La Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo e i parchi di Costa Edutainment

180

Il 2 aprile è la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo (WAAD, World Autism Awareness Day) istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU. In questa occasione un gruppo di 40 persone dell’associazione Rimini Autismo ha visitato i due parchi divertimento Acquario di Cattolica e Oltremare Family Experience Park di Riccione del gruppo Costa Edutainment.

 

“La collaborazione fra Rimini Autismo e il Gruppo Costa Edutainment va avanti da oltre dieci anni _ dice Alessandra Urbinati, presidente di Rimini Autismo _ grazie alla sensibilità del Gruppo, una speciale convenzione permette ai ragazzi dell’associazione di visitare i parchi in forma gratuita, insieme al loro accompagnatore, durante tutto l’anno. In particolare, da anni l’associazione è ospite dei parchi Costa in occasione di momenti e uscite educativi e socializzanti e Oltremare, Acquario di Cattolica e Italia in Miniatura, sono sempre stati meta ospitale di bellissime giornate. La partnership si è consolidata poi con Autism Friendly Beach, il progetto nato nel 2013 da un’idea dell’associazione Rimini Autismo OdV di creare sul territorio una rete di strutture turistiche adeguatamente preparate per accogliere con consapevolezza famiglie di persone con autismo. Un progetto che ha vinto un bando europeo sul turismo accessibile. Il video istituzionale del progetto è stato girato proprio al parco Oltremare e continua a essere utilizzato come un bel biglietto da visita dell’associazione”.

 

“Collaboriamo da sempre con le associazioni locali, nazionali e internazionali e con il sistema di enti pubblici e privati operanti sul territorio – dichiara Patrizia Leardini, direttrice Costa Edutainment _ Rimini Autismo fa parte di questo team e siamo orgogliosi di quello che insieme abbiamo costruito in questi 10 anni. Per le famiglie di persone con autismo, un ambiente familiare e accogliente è una condizione importantissima. Da sempre ascoltiamo le esigenze dei nostri visitatori, in particolare degli amici di Rimini Autismo, per garantire un’alta qualità dell’esperienza di visita”.

RIMINI AUTISMO

L’associazione Rimini Autismo ODV nasce nel 2004 per volontà di un gruppo di genitori e su suggerimento del Centro Autismo, con la finalità principale di accogliere le famiglie di persone con autismo e di tutelarne i diritti. Fin dalla sua costituzione, l’associazione ha lavorato in grande sinergia con Ausl, Enti territoriali e Scuola, ponendosi al fianco delle famiglie, promuovendo progetti dedicati alla formazione e alla crescita psicoeducativa di bambini, adolescenti e adulti. Obiettivo comune di ogni attività è l’integrazione fra coetanei, nel rispetto delle reciproche differenze, proponendo lavori di gruppo, uscite, progetti operativi anche finalizzati all’inserimento lavorativo, che li vedano coinvolti attivamente e indipendenti dalle famiglie. Tanti i progetti creati in rete con le Istituzioni, con il supporto di personale educativo specializzato, progetti che hanno dato risposta ad un numero sempre crescente persone con autismo. L’associazione organizza incontri e giornate formative sul tema dell’autismo ed è stata invitata a portare la propria esperienza a livello nazionale e internazionale. Nel 2014 è stata convocata in Senato per discutere sul Progetto di Legge in materia di Autismo e nel 2016 ha presentato a Bruxelles in Commissione Europea il progetto Autism Friendly Beach, vincitore di un Bando Europeo per attuare un nuovo modello di ospitalità per persone con autismo, esportato in Spagna, Croazia e Cornovaglia. Fra i riconoscimenti ottenuti, nel 2021 il Sigismondo D’Oro di Rimini. L’Associazione è presente sul territorio con vari progetti ed è impegnata anche nell’inserimento lavorativo. Obiettivi finali: fare accoglienza per le persone con autismo e le loro famiglie; fare cultura, diffondendo sul territorio una conoscenza ed una nuova consapevolezza della condizione autistica; favorire opportunità, affinché i ragazzi con autismo possano, grazie alle loro speciali attitudini, portare il loro contributo e partecipare al bene sociale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here