Scuole Viaggianti: nuova tappa per il tour teatrale della sostenibilità

233

Ieri e oggi le premiazioni delle scuole vincitrici per la regione Marche della seconda edizione del progetto ambientale di Estra

 

Oltre 23.000 studenti e più di 1.500 docenti provenienti da 838 istituti dell’infanzia, primaria e secondaria di I grado nelle regioni Abruzzo, Marche, Molise, Toscana e Umbria. Sono i numeri della seconda edizione di  Scuole viaggianti, il progetto ambientale di Estra che si conclude con il tour della Sostenibilità: dieci tappe iniziate in Molise che stanno toccando le scuole vincitrici protagoniste di speciali cerimonie di premiazione, durante le quali alunni e insegnanti potranno godersi il loro meritato premio: lo spettacolo “Il Grande Sconquasso”, un evento inedito, a base di teatro.

 

Dopo Molise, Abruzzo e Umbria, il tour approda nelle Marche dove si sono aggiudicate il premio la scuola dell’infanzia e primaria Angela Latini  di Mozzano in provincia di Ascoli Piceno e la scuola primaria (classi terza quarta e quinta) Falconara Marconi (Ancona).

 

La prima cerimonia di premiazione si è svolta ieri, lunedì 27 maggio ,a Mozzano (Ascoli  Piceno), alla scuola dell’infanzia e primaria Angela Latini, alla presenza della dirigente scolastica Alessandra Goffi, delle coordinatrici del progetto Renata Ciarrocchi e Chiara Rosa, e di Giuseppe Marini presidente di Piceno Gas.

 

Questa mattina (martedì 28 maggio), si è tenuta la premiazione per le classi terza quarta e quinta della scuola primaria Falconara Marconi (Ancona). Sono intervenuti la dirigente scolastica Filomena Zaccaro, la coordinatrice del progetto Tina Fiorita, insieme all’assessore all’Istruzione del Comune di Falconara, Ilenia Orologio, e all’amministratore delegato di Estra Prometeo, Francesco Pieia.

 

Le due scuole premiate hanno assistito allo spettacolo  “Il Grande Sconquasso” realizzato dalla compagnia teatrale Straligut  e  prodotto da Estra per le scuole. Utilizzando un sistema innovativo di auto-produzione di energia tramite una bici generatrice e pannelli fotovoltaici, lo spettacolo è caratterizzato da un basso consumo energetico e da un impatto ambientale ridotto a zero.  Sul palco un’unica attrice-narratrice, Anna Amato, in sella a una bici collegata a un impianto di accumulo e a un sistema di co-generazione elettrica, che racconta  le meraviglie incontrate nel suo lungo viaggio: un viaggio che si è concluso con l’ispirazione per cominciare a pensare che cambiare è possibile e che un futuro migliore si può creare insieme.

Prossima tappa la Toscana.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here