, non solo per il numero e il prestigio dei partecipanti, ma anche per l’idea geniale di unire due luoghi meravigliosi e iconici della nostra città quali i castelli di Miramare e di San Giusto, passando attraverso la piazza sul mare più bella del mondo. Pertanto, è assolutamente riduttivo definire questa manifestazione solamente sportiva: è una bellissima cartolina della nostra città, con tutto quello di positivo che ne consegue. Un grande ringraziamento, pertanto, agli amici della Promorun e sono certo che la loro professionalità, il loro impegno e la loro dedizione consentirà a questa edizione di avere lo stesso grande successo delle precedenti.”

Presidente di Asd Promorun,Silvia Gianardi: “Ringrazio il Rettore e l’UniTS per aver deciso di festeggiare il centenario collaborando con noi e con il nostro evento, un matrimonio che viene celebrato già nel nome della gara e che testimonia che il nostro lavoro ha conquistato la fiducia di un’altra istituzione. Abbiamo lavorato bene e siamo orgogliosi di arricchire il palinsesto dei nostri eventi con delle novità che sveleremo più avanti.”

Ex atleta azzurro e Direttore Tecnico di gara, Michele Gamba: “Per noi questa partnership è motivo di grande orgoglio, mettiamo attenzione negli eventi e questo sodalizio con UniTS significa tanto. L’evento sta crescendo di anno in anno e da oggi al nostro cammino si affianca l’UniTS mentre prosegue il lavoro organizzativo dell’International Road Race per la quale abbiamo conferma di diverse federazioni estere. Abbiamo già 1000 iscritti, puntiamo dritti a 5mila!”

LE GARE – Trieste in un colpo d’occhio, partenza dal Castello di Miramare e arrivo a quello di San Giusto, patrono della città, lungo un percorso che la mostra nella sua ricchezza architettonica, paesaggistica e culturale. Primi 8 km velocissimi con il piede sull’acceleratore prima di giungere al cospetto della sbalorditiva Piazza Unità ed entrare in città dove inizierà l’ultimo chilometro, definito “Il Muro”, e raggiungere il Castello di San Giusto. Sport per tutti con la Non Competitiva Ten, evento parallelo ma per il quale non è necessario il tesseramento e la presentazione di un certificato medico agonistico, e la Family Run 8 km con arrivo in Piazza Unità per la quale gli organizzatori hanno già messo in cantiere il rinnovo del progetto solidale nei confronti della Fondazione Burlo Garofolo. Attesi tantissimi studenti e personale di UniTS che festeggiano con una giornata di sport e benessere il centenario dell’Ateneo. Dopo il successo della prima edizione viene riproposta la International Road Race Running Match u.23 10k alla quale prenderanno parte gli atleti U23 di Federazioni estere arricchendo il parterre internazionale.

LA STORIA – Sin dalla prima edizione, l’evento ha avuto un’impronta tecnica di altissima qualità grazie alla presenza di grandissimi nomi di calibro internazionale come quello di Ezekiel Kemboi, Sammy Kipngetich, Hagos Gebrhiwet, Birhanu Balew e Muktar Edris. Negli anni, Promorun ha allargato la sua attenzione agli amatori, ideando e realizzando prima la Family Run e poi la Non Competitiva Ten, due successi ai quali si affiancano l’organizzazione di una raccolta fondi in favore di enti sanitari locali e progetti collaterali che coinvolgono il mondo della scuola. La tradizione di Promorun di rinnovare l’evento ogni anno non è stata disattesa, nel 2023 è iniziato il cammino della 1st International Road Race Running Match U.23 10k, che ha visto la partecipazione di nazionali europee.

SPORT E TURISMO – Sport e turismo, questo è il binomio vincente del presente e del futuro. ASD Promorun ha a cuore l’impegno di promuovere il territorio, concettualmente esteso a tutta la regione ancora poco conosciuta a causa della sua posizione geografica, ai confini dello Stivale. Promorun vuole trasformare l’evento in un’occasione per svelare le bellezze paesaggistiche dell’Adriatico e dei promontori montuosi del Carso, la tanta storia di questa città coinvolta in estenuanti e numerose battaglie, l’espressione artistica, qui frutto della fusione delle influenze culturali di vari popoli e la tradizione eno-gastronomica regionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here