Ferretti spa approva le informazioni finanziarie periodiche consolidate non revisionate al 31 marzo 2024

214

Con un EBITDA adjusted margin del 15,4% e un EBITDA adjusted di €48,2 milioni,
Ferretti Group, nel primo trimestre del 2024, conferma il proprio percorso di crescita

Il Consiglio di Amministrazione di Ferretti S.p.A. – riunitosi nei giorni scorsi
sotto la presidenza di Tan Xuguang, giunto in Italia per l’inaugurazione del nuovo
cantiere di La Spezia – ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche
consolidate non revisionate al 31 marzo 2024.

Il portafoglio ordini supera €1,6 miliardi, in crescita del 10,2% rispetto al 31 dicembre 2023.

• Ricavi netti nuovo pari a €313,0 milioni in crescita dell’11,7% rispetto al primo
trimestre del 2023.
• EBITDA adjusted di €48,2 milioni, con un aumento del 20,5% rispetto al primo
trimestre del 2023 e con un margine del 15,4%, con un aumento di 110 punti base
rispetto al primo trimestre 2023.
• Utile netto di €22,2 milioni, in crescita del 19,4% rispetto al primo trimestre del 2023.
• Raccolta ordini pari a €266,6 milioni nel primo trimestre 2024.
• Posizione finanziaria netta di €205,7 milioni di liquidità netta al 31 marzo 2024.
• Il Gruppo conferma la guidance del 2024 e quella di medio termine.

L’Avvocato Alberto Galassi, Amministratore Delegato del Gruppo, ha dichiarato:
“Inauguriamo il nuovo anno registrando risultati estremamente positivi su tutti i principali
indicatori economico-finanziari. Questo primo trimestre del 2024 attesta l’efficacia delle scelte strategiche intraprese dal Gruppo; addirittura consolidiamo e miglioriamo le già ottime performance di Ferretti Group ottenute nel corso del 2023.
Con ricavi che toccano i 313 milioni di euro, in crescita dell’11,7% rispetto ai primi tre mesi
dell’anno precedente, e una marginalità in costante aumento che raggiunge il 15,4%, Ferretti Group conferma la redditività e la solidità finanziaria segnando, inoltre, un massimo storico di 1,6 miliardi di euro a livello di portafoglio ordini, in crescita del 10,2%.
Questi risultati derivano da una strategia commerciale e industriale attentamente pianificata che ci permette sia di mantenere performance di alto livello che di conquistare anche nuovi ambiti di mercato emergenti e in forte crescita che si aggiungono ai settori tradizionali ad alto valore già presidiati”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here